GP Bahrain F1, Lewis Hamilton sorride

Lewis Hamilton è molto soddisfatto del quarto posto conquistato nel Gran Premio del Bahrain ma ammette che i rivali sono stati troppo forti per lui

da , il

    Anche Lewis Hamilton è contento. E ci risiamo. Al campione del mondo 2008, basta un quarto posto per andarsene dal Bahrain col sorriso. Le proporzioni, però, tornano se si considera che alla Ferrari si sono accontentati dei 3 punti di Raikkonen.

    LEWIS HAMILTON. “Sono felicissimo del quarto posto. Le Toyota, le Red Bull e le Brawn erano cosi’ veloci nelle curve ad alta velocita’ che era semplicemente impossibile tenere il loro passo - ha dichiarato un soddisfatto Hamilton - Questo, però, e’ un altro incoraggiante passo per il team”, ha concluso il pilota inglese spiegando che la strada è ancora lunga per tornare al top e che, soprattutto a Barcellona dove l’aerodinamica è fondamentale, sarà dura ripetersi. Ha comunque buone ragioni il campione del mondo di guardare avanti con fiducia. Ad oggi la sua McLaren è la macchina che ha fatto più progressi.

    RENAULT. Nella colonna dei delusi, oltre a Jarno Trulli di cui abbiamo già parlato, ci finiscono quelli di Renault e BMW Sauber. Fernando Alonso si aspettava di più:“Abbiamo fatto del nostro meglio oggi. L’inizio della gara e’ stato perfetto e non abbiamo perso posizioni. In gara poi non e’ accaduto nulla di insolito e nessun ritiro nelle prime posizioni. Abbiamo conquistato solo un punto e quindi abbiamo bisogno di migliorare al prossimo GP”. Briatore si consola, si fa per dire, con un Piquet finalmente combattivo e senza errori:“Avevamo maggiori aspettative per questo fine settimana, ma Fernando ha compromesso la sua corsa con una brutta partenza. Nelson, invece, ha avuto un’ottima gara, passando dalla 15 alla 10 con una guida aggressiva e costante. E’ un peccato che non abbia preso punti.” A dirla tutta, però, l manager piemontese sarebbe andata meglio se il brasiliano avesse toppato anche quest’ultima prova. Così, la sostituzione con qualcosa di meglio non avrebbe lasciato aperta la porta ad alcuna recriminazione da chicchessia.

    BMW SAUBER. “Il risultato e’ un disastro, anche se siamo stati sfortunati con la collisione nella prima curva. Pensavo anche ad una sospensione rotta ma poi nei box e’ stato sostituito l’alettone anteriore ed ho continuato” spiega Nick Heidfeld che riesce a trovare consolazione solo con il suo ennesimo arrivo al termine della gara che gli vale un’altra casella del suo record. In casa BMW si registra uno dei peggiori risultati di sempre dove tra collisioni e malintesi al box non resta che dimenticare in fretta, voltare pagina ed aspettare con ansia l’approdo a Barcellona.