GP Brasile F1 2013, Ferrari: Alonso attende (fiducioso) altra pioggia! [FOTO]

Formula 1: Emblematico il commento sul sito Ferrari dopo le prove libere del venerdì del Gran Premio del Brasile 2013 in merito all'assenza di sole! Alonso ha, quindi, qualche speranza in più

da , il

    Formula 1 GP Brasile, le libere del venerdì a Interlagos

    Emblematico il commento sul sito Ferrari dopo le prove libere del venerdì del Gran Premio del Brasile 2013 di Formula 1:“Nonostante alcuni siti web meteo ancora indicassero sole splendente nella giornata odierna a Interlagos, i più navigati all’interno di un paddock [...] si sono premuniti di tornare a casa con i propri giubbini da pioggia…” Qualcuno ha davvero creduto in un weekend tutto sole? Sull’asciutto, Fernando Alonso non può nutrire serie speranze di fare meglio che un rabberciato posto al di sotto del podio. Sul bagnato, la storia cambia. Non necessariamente in bene. Ma cambia:“Qui quando piove è sempre difficile girare, il livello dell’acqua presente in pista non è mai costante e può far variare la velocità fino a due o tre secondi. Ogni volta che esci dalla traiettoria poi devi cercare di interpretare le condizioni della pista in quel preciso momento, perché non esistono valori assoluti, ma considerando che le previsioni per il weekend sono simili a quelle registrate oggi, possiamo dire che anche se breve è stato un buon allenamento”, ha dichiarato lo spagnolo su ferrari.com.

    Alonso: “Gara e qualifiche complesse”

    “Qualifica e gara saranno molto complesse dal punto di vista della strategia e in questo senso stasera dobbiamo studiare un buon piano – ha proseguito il pilota della Ferrari - Qui per far bene bisogna avere anche un po’ di fortuna, perché in condizioni del genere essere al giro giusto al momento giusto aiuta sempre”. Anche Massa, a questo punto, spera:“Con la pista sempre bagnata abbiamo preferito girare poco e solo con pneumatici intermedi: in questo modo siamo riusciti a risparmiare i set di Extreme Wet in previsione di un weekend molto variabile dal punto di vista meteorologico. E’ difficile stabilire come andrà il fine settimana, anche se oggi con la pioggia non siamo stati veloci è troppo presto per dire quali condizioni possano favorire la nostra macchina”.

    Ferrari, Fry:”Difficile capire i valori in campo”

    La Ferrari, normalmente a proprio agio sul bagnato, stavolta non ha fatto vedere grandi cose nella classifica dei tempi. Poco male. Forse le F138 si sono nascoste. Forse:“E’ sempre difficile riuscire a valutare i valori in campo il venerdì, soprattutto in condizioni miste come quelle registrate oggi – ha spiegato Pat FryAl mattino siamo riusciti ad effettuare alcune procedure di partenza, pit-stop e passaggi a velocità costante, da cui raccogliere dati utili alla scelta del migliore assetto in caso di bagnato. In previsione di condizioni simili anche per la giornata di domani, nella seconda sessione abbiamo preferito salvaguardare le gomme, scendendo in pista solo negli ultimi trenta minuti disponibili”.