GP Brasile F1 2014, risultati gara: Rosberg torna a vincere, Massa sul podio [FOTO]

A Interlagos è Nico Rosberg a trionfare nel Gran premio del Brasile 2014

da , il

    Nico Rosberg risponde al filotto di vittorie di Hamilton e si prende il Gran premio del Brasile 2014. Partito bene dalla pole, il tedesco ha mantenuto la testa della gara cedendola solo nel corso dei pitstop. Hamilton ha avuto la chance si attaccare prima della seconda sosta, ma un errore lo ha portato a perdere 7 secondi, causa testacoda. E’ stato grande nel rimontare e ricucire il gap, finendo in scia al tedesco. Terza piazza per Felipe Massa, penalizzato da uno stop&go per eccesso di velocità ai box ma bravo a recuperare. Ottime prestazioni anche di Button e Vettel, che chiudono ai margini del podio.

    Per la Ferrari, Alonso è sesto dopo una battaglia con Raikkonen, tra i pochi ad aver fatto solo 2 pit-stop. Nel mondiale piloti Rosberg è a 17 punti da Hamilton quando manca una gara al termine del mondiale.

    a cura di: @fabianopolimeni

    CLASSIFICA GP BRASILE F1 2014

    71/71 – Rosberg vince il Gran premio del Brasile 2014! Hamilton arriva dietro di un niente, una manciata di decimi. Terza piazza per Massa, poi Button, Vettel, Alonso, Raikkonen, Hulkenberg, Magnussen e Bottas nella top ten.

    69/71 - Alonso riesce ad attaccare Raikkonen sul dritto con il Drs, è sesto. Hulkenberg, invece, gira fortissimo ed è ottavo, dopo il sorpasso su Magnussen. Davanti, Hamilton ha 8 decimi da Rosberg, che resiste e vuole la vittoria. La merita del tutto oggi.

    68/71 - Alonso attacca Raikkonen all’esterno della Ferradura, ma Kimi resiste e tiene la posizione. Che bella lotta, peccato sia per le posizioni plebee della zona punti

    66/71 - Ferrari in lotta per la sesta posizione. Raikkonen prova a resistere, mentre si ritira Grosjean, parcheggia a bordo pista. Magnussen non ce la fa a riprendere i ferraristi, si giocano la posizione. Vettel non riesce a recuperare su Button, meritatissimo quarto, Massa ha 10 secondi sull’inglese e 36 da Hamilton.

    64/71 - Raikkonen proverà a finire sulle due soste: 7 giri ancora e Alonso a 4 decimi, poi Magnussen è a 10 e gira 6 decimi più rapido.

    61/71 - Ultimo giro con 1 millesimo di differenza tra Rosberg e Hamilton. E’ giro record per Rosberg /13.736). Bella lotta dietro tra Button e Raikkonen, alla fine passa Button e Vettel scavalca pure Raikkonen alla Ferradura. Bella bella bella battaglia. Un Button così merita di restare ancora in Formula 1.

    60/71 - Si ferma Hulkenberg, era quarto. Vettel invece ha Button a portata di Drs, 8 decimi appena per il tedesco

    57/71 - Non conta più il cronometro. Rosberg e Hamilton sono appaiati. Ci sono diversi doppiati davanti, potrebbero rallentare uno dei due. Entrambi sul 14.2, ance Massa va forte, con 14.5, Hulkenberg anche big, con 14.7, Alonso prova a riprendere Vettel, gli recupera 4 decimi a giro mediamente, ma ha 5.5 secondi di gap

    54/71 - Rosberg risponde a Hamilton, giri veloci a ripetizione, ma HAmilton si porta a 6 decimi. Aveva 7 secondi di ritardo dopo la seconda sosta.

    53/71 - Sosta anche di Alonso.

    52/71 – Si ferma subito, invece, Hamilton. Anche Massa e Button hanno fatto l’ultima sosta. Torna in pista dietro a Rosberg a pochi decimi, Hamilton. Massa ha sbagliato box! Per fortuna non ha perso la terza piazza.

