GP Belgio F1 2014, Rosberg: “a 17 anni non ero pronto per la F1″

Formula 1 2014: Conferenza stampa pre weekend del GP del Belgio per la F1 2014

da , il

    La conferenza stampa odierna, che ha di fatto aperto il Gran Premio del Belgio di F1 2014, ha visto ai microfoni dei cronisti presenti in studio tre piloti che stanno attraversando momenti positivi: Nico Rosberg, Daniel Ricciardo e Felipe Massa. L’argomento del giorno, e non poteva essere altrimenti, è la firma del giovanissimo Max Verstappen con la scuderia Toro Rosso. Il 17enne sarà il più giovane pilota della storia della Formula 1 ed entrerà a far parte del circus dalla prossima stagione. Il caso Verstappen sta tenendo banco ormai da diversi giorni e sembra che anche i piloti siano un po’ scettici sull’età del futuro collega.

    HAKKINEN-SCHUMACHER: IL SORPASSO PIU’ BELLO DI SEMPRE

    Il leader del Mondiale Nico Rosberg ha voluto subito chiarire la sua posizione a riguardo della precoce età di Max Verstappen:” Io non ero pronto a 17 anni perchè le vetture avevano caratteristiche diverse, motori V10, e non avevo ancora il fisico adatto per poter gareggiare“. Sulla stessa lunghezza d’onda anche la rivelazione della stagione Daniel Ricciardo. Il pilota della Red Bull ha spiegato che non si sarebbe mai immaginato di guidare una Formula 1 ancora minorenne ma di augurare il meglio al nuova e giovanissimo collega. Tornando all’attualità, entrambi i piloti sono fiduciosi in vista del weekend. Nico Rosberg, dopo l’ultimo Gp di Ungheria dove ha perso terreno nei confronti del rivale Hamilton, è carico e voglioso di tornare al successo:” “Le vacanze mi hanno rigenerato e sono fiducioso per il Gran Premio. Per quanto riguarda ciò che è successo in Ungheria mi piacerebbe spingere per 60 giri come se fossero le qualifiche e avere gomme che durano per sempre, ma ora come ora non mi lamento”. Il tedesco, punzecchiato dalla stampa sulla polemica apparsa sui media e riguardante gli ordini di scuderia, non ha voluto sbilanciarsi.Ho imparato molto dal Gp d’Ungheria” ha analizzato il pilota della Mercedes “cercherò di adattarmi per il futuro. Ma non sarebbe utile dire nient’altro in questo momento, è meglio lasciar calmare le acque.”

    [sondaggio id="447"]

    Anche Daniel Ricciardo grida battaglia in vista del weekend.Veniamo da un buon momento, quindi spero di portar punti al team sia qui che a Monza. Le gare devono essere belle” ha aggiunto, “al momento lo sono, ma forse dovremo sudare di più rispetto ad adesso“.

    Felipe Massa, vincitore in Belgio a “tavolino” nel 2008, punta in alto: “Vincere qui? non è impossibile” ha esordito l’ex ferrarista “ci sono macchine come la Mercedes che sono più forti di noi ma dobbiamo crederci perchè abbiamo una buona vettura. A parte Singapore, sono sicuro che andremo forte ovunque.”

    Il brasiliano si è poi concentrato sul tema Verstappen: “sono felice che le squadre pensino ancora al talento e non solo ai soldi degli sponsor. Se un giovane pilota è bravo è giusto che abbia la propria occasione.”