GP Belgio F1 2014: Ricciardo vince a Spa, Rosberg fa fuori Hamilton [FOTO]

Il gran premio del Belgio 2014 se lo aggiudica il pilota che non t'aspetti, Daniel Ricciardo

da , il

    Daniel Ricciardo sorride ancora sul gradino più alto del podio, quello del Gran premio del Belgio. Mentre sorride, in Mercedes le polemiche sono roventi per la condotta scellerata di Rosberg, che parte male al via, si fa passare da Hamilton e azzarda un attacco all’esterno che rovina la gara di Lewis, con una gomma tagliata e il ritiro a poche tornate dal termine. Il secondo posto per Nico vale punti pesanti in ottica iridata, ma ci saranno conseguenze dopo questo gran premio.

    Il terzo posto è di Valtteri Bottas, bravo a rimontare dalla sesta piazza e in lotta con un ottimo Kimi Raikkonen, finalmente protagonista e veloce sul tracciato che lo ha visto vincitore per ben quattro volte. A lungo terzo, Kimi cede nel finale alla più veloce Williams. Alonso paga un problema in griglia di partenza, che gli porta una penalizzazione di 5 secondi e solo l’ottava posizione sul traguardo.

    a cura di: @fabianopolimeni

    CLASSIFICA GP BELGIO F1 2014

    Seconda vittoria di fila per Ricciardo! Autorevolissima prova dell’australiano, precede Rosberg, poi Bottas, Raikkonen, Vettel, Magnussen, Alonso, Button, Perez e Kvyat nei primi dieci. Bella gara e aspettiamoci polemiche roventi in casa Mercedes per la manovra presuntuosa e sbagliata di Rosberg su Hamilton al secondo giro.

    44/44 – Ultimo giro! Ricciardo gestisce 3.5 secondi su Rosberg e si avvia verso il successo!

    43/44 – Grandissima lotta Alonso-Magnussen sul dritto, a Les Combes e a Rivage. Magnussen mostra i denti e porta all’esterno Alonso, ne approfitta Vettel che passa lo spagnolo e poi scavalca Magnussen. Risultato: bel carattere del danese, ma quinta posizione a Vettel.

    42/44 - Replica del sorpasso Hakkinen-SChumacher con Zonta! Alonso prova l’interno al Kemmel su Magnussen con Ericsson a sinistra, ma il danese tiene la posizione e Button ne approfitta per attaccare Alonso. Gran spettacolo, Fernando riesce a stare ancora sesto, mentre Vettel supera Button.

    40/44 – Il secondo attacco di Bottas va a buon fine e passa Raikkonen. Terzo Valtteri, quarto Kimi: peccato, ma ottima gara di Raikkonen. Magnussen nel frattempo tiene ancora dietro bene Alonso.

    39/44 – Gran resistenza di Raikkonen, tiene dietro Bottas che prova l’attacco sul dritto del Kemmel. Rosberg continua a mangiare 2.3 secondi al giro a Ricciardo, si trova a 12.7. Ritiro di Hamilton per problemi di temperature, almeno stando alle voci ufficiali via radio…

    38/44 – Diventa un problema per Ricciardo il ritmo di Rosberg: 1.50.511 contro 1.53.405, adesso ha 17.8 secondi di ritardo dal leader il tedesco. Raikkonen può gestire 1.3 secondi su ROsberg, deve fare ancora 6 giri e ne ha 15 sulle medie. Magnussen non molla e tiene dietro Alonso, sono in bagarre per la quinta posizione, bella gara del danese. Poi Button, Vettel, Perez e Kvyat a chiudere la top ten

    37/44 – Non molla Rosberg e si riprende la posizione su Bottas passando a Blanchimont. Ora è in scia a Raikkonen e lo supera sul dritto con il Drs: secondo posto per Rosberg, con gomme morbide fresche: ha meno di 19 secondi da Ricciardo.