    51/71 - Cambio gomme di Rosberg. Hamilton continua, vedremo se farà un super giro e riuscirà ad avvicinarsi al tedesco

    50/71 - Terza sosta di Vettel. Torna in pista ottavo. Alonso gira bene sul 15.2, è veloce, il terzo più veloce in pista nell’ultimo giro.

    47/71 - Hamilton si porta a 2.4 da Rosberg, sta spingendo forte. Massa è tranquillo in terza posizione, con 8 secondi su un grande Button, quarto. Vettel è a 5.5 dall’inglese, poi Alonso a 4.5 da Vettel, con Magnussen che si ferma per una nuova sosta.

    46/71 – Attacca Alonso all’esterno della curva 1 in frenata, riaccelera meglio e Magnussen è nel mirino, con il Drs prova di nuovo sulla Reta Oposta, ma il danese resiste, però sbaglia ingresso e Fernando passa: sesto. Bella preparazione, e bella resistenza di Magnussen.

    43/71 – Lungo di Bottas alla prima curva, attaccato da Hulkenberg che passa. Raikkonen ne approfitta ed è davanti al finlandese, che si ferma a fine giro. Alonso è sempre dietro a Magnussen, quasi mezzo secondo.

    42/71 - Ricciardo lascia la posizione a Bottas, a 9 secondi da Alonso.In testa Rosberg fa 14.8 ma Hamilton va ancora meglio, con 14.6: 3 secondi tra i due.

    +++ 40/71 – RITIRO DI RICCIARDO, PROBLEMI AI FRENI ANTERIORI +++

    39/71 - Box per Kvyat. Hamilton ha ridotto a 4 secondi il gap su Rosberg.

    38/71 – Vettel risale quinto, Alonso invece ha a tiro Magnussen e il tedesco non è molto più distante, circa 2.5 secondi

    36/71 - Raikkonen è stato il più lento in pista con 16.6, si ferma adesso, ma sprofonda nelle retrovie. Hamilton super: 14.9 contro 15.3, ha ridotto a 5.2 il gap. Sarà difficile prendere Nico ma ci sta provando. Raikkonen rientra dopo un pit lento, per problemi sull’anteriore destra: 13mo.

    33/71 – Non ci sono battaglie potenziali nelle prime posizioni. Solo Ricciardo a 7 decimi da Alonso.

    30/71 - Hamilton è incontenibile: gira stabilmente sul 14.8 contro il 15.5 di ROsberg, può farcela a riprenderlo. Solo 5.8 secondi dagli oltre 7 che aveva al rientro dopo il pit

    29/71 - Hamilton ha buttato alle ortiche la chance si stare davanti! Rosberg non ha fatto un gran giro con gomam nuova, solo 15.6 contro il 14.3 record di Lewis. Raikkonen è terzo, non essendosi ancora fermato, Massa è virtualmente terzo, nonostante lo stop&go di 5″, anche grazie al pit lento di Bottas. Vettel ha scavalcato sia Bottas che Alonso che MAgnussen, ha guadagnato parecchio, ma deve guardarsi dal danese della McLaren, che gli è in scia

    29/71 – Errore di Hamilton! perde tantissimo nel T2, si è girato, ma riesce a continuare: 6 secondi persi nella frenata della Descida do Lago.

    27/71 - Vettel sfrutta la gomma nuova e ottiene 14.9: giro record. Ma Hamilton va ancora più forte, strepitoso 14.3, potrebbe scavalcare Rosberg!

    26/71 - Massa si ferma in questo giro, mentre ROsberg spiattella l’anteriore destra, con un gran segno nero a evidenziare il graining. Hamilton spinge forte e si porta a 7 decimi dal tedesco, attenzione all’attacco! Raikkonen ha ricucito un po’ il gap da Ricciardo, in questo istante anche Rosberg al box! Tre soste potrebbero non bastare.

    25/71 – Alonso passa Grosjean, che ha resistito sul dritto ma ha dovuto cedere sulla Reta Oposta. Vettel si avvicina ad Alonso, ma va nuovamente ai box a fine giro! Già seconda sosta!!

    23/71 - Magnussen passa Grosjean, è sesto, ora Alonso lo ha nel mirino, sette decimi dal danese, ma prima dovrà liberarsi di Grosjean. Hamilton lentamente rosicchia decimi a Rosberg, è a 1.5 secondi, nonostante un brutto segno sulla gomma anteriore destra.

