GP Belgio F1 2009: vince Kimi Raikkonen

Kimi Raikkonen vince il Gran Premio del Belgio davanti a Giancarlo Fisichella

da , il

    Kimi Raikkonen vince il Gran Premio del Belgio. Il pilota della Ferrari porta per la prima volta in stagione il Cavallino sul gradino più alto del podio. Podio storico che vede la prima volta assoluta per la Force India con Giancarlo Fisichella. Ritirati per incidente al primo giro Jenson Button e Lewis Hamilton.

    GIRO 01. Partenza caotica come prevedibile. Fisichella sfila bene dalla pole position mentre Raikkonen prima schiva miracolosamente un Barrichello piantatosi davanti a lui e poi, aiutandosi con la via di fuga, infila chi gli sta davanti fino a mettersi nei tubi di scarico del pilota Force India. A farne le spese è Jarno Trulli che, assieme a Barrichello e Sutil è costretto ad un pit stop immediato per risistemare la vettura. Peggio va a Alguersuari, Hamilton, Grosjean e Button che si eliminano a vicenda e costringono i commissari a far entrare la safety car. Al termine del primo giro la classifica dei primi dieci vede Fisichella, Raikkonen, Kubica, Glock, Webber, Heidfeld, Rosberg, Vettel, Alonso e Kovalainen.

    GIRO 05. Alla ripartenza Kimi Raikkonen supera Fisichella e Vettel supera Rosberg.

    GIRO 12. Pit stop per Kubica e Glock.

    GIRO 14. Pit stop per Raikkonen, Fisichella, Heidfeld e Webber. Quest’ultimo prima rischia il contatto in pit lane con Heidfeld poi viene superato dal tedesco e successivamente da Barrichello. Infine, si becca un drive through per manovra pericolosa nei confronti del pilota BMW.

    GIRO 15. Pit stop per Vettel.

    GIRO 17. Pit stop per Rosberg.

    GIRO 20. Jarno Trulli si ritira

    GIRO 24. Pit stop per Alonso che accusa nuovamente problemi ad uno pneumatico anteriore e finisce per doversi precauzionalmente ritirare.

    GIRO 26. Pit stop per Kovalainen.

    GIRO 27. Pit stop per Barrichello. Dopo che tutti hanno effettuato la loro prima sosta, la classifica vede Raikkonen davanti a Fisichella, Kubica, Vettel, Heidfeld, Rosberg, Glock, Webber.

    GIRO 30. Pit stop per Kubica.

    GIRO 31. Pit stop per Raikkonen e Fisichella.

    GIRO 33. Pit stop per Rosberg e Heidfeld.

    GIRO 34. Pit stop per Webber.

    GIRO 35. Pit stop per Vettel. A soste concluse Raikkonen guida ancora la gara tallonato da Fisichella. Vettel recupera sui due a suon di giri veloci. A punti anche Kubica, Heidfeld, Kovalainen, Barrichello e Rosberg. Chiudono la top ten Webber e Glock.

    GIRO 42. Esce fumo dal retrotreno della Brawn GP di Barrichello. Si tratta di una perdita d’olio. Il pilota brasiliano prova lo stesso a raggiungere il traguardo

    GIRO 44. E’ Kimi Raikkonen il primo a passare sotto alla bandiera a scacchi. Sfruttando l’ottima partenza, il pilota della Ferrari riporta la scuderia italiana sul gradino più alto del podio per la prima volta in stagione e rompe un digiuno personale di quasi un anno e mezzo. Per il campione del mondo 2007 si conferma la regola che lo vede sempre vincitore a Spa-Francorchamps ogni volta che vede il traguardo. Sul podio sale anche Sebastian Vettel che approfitta dello stop di Jenson Button per rimontare in classifica. A punti le due BMW Sauber, la McLaren con Kovalainen, la Brawn GP con Barrichello e la Williams con Rosberg. Si conferma ultimo Luca Badoer. Il distacco dal penultimo ammonta a quasi 50 secondi.

    GP Belgio F1 2009: ordine di arrivo

    1. Raikkonen Ferrari (B) 1h23:50.995

    2. Fisichella Force India-Mercedes (B) + 0.939

    3. Vettel Red Bull-Renault (B) + 3.875

    4. Kubica BMW Sauber (B) + 9.966

    5. Heidfeld BMW Sauber (B) + 11.276

    6. Kovalainen McLaren-Mercedes (B) + 32.763

    7. Barrichello Brawn-Mercedes (B) + 35.461

    8. Rosberg Williams-Toyota (B) + 36.208

    9. Webber Red Bull-Renault (B) + 36.959

    10. Glock Toyota (B) + 41.490

    11. Sutil Force India-Mercedes (B) + 42.636

    12. Buemi Toro Rosso-Ferrari (B) + 46.106

    13. Nakajima Williams-Toyota (B) + 54.241

    14. Badoer Ferrari (B) + 1:38.177