GP Baku F1 2017, Ferrari: Raikkonen non aiuterà Vettel

Raikkonen ha confermato che non sarà al servizio di Vettel nel GP di Baku 2017 di F1 ma solo quando Seb sarà l'unico pilota Ferrari in lotta per il titolo

da , il

    GP Baku F1 2017, Ferrari: Raikkonen non aiuterà Vettel

    Uno dei temi più caldi per il team Ferrari, tanto per il Gran Premio di Baku di F1 2017 che per tutto il resto della stagione, riguarda il rapporto tra Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen. La delusione del finlandese per la mancata vittoria nel GP di Monaco ha aperto una breccia. La classifica mondiale, però, vede il tedesco al comando con il doppio dei punti del compagno di box. E allora? Cosa deve fare la Ferrari? Iniziare subito con gli ordini di scuderia oppure traccheggiare ancora per non demotivare Iceman e attirare troppe critiche di anti-sportività? La risposta arriva da Kimi Raikkonen nella conferenza stampa del GP di Azerbaijan:“Aiuterò Sebastian Vettel quando non sarò più in grado di lottare per il titolo dato che la priorità è il bene della Ferrari ma, fino a quel momento, punterò a fare il massimo per me”. CLICCA QUI per seguire la gara LIVE in diretta web del GP Baku F1 2017 con risultati e classifica.

    Ferrari: difficile dare ordini di scuderia a Raikkonen

    Cosa vogliono dire le parola di Kimi Raikkonen? Significano che inizierà a lasciare pista libera a Sebastian Vettel solo dopo l’estate. Nel frattempo, i tifosi della Ferrari devono augurarsi che non capitino troppe occasioni in cui riuscirà a portare via punti al tedesco che è impegnato in una lotta serratissima contro Hamilton e la Mercedes.

    Pensate che assurdo se il titolo mondiale non dovesse arrivare a Maranello per una manciata di punti dopo che la Ferrari ha lasciato Raikkonen davanti a Vettel in una o due occasioni.

    Capiamo che ragionare in questo modo suona antisportivo. Ma la Formula 1 è anche uno gioco di squadra e, nel momento in cui le gerarchie all’interno del team sono chiare, non c’è ragione di scandalo.

    D’altro canto, c’è da capire anche la posizione della Ferrari. Sacrificare un campione del mondo come Kimi dopo un terzo di stagione è assurdo. Non stiamo parlando del giovanotto ultimo arrivato come potrebbe essere Bottas al servizio di Hamilton. Parliamo di un campione che ha milioni di fans sparsi in giro per il mondo.

    GP Baku F1 2017, Raikkonen: pista diversa da Monaco

    Il Gran Premio di Monaco è stato il momento più alto della stagione 2017 di F1 della Ferrari. Sul circuito di Montecarlo è arrivata una fantastica doppietta. La pista cittadina di Baku si presterà per un qualcosa d analogo? “E’ un tracciato completamente diverso ma possiamo fare bene anche qui - ha spiegato Raikkonen – ma mi aspetto che tutti siano molto vicini”.

    Secondo Iceman, è più giusto paragonare Baku a Singapore:“Ci sono lunghi rettilinei e alcuni punti stretti. Lo scorso anno non fu facile correre qui anche per via del caldo e della gestione delle gomme. Stavolta sarà più facile, perché abbiamo più esperienza e le gomme sono diverse. Quanto a noi, siamo stati competitivi un po’ ovunque per cui il nostro obiettivo è mettere insieme un buon setup e dimostrare di essere i più forti”.