    22/71 - Rosberg fa 15.3, ma Hamilton ottiene il giro record con 15.1. Sono gli unici a girare sul 15. Massa dietro fa 16.1 ed è il migliore insieme a Ricciardo. Finora poche emozioni, a dispetto delle attese.

    19/71 - Tornano a girare forte Rosberg, fa 15.8 e Hamilton risponde con 15.6: deve recuperare 2.7 secondi Lewis. Massa è tornato terzo, ma ha 4.6 dall’inglese. Bottas e Button sono appena dietro, con Kvyat che si è fermato al box. Button quinto, poi Grosjean, Magnussen, Alonso, Vettel, Ricciardo e Raikkonen. Kimi è a 24.7 dal leader.

    17/71 – Si è fermato Hulkenberg per la prima sosta. Button in scia a Bottas, a sua volta in scia di Kvyat. si giocano la quarta piazza.

    16/71 – Gira lento Ricciardo, sul 17.1 e paga 2 decimi a vettel, Alonso è riuscito a staccare il tedesco almeno un po’. Massa ha nel mirino Kvyat, mentre via radio dicono a Vettel di alzare il ritmo per conservare le gomme, gli dicono che lo sta già facendo Ricciardo. Ecco spiegato il divario sul giro

    14/71 - Rosberg torna al comando: passa Hulkenberg. Hamilton è terzo a 2.2, Kvyat resiste quarto a 4.1, Massa sta risalendo fortissimo gira sul ritmo di Rosberg: 16.2

    13/71 - Ha messo spazio tra sé e Hamilton, Rosberg: 2.9 secondi. Dietro, Button è ottavo dopo il sorpasso su Sutil. Vettel continua a mettere pressione su Alonso, Ricciardo invece è molto più staccato, ha girato in 17.3 contro il 16.5 di Vettel e Alonso.

    12/71 - Rosberg passa Kvyat, ora è secondo. Sta girando forte Nico, sul 15.8 contro il 16.3 di Hamilton.

    12/71 - Rosberg fa un gran tempo, 15.2. Nel gruppetto dietro a Sutil, Button è davanti a Magnussen, Alonso, Vettel e Ricchiardo. Fernando è staccato dalle McLAren, più di 3 secondi, deve guardarsi dalle Red Bull.

    9/71 – Rosberg torna davanti a Hamilton, per pochi decimi! Attenzione perché Rosberg è nel traffico. In tanto davanti c’è Hulkenberg poi Kvyat, Vergne e Grosjean e sono clienti che non si fermeranno a breve, almeno Kvyat e Grosjean, perché partiti con le medie. Hamilton prende la scia a Rosberg, è vicino e Nico sfrutta Grosjean per difendersi, attivando il Drs.

    Si va verso la Reta Oposta, Hamilton è un po’ più distante, non riesce ad attaccare per ora.

    8/71 – Anche Rosberg al pit. Resta fuori Hamilton che rientrerà subito dopo. Insieme a Nico si è fermato Magnussen, Alonso e Ricciardo. Praticamente tutti i primi 10 si sono fermati.

    Eccesso di velocità in pitlane per Massa: 5 secondi di stop&go. Che disdetta!

    6/71 – Anche Bottas, Button e Vettel al cambio gomme! Strategia obbligata e con una prima sosta molto anticipata

    5/71 – Tanti piloti segnalano del graining sulle ruote posteriori. Il trenino per la settima posizione si è arricchito del vagoncino Raikkonen. Attenzione, Massa già al box, è il primo a fermarsi tra i piloti di testa, esce e monta subito le medie! Rosberg e HAmilton stanno girando sul 15.7, vedremo cosa saprà fare Felipe

    4/71 - Distacchi invariati tra i primissimi, mentre Button si avvicina a Bottas. Ricciardo prova a farsi vedere da Vettel, resta però nono.

