GP Brasile F1 2010: vince Vettel, Alonso limita i danni, Red Bull campione tra i team

Formula 1:resoconto del Gran Premio del Brasile di F1 edizione 2010 che ha visto la vittoria di Vettel davanti a Webber, Alonso e Hamilton

da , il

    vettel f1 2010 brasile

    Sebastian Vettel vince il Gran Premio del Brasile di F1 2010. Il pilota della Red Bull comanda sin dall’inizio quando supera al via il poleman a sorpresa Nico Hulkenberg. La corsa fila liscia per gli uomini del beverone fino all’incidente di Liuzzi che, a venti giri dalla fine, costringe i commissari a far entrare in pista la safety car che ricompatta il gruppo ma non incide sull’ordine di arrivo finale. Grazie anche al secondo posto di Webber la Red Bull festeggia il titolo costruttori. Alonso è terzo e resta in testa al mondiale piloti.

    PARTENZA. Hulkenberg scatta in pole position seguito da Vettel, Webber, Hamilton e Alonso. Allo spegnersi dei semafori tutto fila liscio con Vettel che brucia Hulkenberg e viene imitato dal compagno di squadra prima del termine del primo giro. Alonso si sbarazza di Hamilton approfittando di un errore del pilota McLaren e si accoda al giovane tedesco della Williams.

    GIRO 03. Dopo i primi giri in bagarre la classifica vede Vettel davanti a Webber. I due prendono il largo lasciando Hulkenberg a fare da tappo a Alonso, Hamilton, Kubica, Barrichello, Massa, Schumacher e Button.

    GIRO 06. Al termine di un pressing asfissiante, Alonso supera Hulkenberg. Il tedesco si è difeso più volte in modo esaltante.

    GIRO 12. Pit stop per Button.

    GIRO 13. Pit stop per Massa. Un problema al montaggio dell’anteriore destra lo obbliga a ripetere l’operazione il giro seguente sprofondando in 19a posizione.

    GIRO 14. Pit stop per Hulkenberg e Kubica.

    GIRO 20. Pit stop per Hamilton e Schumacher.

    GIRO 24. Pit stop per Alonso.

    GIRO 25. Pit stop per Vettel.

    GIRO 26. Pit stop per Webber.

    GIRO 35. A metà gara Vettel comanda ancora il GP con due secondi di vantaggio su Webber e 13 su Alonso. Hamilton è staccato di oltre 20 seguito da Button, Kobayashi, Rosberg, Sutil, Schumacher e Hulkenberg. Il giapponese della Sauber e il tedesco della Force India non hanno ancora effettuato il loro pit stop.

    GIRO 49. Pit stop per Kobayashi

    GIRO 51. Incidente per Liuzzi. Entra la safety car. Alcuni piloti tra cui Hamilton, Button e Rosberg cambiano gli pneumatici.

    GIRO 56. Si riparte con il seguente ordine Vettel, Webber, Alonso, Hamilton, Button, Rosberg, Schumacher, Hulkenberg, Kubica, Alguersuari per quanto riguarda la top ten. Il tedesco della Red Bull tenta la fuga. Schumacher supera Rosberg. Massa esce di pista e poi riprende senza danni a seguito di un contatto con Buemi quando era in 13a posizione.

    GIRO 60. Kobayashi supera Alguersuari ed entra in zona punti.

    GIRO 71. E’ Sebastian Vettel il primo a passare sotto alla bandiera a scacchi. Il tedesco prende 25 punti e torna in gioco. Dietro di lui Mark Webber. Si apre l’interrogativo sull’opportunità persa dalla Red Bull di aiutare in maniera decisiva l’australiano in ottica mondiale piloti. Red Bull che vince il titolo costruttori per la prima volta nella sua storia. Fernando Alonso limita i danni. I 15 punti del terzo posto sono un bel bottino se si considera che i conti vanno fatti dopo Abu Dhabi dove la Ferrari dovrebbe lottare alla pari con la Red Bull e non correre in difesa. Vanno a punti anche Hamilton, Button, Rosberg, Schumacher, Hulkenberg, Kubica e Kobayashi. Massa chiude la gara di casa al 15° posto.

    GP Brasile F1 2010: ordine di arrivo

    1. Vettel Red Bull-Renault 1h33:11.803

    2. Webber Red Bull-Renault + 4.243

    3. Alonso Ferrari + 6.807

    4. Hamilton McLaren-Mercedes + 14.634

    5. Button McLaren-Mercedes + 15.593

    6. Rosberg Mercedes + 35.300

    7. Schumacher Mercedes + 43.400

    8. Hulkenberg Williams-Cosworth + 1 lap

    9. Kubica Renault + 1 lap

    10. Kobayashi Sauber-Ferrari + 1 lap

    11. Alguersuari Toro Rosso-Ferrari + 1 lap

    12. Sutil Force India-Mercedes + 1 lap

    13. Buemi Toro Rosso-Ferrari + 1 lap

    14. Massa Ferrari + 1 lap

    15. Petrov Renault + 1 lap

    16. Barrichello Williams-Cosworth + 1 lap

    17. Heidfeld Sauber-Ferrari + 1 lap

    18. Kovalainen Lotus-Cosworth + 2 laps

    19. Trulli Lotus-Cosworth + 2 laps

    20. Glock Virgin-Cosworth + 2 laps

    21. Senna HRT-Cosworth + 2 laps

    22. Klien HRT-Cosworth + 6 laps