GP Brasile F1 2015, qualifiche Ferrari. Vettel: “Macchina migliorata”

GP Brasile F1 2015, qualifiche Ferrari. Vettel: “Macchina migliorata”
da in Circuito Interlagos F1, Ferrari F1, Formula 1 2017, GP Brasile F1, Sebastian Vettel
Ultimo aggiornamento: Domenica 15/11/2015 16:22

    Formula 1, GP Brasile   Venerdi pre gara

    Cinque decimi nelle qualifiche del Gran Premio del Brasile, questo il distacco di Sebastian Vettel. Giusta misura, dopo un venerdì di grandi difficoltà, mentre in Q2 aveva dato la sensazione che potesse fare il miracolo, realizzando un giro irripetibile, un T2 alla pari con Hamilton. Fantascienza, diventata cronaca grazie al tedesco. Domani si vedrà come si evolverà la corsa, Hamilton dà tutta l’impressione di volersi mettere in lotta con Rosberg e prendersi la vittoria e se tra i due saranno schermaglie, la Ferrari dovrà essere subito dietro per approfittarne. «Per essere onesti ci aspettavamo qualcosa di peggio visto com’era andata stamattina, poi anche se c’era poco grip i piloti sono andati Sebastian molto bene, Kimi ha fatto due errori, quindi poteva fare un po’ meglio», analizza la qualifica Arrivabene. Seguite insieme a noi la gara del GP Brasile F1 2015 LIVE in diretta.

    «Domani vediamo, il passo che avevamo venerdì non era male. Le Mercedes è ovvio che fanno paura, hanno vinto il mondiale, noi cercheremo di fare del nostro meglio, sfruttare ogni spazio che lasceranno e mettergli paura un po’ anche noi», promette. Spazientito anche lui dal ritardo per la foto di rito, Vettel riconosce che il gap della Q3 è quello realistico, catalogando il giro nella seconda eliminatoria a qualcosa di unico. «Avevamo un po’ di speranze in più nel Q2, ma Nico aveva fatto degli errori e sapevo che in Q3 sarebbe stato più difficile. Siamo riusciti a migliorare la macchina da ieri, specialmente in ottica gara, dubito saremmo potuti essere più vicini, domani sarà interessante valutare la gestione delle gomme, ieri si scivolava molto tutti. Noi daremo tutto quel che abbiamo, nelle ultime due gare eravamo più vicini del sabato, speriamo di poter confermare anche domani e mettere pressione a questi due». | LEGGI ANCHE – ROSBERG: “DUE GIRI AL LIMITE” |QUALIFICHE, POLE DI ROSBERG | Poi approfondisce: «Realisticamente dobbiamo considerare che il giro di Nico nel Q2 non è stato buono e la terza posizione era la nostra, possiamo essere contenti del risultato, anche guardando la Williams. Quest’anno abbiamo sorpreso molte persone, fatto un ottimo lavoro, mancano due gare alla fine e non possiamo aspettarci miracoli, domani faremo di tutto, poi attaccheremo con lo stesso spirito l’ultima gara. Dentro al team le cose vanno nella giusta direzione e speriamo di poter essere molto più forti». Dall’altra parte del box c’è un Raikkonen che partirà quarto, beneficiando dell’arretramento di Bottas e Kimi, pur non essendo contentissimo, non è nemmeno deluso dalla macchina: «Non credo sarà facile domani, però oggi non è andata troppo male. Ci sono stati dei piccoli errori, sono andato largo in curva 11 all’ultimo giro, la macchina ha funzionato bene, vedremo».

    581

    PIÙ POPOLARI