GP Belgio F1 2014, anteprima: Spa-Francorchamps fa tremare tutti [FOTO e VIDEO]

Formula 1 2014: arriva il Gran Premio del Belgio

da , il

    GP Belgio F1 2014, anteprima di Spa

    E’ in arrivo il Gran Premio del Belgio di Formula 1 2014! Il circuito di Spa-Francorchamps è l’unico capace ancora di far tremare i piloti. Tremare di paura, emozione, gasamento o adrenalina. Fate voi. Certo è che non si resta indifferenti quando si gira sulla pista delle Ardenne. Lo scorso anno Sebastian Vettel iniziò la sua cavalcata incessante di vittorie, mentre nel 2012 non possiamo dimenticare il botto di Grosjean contro Alonso. Stavolta il destino è opposto a Vettel, sorride invece alle Mercedes. Rosberg continua a comandare in classifica generale su Lewis Hamilton. Domenica un nuovo atto della lotta tra le Frecce d’Argento.

    F1 in Belgio, fotogallery: così un anno fa…

    GP del Belgio: Spa-Francorchamps severo anche con le gomme

    Il circuito di Spa-Francorchamps è una sfida a sé. Non c’è solo un nastro d’asfalto lunghissimo rispetto alla media ma anche l’imprevedibilità del clima, una prima curva da botto assicurato, i curvoni veloci assai esigenti quanto ad aerodinamica delle macchine e attributi dei piloti. A questi, l’edizione 2014 del GP del Belgio aggiunge la solita incognita delle gomme. La Pirelli ha deciso di portare le medie e le soft, uno step in meno rispetto alla scorsa stagione, dove erano presenti le dure.

    [sondaggio id="447"]

    Un po’ di numeri in ottica Ferrari

    L’attuale Re di Spa è Kimi Raikkonen. Un altro grande interprete della pista si chiama Michael Schumacher , sempre, sempre, sempre, ricordato con grande piacere. Chi non ha quasi mai brillato in Belgio, a volta anche solo per sfortuna, è Fernando Alonso. Tre podi e cinque arrivi in zona punti per lui, anche se l’anno scorso ha fatto vedere di che pasta è fatto. La Ferrari spera di rifarsi visto che il successo qui manca dal lontano 2009. Nel 2008 finì fortunosamente nelle mani di Felipe Massa. Altri alfieri della Rossa a salire sul gradino più alto del podio di Spa-Francorchamps, oltre ai tre già citati, sono stati Kimi Raikkonen, Alberto Ascari, Peter Collins, Phil Hill e John Surtees. Niki Lauda, Jody Scheckter e Michele Alboreto vinsero sì in Belgio ma a Zolder. Il totale dei successi del Cavallino Rampante è di 16. Grandi edizioni da ricordare sono quella del 1995 con la vittoria di Schumacher partito sedicesimo e quella del 2004 che andò al solito imbattibile Raikkonen ma che consentì al Kaiser di conquistare matematicamente il settimo e ultimo alloro della carriera. Difficile, però, non pensare ad un’annata vissuta senza qualche episodio clamoroso da immortalare. Una citazione finale spetta ad Ayrton Senna, non uno a caso, salito per 5 volte sul gradino più alto del podio di cui 4 consecutive dal 1988 al 1991.

    A quale pilota di F1 2017 assomigli di più? Fai il TEST!

    Domanda 1 di 14

    Semaforo ROSSO: in attesa del verde, cosa fai?