    35/44 – Attenzione! Rosberg ai box, perde la seconda posizione a vantaggio di Raikkonen ma riparte con gomme morbide. E’ dietro anche a Bottas, il finlandese attacca sul Kemmel e passa. Ha gomme medie e potrebbe andare fino al traguardo. Anche Vettel fa la terza sosta.

    31/44 – Bottas attacca Vettel alla frenata di Les Combes e va in quarta posizione, deve rimontare 2.3 secondi su Raikkonen, che dalla sua ha un buon passo da 54.9, anche se adesso perde 8 decimi sulla Williams. Ricciardo riesce a gestire poco più di 3 secondi su Rosberg, girano entrambi sul 53.4-53.7

    29/44 – La pressione di Rosberg su Ricciardo diventa importante, ma l’australiano risponde: volano entrambi sul 53.1-53.2; Raikkonen è terzo, poi Vettel, Bottas, Magnussen, Alonso, Hulkenberg, Perez e Button. Tutti su gomme medie. Bottas prova l’attacco su Vettel, è l’unica battaglia che si prospetta nella top ten al momento.

    28/44 – Un desolato Hamilton dice al box che non ha carico aerodinamico e non sa come prendere chi sta davanti. Ha danneggiato pesantemente il fondo quando ha percorso un giro intero con la gomma dechappata.

    Bottas al box, monta le medie. Alonso è ottavo e non riesce a levarsi di mezzo Magnussen.

    27/44 - Pitstop per il leader della gara, Ricciardo rientra secondo e davanti a Rosberg di circa 4 secondi. Bottas primo ma dovrà fermarsi. Raikkonen è in lotta con il finlandese per la terza posizione.

    25/44 – Bel sorpasso di Raikkonen su Button alla Bus Stop. Rosberg fa lo stesso su Alonso sul Kemmel, poi Fernando si ferma per il cambio gomme.

    24/44- Pit di Magnussen, strada libera per Alonso. Rosberg riesce a passare Button sul Kemmel, è quarto dietro ad Alonso.

    24/44 - Rosberg riesce a scavalcare Vettel, con due grandissimi giri veloci in sequenza. Adesso Ricciardo, Bottas, Magnussen, Alonso, Button, Rosberg, Raikkonen, Vettel, Kvyat, Hulkenberg.

    23/44 - Ancora in bagarre Alonso e Magnussen, resiste il pilota McLaren. Anche Massa ha fatto la sua sosta, imitato adesso da Vettel. Vedremo dopo la seconda tornata di pitstop cosa sarà cambiato. Rosberg fa sul serio: giro monstre in 1.51, seguito da 1.53.0… potrebbe scavalcare Vettel.

    20/44 - Giro record di Hamilton: 53.926. Intanto Ricciardo comanda autorevolmente la gara, gran condotta dell’australiano. Anche Raikkonen si conferma su livelli ottimi, gira in 55.3 e proprio adesso entra ai box per cambiare gomme (va sulle medie), mentre Magnussen si prende il lusso di passare nuovamente Alonso: quinto il danese, sesto Fernando.

    19/44 – Sosta di Rosberg, rientra in pista e stranamente ancora con gomme medie.

    18/44 – Secondo pit per Hamilton, torna sulle morbide. Gara difficilissima per lui. Ricciardo viaggia alla grande, fa 54,423 ed è il più veloce in pista: 6.1 secondi su Raikkonen, che mantiene il ritmo di Vettel, Bottas, Rosberg, Magnussen e Alonso, tutti a seguire

    17/44 - Rosberg nervoso, attacca alla Bus Stop Vettel e blocca l’anteriore sinistra a lungo, adesso Bottas lo mette nel mirino e a sua volta azzera la Mercedes sul dritto: impressionante con i suoi 339 orari, adesso è quarto. Guardiamo anche Hamilton, adesso 16mo e con tempi non proprio velocissimi. Rosberg sembra aver perso ritmo, Bottas e Vettel vanno via.

