GP Brasile F1 2015, Vettel: “Lauda sente che stiamo arrivando”

A Interlagos, alla vigilia del Gran Premio del Brasile 2015, Sebastian Vettel commenta le parole di Lauda e fissa gli obiettivi: secondo posto quest'anno, poi tanta fiducia sul 2016.

da , il

    Lauda dice che la Ferrari ha raggiunto Mercedes sulla potenza del motore? «Niki non è la migliore persona a cui dare retta, cambia spesso opinione. Più parla di noi, meglio è perché sente che stiamo arrivando, spero», risponde Vettel. La conferenza del giovedì del Gran premio del Brasile 2015 ha visto Seb protagonista, in lotta per raggiungere il secondo posto nel mondiale piloti e con i primi bilanci da tirare dopo 17 gare alle spalle, reduce da un GP del Messico semplicemente sbagliato, da dimenticare, per guardare avanti, a Interlagos, puntando al podio almeno.

    «Mancano solo due gare, questa è cruciale per il secondo posto, meglio chiudere secondi che terzi, il nostro obiettivo è metterci tra le due Mercedes. E’ un dato di fatto che non siamo ancora al loro livello, altrimenti la stagione sarebbe andata molto diversamente, però sono molto soddisfatto di quanto fatto e di quel che abbiamo in serbo», aggiunge. Seguite insieme a noi la gara del GP Brasile F1 2015 LIVE in diretta.

    Le parole dei protagonisti

    A Interlagos dovrà giocarsi tutto, dopo il ritiro di Città del Messico e la vittoria di Rosberg che è tornato davanti in classifica: «Vogliamo far bene, attaccando al massimo, dobbiamo pensare a noi stessi e abbiamo un’ottima macchina, che funziona su ogni tipo di pista. Qui sarà un week end difficile, il meteo può cambiare in fretta e dovremo essere intelligenti e concentrati».

    Si proietta anche sul mondiale del prossimo anno, quando le attese sono per un duello Ferrari-Mercedes alla pari. «E’ difficile prevedere quel che potrà accadere, il nostro obiettivo è lottare con la Mercedes, vedo il lavoro che è stato fatto in fabbrica in vista del prossimo anno e sembra molto promettente; credo potremo fare un passo avanti importante».

    | LEGGI ANCHE: GLI ORARI DEL GRAN PREMIO | LA STORIA DELLA F1 A INTERLAGOS | ANTEPRIMA GP: ASPETTANDO RAIKKONEN |

    Gli chiedono poi di trovare un punto di forza e uno “debole” in questa stagione. Seb non ci pensa due volte e dice: «Un punto di forza è stata la passione per la Ferrari che c’è da parte dei tifosi e dentro al team, il punto debole… finora è stata una stagione molto positiva, siamo riusciti a festeggiare e con l’esercizio riusciremo a sostenere molte feste in più». dice alludendo alle bevute dopo ogni vittoria marcata.

    Per il podio, a Interlagos si dovrà tenere in gran considerazione anche la Williams. Massa è carico e tira un bilancio 2015: «Il terzo posto in campionato, con un buon margine sul quarto è positivo, anche se siamo molto dietro il secondo. E’ stato un buon campionato, non siamo al 100% soddisfatti perché volevamo di più, purtroppo non siamo riusciti a fare tutto alla perfezione per chiudere secondi. Abbiamo lavorato molto bene in tante gare, lottato con i team più grandi, non va dimenticato, il prossimo anno vogliamo fare di più. Se ci paragoniamo a team più grandi stiamo facendo un ottimo lavoro, non possiamo dimenticarlo. Ci sono sicuramente dei punti da perfezionare, cose risolvibili come le strategie, i pit-stop, ma dobbiamo riuscire a investire più soldi sulla macchina e potremo impensierire quelli davanti. Nelle ultime due gare che mancano saremo competitivi e potremo lottare per il podio».