GP Brasile F1 2014, qualifiche: Rosberg resta cauto, Massa sogna il podio

Rosberg firma la pole nel Gran premio del Brasile 2014, ma resta cauto e guarda alla gara

da , il

    rosberg, hamilton, massa, qualifiche gp brasile

    Ha provato a fare lo scherzo che Nico gli ha giocato ad Austin, ma Hamilton deve accontentarsi della seconda piazza nelle qualifiche del Gran premio del Brasile 2014. La zampata finale l’ha messa, insufficiente però per mettere Rosberg dietro: è stato ancora più forte il tedesco, trovando i 33 millesimi necessari per partire in pole: «E’ andato bene tutto il week end, alla fine ho sbagliato un po’ con il setup in macchina, con i bottoni, ma ho lasciato tutto com’era. Conta [il risultato di] domani, non sono super gasato, sarà un vantaggio in partenza ma dovrò fare un bel passo gara», commenta, lui che è costretto a vincere. Per seguire il LIVE della gara in diretta web, con aggiornamenti costanti, tempi e classifiche, BASTA CLICCARE QUI!

    Ma la consapevolezza che la qualifica conti nulla, perché i punti si assegnano in gara, ce l’ha eccome: «Sarà un lavoro perfetto solo se andrò bene domani. Finora è la miglior posizione dalla quale partire, ma dovremo concretizzare domani».

    | LEGGI ANCHE: CRONACA QUALIFICHE GP BRASILE 2014 |

    A leggere i dati delle libere, ha il ritmo gara per andar via e provare a fare una gara più tranquilla di Austin, che vuol dire mettere del gap tra sé e Hamilton senza dare l’opportunità a Lewis di un duello corpo-a-corpo, dal quale uscirebbe, Nico, probabilmente sconfitto. «Le qualifiche sono state molto divertenti, ma ho perso un po’ di tempo in curva 1 e 10. Sono contento che il pubblico si sia divertito, la gara domani sarà lunga, con il meteo variabile e tanti pitstop. Io voglio vincere, come tutti gli altri, e cercherò di fare il meglio», promette il leader del mondiale. Teoricamente potrebbe anche controllare la situazione, ma se ne avrà l’occasione, sarà lì ad assaltare la prima posizione.

    Dovranno fare attenzione anche a un Massa rinato. Felipe sta andando decisamente forte nelle ultime gare e a Interlagos si esalta, stampando dei tempi super, quasi da pole, che non arriva per un giro perfetto che è mancato nel finale. «E’ molto emozionante essere qui in Brasile e avere una macchina competitiva. Non ho tirato fuori tutto dalla macchina perché ho trovato del traffico e ho avuto dei problemi con l’ultimo set di gomme. Alla fine c’era Magnussen e altri e non ho potuto migliorare il mio tempo nel secondo tentativo. Non avrei migliorato abbastanza per batterli, probabilmente, ma sarei stato ancora più vicino», dice. Resta l’incognita sul passo gara, non emerso del tutto al venerdì. Inoltre, va esorcizzata la pioggia, che non aiuterebbe certo i due piloti Williams.

    «C’è un’emozione e un’energia, difficili da spiegare. Sono molto contento per il giro, speriamo che quest’energia sia ancora più grande domani: spero in un podio, se avremo un’occasione in più con le Mercedes, spero ancora meglio. Ho avuto tanti risultati incredibili qui: pole, vittorie, sono sempre andato forte e spero sia un’altra domenica positiva», conclude Felipe proiettandosi già a domani.