    3/71 - Inizia il terzo giro con le Red Bull che mettono pressione ad Alonso, per la settima posizione. Rosberg ha 8 decimi su Hamilton, con MAssa a 1.6 e Bottas a 2.3

    1/71 – Inizia il Gran premio del Brasile 2014, Rosberg parte bene e tiene la prima posizione, Hamilton secondo, poi le due Williemas e la McLaren di Button davanti a Vettel. Alonso è ottavo, ma attenzione a Vettel che va largo alla Descida do lago e perde la posizione su Magnussen e Alonso. Gruppo sgranato, Massa è davanti a Bottas, poi le due McLaren, Alonso, le due Red Bull e un ottimo Gutierrez. Si chiude il primo giro senza attacchi in fondo al dritto, anzi, sono le due Lotus a provarci nelle retrovie.

    17:00 – Via al giro di formazione!

    16:55 - Cinque minuti allo spegnimento dei semafori. In partenza, da tenere d’occhio i piloti che partono sul lato pulito della pista: Rosberg, Massa, Button, Magnussen e Ricciardo tra i primi dieci.

    Hulkenberg, Sutil Grosjean e Kvyat sono i piloti che partiranno come gomme medie. Tutti gli altri con le soft.

    16:50 – Di pioggia, nemmeno a parlarne. L’aria è a 23° C, l’asfalto a 47° C.. Sutil non ha fatto in tempo a schierarsi e partirà dai box! Era 13mo dopo le qualifiche.

    16:45 – «Lui vuole fare il miglior risultato possibile, vediamo… speriamo di arrivare almeno, almeno, sul podio», dice Rob Smedley. La Williams può può puntare ancor più in alto?

    16:42 – Occhi puntati al via, per vedere chi girerà primo alla curva 1, ma attenzione anche al passaggio sul lungo curvone che porta sul rettilineo: sfruttare bene l’uscita dalla Junçao e mettersi in scia, vorrebbe dire approfittare della scia e preparare l’attacco.

    16:35 – Gene conferma quello che precedentemente ha detto anche Ricciardo: la strategia sarà su tre soste. Dopo il via con le soft, si passerà presto alle medie che assicurano una costanza maggiore della prestazione

    16:30 – Apre la pitlane, 15 minuti per schierarsi in griglia

    16:17 - Parliamo del meteo. La pioggia minacciata (e attesa), al momento non è arrivata. Anzi, su Interlagos fa decisamente più caldo che al sabato e le condizioni dell’asfalto si avvicinano a quelle del venerdì pomeriggio, con temperature che vanno verso i 50° C. Vedremo più tardi qual è il valore esatto. Di certo, le gomme morbide soffriranno tantissimo e dureranno prevedibilmente pochi giri.

    16:12 – Nelle qualifiche è andata forte anche la McLaren, ecco cosa dice Eric Boullier. «Abbiamo visto che eravamo competitivi a Sochi, dopo Austin qui siamo tornati al nostro livello. Tutto è possibile, se continueremo a combattere e arrivare quarti e quinti, magari la Ferrari può avere un problema ed è possibile [puntare al quarto posto nel mondiale Costruttori]. Con Alonso stiamo solo parlando, non c’è nessun annuncio ufficiale, parliamo anche con Jenson e Kevin, speriamo di concludere tutto prima di Abu Dhabi»

    16:00 – Il The Times rilancia la notizia che Red Bull e Ferrari schiereranno la terza macchina nel 2015. «Non possono chiederli, le cose stanno così. Quando firmi dei contratti, cosa chiedi poi?», è il commento di Ecclestone alla richiesta di tre team (Sauber, Lotus e Force India) di una maggior quota dei proventi della Formula 1.

    Griglia di partenza

    1. N. Rosberg

    2. L. Hamilton

    3. F. Massa

    4. V. Bottas

    5. J. Button

    6. S. Vettel

    7. K. Magnussen

    8. F. Alonso

    9. D. Ricciardo

    10. K. Raikkonen

    11. E. Gutiérrez

    12. N. Hulkenberg

    13. A. Sutil

    14. R. Grosjean

    15. J. Vergne

    16. P. Maldonado

    17. D. Kvyat

    18. S. Perez

    15:40 Buona domenica e benvenuti, appassionati di Formula 1. Il Gran premio del Brasile scatterà tra meno di un’ora e mezza, nella quale vi racconteremo le indiscrezioni dal paddock, l’evoluzione del meteo e le dichiarazioni dei protagonisti. Seguiteci e commentate!