    16/44 – Gira forte Raikkonen, stesso passo di Ricciardo e Bottas, sono loro i miglior con 1.54.4-1.54.7. Si crea un terzetto in lotta per la terza posizione: Vettel, Rosberg e Bottas, sono racchiusi in 1 secondo, ma non sarà facile per Nico passare Vettel, che fa 326 orari sul dritto senza Drs, contro i 330 di Rosberg (con ala mobile aperta).

    15/44 – Restano solo Vergne e Gutierrez con il pitstop da effettuare. La classifica vede Ricciardo con 2.8 su Raikkonen, poi Vettel a 5.7, Rosberg a 6.6, Magnussen a 12.5, Alonso a 15.1, Vergne a 15.7, Perez a 16.7 e Button a 18.4

    13/44 - Alonso passa Perez alla Rivage, è nono e adesso passa ottavo per il pit di Button.

    12/44 - Bottas e Alonso effettuano i rispettivi cambi gomme.

    10/44 - Vettel cambia le gomme ma tiene le soft e rientra in sesta posizione. Giro record di Raikkonen: 54.333, al comando c’è Bottas, perché anche Ricciardo fa il suo pit.

    9/44 - Pitstop di Massa, va sulle medie. ancora problemi per Rosberg! Incredibile!! Ha preso qualcosa che gli si è impigliata sul tubo di pitot davanti al cockpit!!

    8/44 – Rosberg e Hamilton sono su gomme medie e sperano forse di andare su una sosta. Difficile riuscirci. In testa adesso c’è Ricciardo con 2.6 su Vettel, seguito da Bottas a 5 decimi, Alonso, Magnussen, Button, Kvyat, Hulkenberg, Vergne e Sutil.

    7/44 – Con 339 orari Bottas passa Alonso (314). Un problema all’alimentazione della batteria ha tenuto fermo Alonso in griglia. Si fermano Rosberg e Raikkonen, cambia il muso Nico. Vedremo se riuscirà a rientrare davanti a Hamilton: ce la fa, ma ha perso ben 7″ nel cambio.

    7/44 - Bottas mette nel mirino Alonso, è a 4 decimi, stesso distacco tra Alonso eVettel, mentre Ricciardo è a 7 decimi da Rosberg e con 1.4 su Vettel. Tiene bene Raikkonen, vicino a Bottas. Si sta creando un gruppetto di quattro piloti in lotta per il terzo posto. Hamiltn è ancora 19mo e sta girando sul 56.3, tempo uguale a quello dei primi

    5/44 - Vettel attacca Rosberg sempre in fondo al Kemmel e Nico chiude la porta. Lungo di Sebastian, ne approfitta Ricciardo che si installa in seconda posizione. Giro record di Hamilton, intanto, con 55.3; Rosberg è lento, solo 56.0 contro il 55.8 di Ricciardo.

    4/44 - Ricciardo passa Alonso sul rettilineo del Kemmel, adesso è terzo. Stop&go per Fernando, 5 secondi da scontare quando farà il pit. Ricciardo intanto fa 55.6, è il più veloce di tutti e si porta a 1.5 da Rosberg, che a sua volta ha 9 decimi su Vettel. Rosberg dovrà rientrare, tutto rimescolato in prospettiva

    3/44 – Hamilton arriva al box, cambia le gomme e riparte: è 19mo. Davanti invece Vettel ha ripreso Rosberg, a sua volta senza carico aerodinamico davanti, vista la paratia danneggiata! Dovrà sicuramente rientrare e sostituire l’ala. Alonso gira forte, ma è Bottas che fa 56.0, tre decimi più veloce. Tutti vicini! Resta da capire quanto potrà resistere ROsberg senza usurare le gomme.

    2/44 - Rosberg prende la scia di Hamilton sul rettilineo del Kemmel e attacca! SI toccano, forata la posteriore sinistra di Hamilton e ala danneggiata di Rosberg! Polemiche assicurate. Hamilton perde rapidamente posizioni, Rosberg è in testa. Il tedesco ha forzato la manovra all’esterno di Les Combes e ha rovinato la gara all’inglese. Non era nemmeno a metà vettura Nico!

