GP Brasile F1 2015, Mercedes. Rosberg: “E’ solo venerdì”

Mercedes con una supremazia netta, dopo le prove libere del venerdì del Gran Premio del Brasile 2015. Ma Rosberg minimizza e Hamilton deve ancora mettere a punto il set-up.

da , il

    «E’ un venerdì, ok è andato abbastanza bene, ma non era uno spettacolo assoluto». E’ la visione di Nico Rosberg delle prove libere del Gran Premio del Brasile 2015, alquanto singolare se si confronta con la classifica, i tempi sul long run e il generale stato di forma espresso dalle W06 Hybrid. Se arriverà maggior grip domani, allora potrebbero variare un po’ i rapporti di forza, sempre con le frecce d’argento favorite, altrimenti sarà una partita senza rivali, quella di domenica.

    Non c’è più nulla da giocarsi, Nico si conferma in palla, uno stato di grazia che lo accompagna da Sochi ma che, per motivi vari, ha capitalizzato solo in Messico. A Interlagos può continuare la striscia positiva, anche se non ci si deve illudere che la differenza tra il tedesco e Hamilton siano i 5 decimi visti al pomeriggio. Su una pista così corta, si giocherà sul filo dei millesimi la pole. Per quanto visto oggi, puntare su Rosberg può dare soddisfazioni, non fosse altro perché Hamilton ha ancora qualche dettaglio da mettere a punto. Seguite insieme a noi la gara del GP Brasile F1 2015 LIVE in diretta.

    Le parole dei protagonisti

    «C’era meno aderenza del solito, l’asfalto si è rotto un po’ e la gomma non tiene, non c’è appoggio, serve essere creativi e trovare nuove traiettorie. Mi sono trovato bene per le qualifiche e la gara, è un buon inizio», ha aggiunto a caldo dopo il miglior tempo nelle libere. Mercedes che lavora anche in ottica 2016, oggi ha provato il condotto S-Duct sul muso, che sposta flussi d’aria dalla zona inferiore a quella superiore, per migliorare il funzionamento del fondo. Non è stata l’unica novità, altre (nascoste) sono state sperimentate al pomeriggio, come svelato da Hamilton. «Stiamo provando già tante cose per l’anno prossimo, con i due mondiali finiti e dobbiamo usare il tempo per imparare», ha ricordato Rosberg.

    | LEGGI ANCHE – FERRARI, SI CERCA ADERENZA |LIBERE 2, ROSBERG DETTA IL RITMO | LIBERE 1, HAMILTON SCAVA IL SOLCO. BENE VETTEL |VETTEL: LAUDA SENTE CHE STIAMO ARRIVANDO |GLI ORARI DEL GRAN PREMIO |

    Dall’altro lato del box, Lewis spiega che «il grip è piuttosto buono, non è andata male. Fa molto caldo, le gomme funzionano e c’è un po’ di degrado», apparentemente un’analisi diversa da Rosberg. Il distacco sembra non preoccuparlo, «non ho cambiato nulla tra FP1 e FP2, dal punto di vista dell’evoluzione della pista non sono riuscito a seguirla, farò sicuramente dei cambiamenti stasera», commenta.