GP Bahrain F1: prove libere 1 alla Force India

Resoconto della prima sessione di prove libere del Gran Premio del Bahrain, prima tappa del mondiale 2010 di Formula 1

da , il

    E’ iniziata la stagione 2010 di Formula 1! La prima sessione di prove libere va ad Adrian Sutil con la Force India. I tempi sono da prendere ancora con le pinze poiché ogni team ha portato avanti una diversa metodologia di lavoro. C’è chi ha puntato sull’elevato carico, chi ha cercato il colpo a sorpresa per uscire dall’anonimato. E così via. Un dato sembra certo: i top team sono lì ma non sono soli. La Ferrari è seconda con Alonso e quarta con Massa. La McLaren è quinta e sesta con Button ed Hamilton. La Red Bull nona con Webber. La Mercedes mette Schumacher al decimo posto con Rosberg ottavo.

    PROVE LIBERE F1. Ferrari, McLaren, Red Bull e Mercedes, i 4 top team della stagione 2010 sono già davanti. A far loro compagnia ci sono un paio di nomi interessanti: la Force India con Adrian Sutil e Tonio Liuzzi entrambi nella top ten e la Renault che con Kubica balza al terzo posto. Per sapere quanto è fumo e quanto arrosto, dovremmo attendere le qualifiche di domani. Intanto registriamo che Alonso è l’unico a contenere il distacco dal Sutil. Gli altri arrivano mezzo secondo dopo con Michael Schumacher decimo ad un secondo pieno dal pilota Force India. In coda, nessun tempo cronometrato per il team HRT di Bruno Senna, al debutto assoluto.

    GP Bahrain F1 2010: prove libere 1, risultati e classifica dei tempi

    1. Sutil Force India-Mercedes 1:56.583 18

    2. Alonso Ferrari 1:56.766 + 0.183 18

    3. Kubica Renault 1:57.041 + 0.458 19

    4. Massa Ferrari 1:57.055 + 0.472 19

    5. Button McLaren-Mercedes 1:57.068 + 0.485 19

    6. Hamilton McLaren-Mercedes 1:57.163 + 0.580 19

    7. Liuzzi Force India-Mercedes 1:57.194 + 0.611 19

    8. Rosberg Mercedes GP 1:57.199 + 0.616 15

    9. Webber Red Bull Racing 1:57.255 + 0.672 17

    10. Schumacher Mercedes GP 1:57.662 + 1.079 16

    11. Alguersuari Toro Rosso-Ferrari 1:57.722 + 1.139 18

    12. Hulkenberg Williams-Cosworth 1:57.894 + 1.311 20

    13. Vettel Red Bull Racing 1:57.943 + 1.360 17

    14. Buemi Toro Rosso-Ferrari 1:58.399 + 1.816 13

    15. Barrichello Williams-Cosworth 1:58.782 + 2.199 11

    16. Petrov Renault 1:58.880 + 2.297 13

    17. de la Rosa Sauber-Ferrari 2:00.250 + 3.667 18

    18. Kobayashi Sauber-Ferrari 2:01.388 + 4.805 11

    19. Glock Virgin-Cosworth 2:03.680 + 7.097 8

    20. Kovalainen Lotus-Cosworth 2:03.848 + 7.265 21

    21. Trulli Lotus-Cosworth 2:03.970 + 7.387 15

    22. di Grassi Virgin-Cosworth 2

    23. Senna HRT-Cosworth 3

    24. Chandhok HRT-Cosworth

    FERRARI. Prima di scendere in pista, Fernando Alonso è stato uno dei protagonisti della conferenza stampa di rito. Lo spagnolo era alla sua prima in Rosso. “Ho guidato la macchina durante i test invernali, ma quella era soltanto la preparazione e ora finalmente possiamo correre”. Quanto al suo arrivo in Ferrari:“Quando cambi squadra, hai bisogno di adattarti alle persone e alla loro filosofia di lavoro; il periodo pre-stagione è andato molto bene. Mi sono sentito molto a mio agio fin dal primo giorno e ora sento che siamo ben preparati e sono pronto alla battaglia”. Al suo fianco c’era Michael Schumacher:“E’ bello per tutti noi dello sport che sia tornato – ha detto al tedesco – Quello che Michael ha fatto per questo sport sarà molto difficile da ripetere, con tutti i suoi titoli, le vittorie e le pole position. Vincere una gara o il titolo con Michael in pista sicuramente darà qualcosa in più”. Anche per Felipe Massa si può parlare di ritorno, dopo 8 mesi dall’incidente:“Penso che partiremo bene dopo aver imboccato la giusta direzione nei test invernali – ha dichiarato – Guidare è il mio lavoro da tanti anni e sono veramente felice di essere tornato”. Il brasiliano ha le idee chiare. Vuole ottenere punti che si riveleranno importanti al termine della stagione cercando di non commettere errori e facendo leva sull’affidabilità della macchina, fattore imprescindibile.