GP Belgio F1 2013, Hamilton dopo la pole di Spa: “Non capivo cosa succedeva” [FOTO]

E’ Lewis Hamilton a confermare che le qualifiche del Gran Premio del Belgio 2013 di Formula 1, al di là dei meriti di Mercedes e Red Bull e dei demeriti della Ferrari, sono state una grande lotteria che ha sorriso ad alcuni e voltato le spalle ad altri

da , il

    E’ Lewis Hamilton a confermare che le qualifiche del Gran Premio del Belgio 2013 di Formula 1, al di là dei meriti di Mercedes e Red Bull e dei demeriti della Ferrari, sono state una grande lotteria che ha sorriso ad alcuni e voltato le spalle ad altri. Si possono pure fare processi alla scuderia italiana per la quinta fila di Alonso e Massa ma va tenuto conto di tutte le variabili entrate in gioco. In tale senso, come anticipato, le parole dell’autore della pole position fanno capire quanto anche la sorte abbia influito:”Sono stato molto sorpreso quando ho attraversato la linea ed ho visto la pole position perché quando ho iniziato il giro ero 7° e tre secondi dietro. Non riuscivo a capire cosa stava accadendo durante il mio giro perché mi stavo avvicinando a Vettel che era davanti a me nonostante la pioggia nel primo settore fosse aumentata. Ho fatto poi la differenza nel settore centrale nel quale ho tentato il tutto per tutto. Devo dire che mi trovo bene nelle condizioni variabili perché penso di poter trovare il limite”, ha ammesso in conferenza stampa.

    Brawn: “Sessione insidiosa”

    “E’ stata una sessione insidiosa – ha commentato Ross Brawn a Sky dopo le qualifiche del GP del Belgio 2013 - Non direi che è andata liscia per noi ma tutto si è messo a posto nel finale. La cosa incoraggiante è che la macchina ha risposto bene in queste condizioni per cui siamo ottimisti per domani visto che la situazione sarà simile. Abbiamo provato a trovare un assetto per tutte gli scenari e sembra si sia trovato. Anche gli altri hanno fatto come noi mentre la Lotus ha scelto un setup più carico. Loro probabilmente sono più sicuri di avere la pioggia”.

    Vettel: “Pista asciugata in modo incredibilmente veloce”

    “Siamo usciti con le gomme da asciutto ma ha iniziato a piovere – ha ricordato Vettel - Allora abbiamo montato le intermedie con la pioggia che aumentava di intensità. Alla fine, però, la pista si è asciugata in maniera incredibilmente più veloce di quello che pensavamo. Ho visto Lewis dietro di me che mi stava recuperando e allora ho spinto di più nel finale. E’ arrivato un secondo posto che rappresenta un buon risultato per il team ed un buon punto di partenza per domani anche se ci sarà ancora molta altra incertezza”.

    Webber: “Facile passare da stupidi”

    Anche Webber conferma di averci capito poco:“E’ molto facile passare da stupidi in queste situazioni perché le condizioni sono mutevoli. Era difficile capire dove eri e come stavi andando. Io sono andato lento nel primo giro perché speravo che la pista migliorasse nel finale e così è stato”.

    Questo weekend c’è il Fanta F1 di Derapate!

    kc_fantaf1

    Altro weekend, altro FANTA F1!. Il tradizionale gioco a pronostici di Derapate.it continua con la stagione di Formula 1. Lo scopo del gioco è indovinare la pole position e i primi 8 classificati di ogni Gran Premio. Leggi qui il regolamento, mentre se vuoi metterti alla prova con il nostro gioco, basta cliccare qui. Potresti essere il prossimo vincitore del FANTA F1!

    A quale pilota di F1 2017 assomigli di più? Fai il TEST!

    Domanda 1 di 14

    Semaforo ROSSO: in attesa del verde, cosa fai?