    1/44 – Parte il gran premio del Belgio! Rosberg viene sverniciato da Hamilton al via e anche Vettel lo insidia in uscita da La SOurce e gli è davanti! Poi Alonso, Ricciardo e Vettel che va lungo alla variante di Les Combes, cedendo posizione a ROsberg.

    Hamilton, Rosberg in testa, poi Vettel, Alonso, Ricciardo, Bottas, Raikkonen, Magnussen e Massa, con Grosjean già rientrato ai box e Bianchi che ha la posteriore destra dechappata.

    +++ E’ sotto investigazione Fernando perché i meccanici hanno lavorato sulla macchina ai 15 secondi dal via +++ . Intanto il ferrarista ha ripreso la sua posizione, quindi scatterà quarto.

    14:00 – Si parte con il giro di formazione, poi via ai 44 giri. Temperatura ambientale sui 13° C, asfalto a 20° C. Piloti che scelgono le gomme morbide. Attenzione, i meccanici si attardano sulla macchina di Alonso!! Rischia di non partire, infatti resta fermo in griglia!!

    13:56 – Ancora pioggerella sul tracciato, non è sufficiente comunque a bagnare l’asfalto.

    13:51 – Ultimo aggiornamento sulle probabilità di pioggia: 40% secondo fonti Mercedes

    Spavaldo Ricciardo, a un Boselli che gli chiede quale risultato potrà portare a casa oggi: «Podio! Spero… Ho la giusta confidenza sia sul bagnato che sull’asciutto»

    13:49 – «[Ordini di scuderia?] Ma quali ordini… anche la strategia è la stessa! Difficile dire chi vincerà, questi due sono sullo stesso livello», parola di Niki Lauda

    13:42 - Alonso ha fatto il giro per schierarsi in griglia con gomme medie, potrebbe voler preservare al massimo le morbide nuove.

    13:40 - Il vento in griglia è piuttosto sostenuto, chissà che non porti ulteriori nuvole su Spa. Con una gara asciutta, Red Bull, McLaren e Williams si sono dimostrate le monoposto più veloci sul dritto.

    13:30 – Si apre la pitlane. Quindici minuti per schierarsi in griglia, poi il via

    13:22 – Chris Horner parla di Verstappen, atteso al debutto il prossimo anno, dopo quattro sessioni di prove libere al venerdì nelle ultime gare di questa stagione, e anticipa il gran premio del Belgio di Vettel e Ricciardo: «In Red Bull, come abbiamo fatto con Vettel, Ricciardo e Kvyat, gli daremo una chance. Max è un talento straordinario.

    [Sulla gara odierna], sarà nel settore centrale dove soffriremo un po’, ma il passo al venerdì era piuttosto buono».

    13:15 - A tratti pioviggina in pitlane, al momento nulla che possa far pensare a un via sul bagnato.

    13:10 – Pensando alle strategie, se sarà una gara interamente asciutta si andrà verso un gran premio con due soste. Dopo le qualifiche bagnate di ieri, tutti potranno scegliere liberamente la mescola con la quale partire al via e la preferita sarà quella morbida.

    Griglia di partenza GP Belgio

    1. N. Rosberg

    2. L. Hamilton

    3. S. Vettel

    4. F. Alonso

    5. D. Ricciardo

    6. V. Bottas

    7. K. Magnussen

    8. K. Raikkonen

    9. F. Massa

    10. J. Button

    11. D. Kvyat

    12. J. Vergne

    13. S. Perez

    14. A. Sutil

    15. R. Grosjean

    16. J. Bianchi

    17. P. Maldonado

    18. N. Hulkenberg

    19. M. Chilton

    20. E. Gutiérrez

    21. A. Lotterer

    22. M. Ericsson

    12:55 - Buona domenica e benvenuti alla diretta del Gran premio del Belgio di Formula 1, amici appassionati. Tra poco più di un’ora si spegnerà il semaforo e vivremo i 44 giri più affascinanti del mondiale, quelli sui 7 chilometri e 4 metri di Spa-Francorchamps.