GP Belgio F1 2012: vince Button! Incidente alla prima curva per Alonso e Hamilton

Formula 1: cronaca e commenti del Gran Premio del Belgio 2012

da , il

    indicente Alonso-Hamilton: F1 Gran Premio del Belgio   Gara

    E’ l’incidente che mette fuori causa Fernando Alonso e Lewis Hamilton il momento chiave del Gran Premio del Belgio di Formula 1 2012. E siamo alla prima curva! Il resto sta tutto in un assolo in testa di Jenson Button con la McLaren ed una grande rimonta di Sebastian Vettel che effettua un pit stop in meno degli avversari e chiude al secondo posto. Né Kimi Raikkonen, né Michael Schumacher riescono ad onorare i loro grandi risultati ottenuti in passato a Spa-Francorchamps. Il finlandese è comunque sul podio. Il tedesco deve accontentarsi della settima posizione. Nella zona punti da segnalare la piccola consolazione per la Ferrari con Felipe Massa che tiene dietro Mark Webber.

    PARTENZA. Jenson Button è in pole position. Al suo fianco c’è per la prima volta Kamui Kobayashi con la Sauber. Seguono Raikkonen, Perez, Alonso, Maldonado, Hamilton e Grosjean. Vettel è decimo e Webber è dodicesimo. Prima che i semafori rossi si spengano, Pastor Maldonado si rende protagonista di una partenza anticipata. Nelle frazioni di secondo successive c’è un incidente tra Hamilton e Grosjean con il francese che fa carambolare il pilota della McLaren contro la Sauber di Perez e la Ferrari di Alonso il quale, ignaro dell’inferno che gli si stava scatenando dietro, stava già affrontando in tranquillità il tornantino La Source. Esce la safety car per raccogliere i tanti detriti sull’asfalto.

    GIRO 05. Alla ripartenza la classifica dei primi dieci è la seguente: Button, Raikkonen, Hulkenberg, Di Resta, Schumacher, Ricciardo, Vergne, Webber, Senna e Kovalainen. Massa è 11 davanti a Vettel.

    GIRO 06-11. Quando la safety car rientra ai box, sono tanti i sorpassi. Le posizioni che faticano a stabilizzarsi. Si mette particolarmente in luce Vettel che rimonta posizioni superando Massa e Webber. Anche Schumacher ci dà dentro arrivando fino alla zona podio.

    GIRO 12. Sono Webber e Raikkonen i primi ad effettuare il pit stop. Entrambi non hanno un buon ritmo.

    GIRO 13. Pit stop di Massa. Vettel, intanto, continua nella rimonta.

    GIRO 20. Pit stop di Schumacher.

    GIRO 21. Pit stop di Button che mantiene la testa della corsa.

    GIRO 22. Pit stop di Vettel. A questo punto tutti hanno effettuato la loro prima sosta. Button è al comando con oltre 15 secondi su Raikkonen che guida un gruppetto composto da Hulkenberg, Webber, Massa e Vettel. Completano la top ten Ricciardo, Schumacher, Vergne e Di Resta. Sia l’inglese della McLaren che il tedesco della Red Bull non si fermeranno più per fare altri cambi gomme.

    GIRO 24. Vettel sorpassa Massa.

    GIRO 27. Secondo pit stop di Webber, Hulkenberg e Massa. L’australiano della Red Bull finisce sotto investigazione per essere ripartito in modo pericoloso dalla sua piazzola.

    GIRO 28. Secondo pit stop di Raikkonen. La nuova classifica vede ancora Button al comando ma Vettel risalito fino alla seconda posizione.

    GIRO 31. Raikkonen supera Schumacher ma viene risuperato dal tedeco lungo il Kemmel.

    GIRO 33. Stavolta Raikkonen ce la fa. Sorpassa Schumacher e sale in terza posizione. Il giro seguente il tedesco è costretto a cambiare gomme per la seconda volta.

    GIRO 35. Massa supera Webber e sale in quinta posizione. Le posizioni si stabilizzano con Button saldamente al comando con 13 secondi su Vettel il quale ne ha 12 su Raikkonen. Fuori dal podio Hulkenberg, Massa, Webber, Schumacher, Vergne, Ricciardo e Di Resta.

    GIRO 44. E’ Jenson Button il primo a passare sotto alla bandiera a scacchi del Gran Premio del Belgio di F1 2012. Sul podio salgono anche Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen. Il tedesco della Red Bull è autore di una grande gara in rimonta dopo le pessime qualifiche. A punti vanno anche Hulkenberg, Massa, Webber, Schumacher, Vergne, Ricciardo e Di Resta. All’appello mancano clamorosamente Fernando Alonso e Lewis Hamilton che sono messi Ko alla prima curva da una carambola innescata dal solito Romain Grosjean. Nell’occasione escono di scena anche i due della Sauber con Perez ritirato e Kobayashi costretto al pit stop anticipato.

    GP Belgio F1 2012: ordine di arrivo

    1. Button McLaren-Mercedes 1h29:08.530

    2. Vettel Red Bull-Renault + 13.624

    3. Raikkonen Lotus-Renault + 25.334

    4. Hulkenberg Force India-Mercedes + 27.843

    5. Massa Ferrari + 29.845

    6. Webber Red Bull-Renault + 31.244

    7. Schumacher Mercedes + 53.374

    8. Vergne Toro Rosso-Ferrari + 58.865

    9. Ricciardo Toro Rosso-Ferrari + 1:02.982

    10. Di Resta Force India-Mercedes + 1:03.783

    11. Rosberg Mercedes + 1:05.111

    12. Senna Williams-Renault + 1:11.529

    13. Kobayashi Sauber-Ferrari + 1:56.119

    14. Petrov Caterham-Renault + 1 lap

    15. Glock Marussia-Cosworth + 1 lap

    16. Pic Marussia-Cosworth + 1 lap

    17. Kovalainen Caterham-Renault + 1 lap

    18. De la Rosa HRT-Cosworth + 1 lap

    19. Karthikeyan HRT-Cosworth + 30

    20. Maldonado Williams-Renault + 5

    21. Perez Sauber-Ferrari + 1

    22. Alonso Ferrari + 1

    23. Hamilton McLaren-Mercedes + 1

    24. Grosjean Lotus-Renault + 1

    Giro più veloce: Senna, 1:52.822