GP Baku F1 2017, Verstappen: “Tutto bene tranne l’ultimo giro”. Ricciardo: “Ottima giornata”

I due piloti della Red Bull archiviano gli eccellenti risultati nella prima giornata di prove libere al GP Baku F1 2017. Olandese velocissimo ma il botto sul finale rovina la festa

da , il

    GP Baku F1 2017, Verstappen: “Tutto bene tranne l’ultimo giro”. Ricciardo: “Ottima giornata”

    E’ stata una giornata decisamente positiva per la Red Bull quella delle prime due sessioni di prove libere al GP Baku F1 2017. Sia in FP1 che in FP2 il più veloce sul tracciato dell’Azerbaijan è stato Max Verstappen, il quale ha ripetutamente abbassato i suoi tempi. Tuttavia la sua giornata perfetta è stata rovinata da un incidente proprio negli ultimi secondi della seconda sessione, quando è andato a sbattere dopo la curva 1, rovinando le sospensioni. Ottima prestazione anche per Daniel Ricciardo, che ha incamerato il terzo tempo. E’ proprio il pilota australiano ad apparire più su di morale: “E’ stata un’ottima giornata. Stamattina ero andato bene ma il setup non mi rendeva soddisfatto, sapevo che era possibile migliorare. Nel pomeriggio in generale posso definirmi contento, siamo molto vicini a Ferrari e Mercedes“. CLICCA QUI per seguire la gara LIVE in diretta web del GP Baku F1 2017 con risultati e classifica.

    Max Verstappen invece non può esimersi dall’ignorare la picchiata che ha rovinato una giornata altrimenti perfetta. “La giornata è stata tutta positiva tranne l’ultimo giro. La macchina mi ha dato ottime sensazioni, anche se non sono riuscito a sfruttarla al massimo durante la simulazione di qualifica perché ho trovato traffico e bandiere gialle. Ma possiamo essere abbastanza contenti, perché siamo primi senza aver potuto fare un giro perfetto. Penso che la preparazione fatta al simulatore ci abbia permesso di arrivare qui con un buon setup e una macchina competitiva fin dall’inizio. E’ stato sicuramente il miglior venerdì dall’inizio dell’anno“.

    Tornando a Ricciardo, in mattinata l’australiano ha smentito le voci di corridoio che lo davano come prossimo pilota della Ferrari. “Onestamente, non c’è niente di vero. Sono solo voci“.