GP Belgio F1: prove libere 3 a Webber, Bridgestone lancia l’allarme gomme!

Formula 1: cronaca della terza e ultima sessione di prove libre del Gran Premio del Belgio

da , il

    GP Belgio F1: prove libere 3 a Webber

    Le prove libere del Gran Premio del Belgio si chiudono nel segno di Mark Webber che ottiene il miglior tempo con la Red Bull. Fernando Alonso, dominatore del venerdì, diceva di non fidarsi dei rivali. Ed aveva ragione. Il pilota Ferrari è sesto a mezzo secondo e dietro a tutti i pretendenti al titolo mondiale. I tempi sul giro vanno comunque presi con le molle dato che la pista non è mai stata in condizioni perfette ed un acquazzone a 15 minuti dal termine l’ha ulteriormente peggiorata. Proprio a causa della pioggia insistente, la Bridgestone lancia l’allarme gomme: quelle intermedie potrebbero non bastare per la gara.

    PROVE LIBERE F1. E’ di Mark Webber il giro più veloce nell’ultima sessione di prove libere del Gran Premio del Belgio. Analogamente al venerdì, anche questo sabato mattina è stato caratterizzato dall’asfalto bagnato reso ulteriormente viscido da un acquazzone a 15 minuti dal termine dell’ora a disposizione dei team. I tempi cronometrati, quindi, risentono della mutevolezza del manto stradale. Detto del primato di Webber, non sono tutte rose per la Red Bull, però, dato che Sebastian Vettel si è dovuto fermare al box per un problema di surriscaldamento del motore. Scorrendo la classifica dei tempi troviamo Hamilton, lo stesso Vettel, Button, Kubica, Alonso, Massa, Sutil, Hulkenberg Kobayashi per quel che riguarda la top ten.

    GP Belgio F1 2010, prove libere 3: risultati e classifica dei tempi.

    1. Mark Webber Red Bull-Renault 1m46.106s 10

    2. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1m46.223s +0.117 17

    3. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m46.396s +0.290 12

    4. Jenson Button McLaren-Mercedes 1m46.397s +0.291 17

    5. Robert Kubica Renault 1m46.492s +0.386 17

    6. Fernando Alonso Ferrari 1m46.627s +0.521 11

    7. Felipe Massa Ferrari 1m46.962s +0.856 10

    8. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1m47.064s +0.958 15

    9. Nico Hülkenberg Williams-Cosworth 1m47.160s +1.054 16

    10. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1m47.296s +1.190 17

    11. Pedro de la Rosa Sauber-Ferrari 1m47.388s +1.282 15

    12. Vitaly Petrov Renault 1m47.406s +1.300 15

    13. R.Barrichello Williams-Cosworth 1m47.512s +1.406 14

    14. M.Schumacher Mercedes 1m47.695s +1.589 16

    15. Nico Rosberg Mercedes 1m47.837s +1.731 9

    16. Sébastien Buemi Toro Rosso-Ferrari 1m47.905s +1.799 20

    17. J.Alguersuari Toro Rosso-Ferrari 1m47.981s +1.875 18

    18. Vitantonio Liuzzi Force India-Mercedes 1m48.692s +2.586 8

    19. Jarno Trulli Lotus-Cosworth 1m50.600s +4.494 14

    20. Bruno Senna HRT-Cosworth 1m51.133s +5.027 9

    21. H.Kovalainen Lotus-Cosworth 1m51.384s +5.278 14

    22. Lucas Di Grassi Virgin-Cosworth 1m51.517s +5.411 13

    23. Timo Glock Virgin-Cosworth 1m51.669s +5.563 10

    24. Sakon Yamamoto HRT-Cosworth 1m52.001s +5.895 13

    RISCHIO GOMME. Con tutta l’acqua che è caduta, i team hanno consumato troppi treni di pneumatici intermedi. La Bridgestone adesso teme che qualcuno non riesca ad affrontare in modo opportuno il Gran Premio di domani che, tanto per cambiare, si prevede bagnato. Il limite stabilito dal regolamento è di 4 set di pneumatici a pilota. “Sono stato sopreso che anche nella seconda sessione di libere sia stato usato un treno di gomme intermedie – ha dichiarato Hirohide Hamashima della Bridgestone – in caso di gara umida queste gomme non reggono per più di 10 giri per cui qualcuno rischia di trovarsi in difficoltà”. Il responsabile nipponico si è detto preoccupato anche per la sicurezza dei piloti che potrebbero trovarsi a guidare sul bagnato con coperture non all’altezza della situazione causa eccessivo degrado. Tra i più scaltri a tenersi per i momenti più importanti le gomme intermedie c’è stato Lewis Hamilton:“Poichè per regolamento non possiamo usare troppe gomme da bagnato siamo stati cauti nell’utilizzarle, nel caso dovessero servire per il resto del weekend”, ha dichiarato.

    Foto: AP/LaPresse