GP Canada, Alonso verso l’assolo?

Chi può impensierire Alonso in vista della gara di domani? Apparentemente nessuno

da , il

    Alonso

    Chi può impensierire Alonso in vista della gara di domani? Apparentemente nessuno.

    Nessuno perché lui ha un’altro passo.

    Nessuno perché Fisichella già sa che la sua vittoria è quella di arrivare secondo e non rompere le scatole al prossimo campione del mondo (il tempo per i regali arriverà presto…)

    Nessuno perché

    Raikkonen, o meglio la sua McLaren, non ne ha abbastanza.

    Nessuno, soprattutto, perché la Ferrari non c’è. Non è mai stata in grado di impensierire i rivali. Massa è già disperso, Schumacher terrà duro. Dalla sua ha una buona velocità di punta e poco più.

    Non bastano le gomme, non basta la tradizione positiva, non basta sperare in una pretattica né tantomeno in una tattica… vincente.

    Allora la Ferrari si guardi le spalle, corra per il podio, dica a Schumacher di sfruttare i suoi 10 km/h in più sui rettilieni e faccia qualche sorpasso. Poi speri in qualche sorpresa. Tutto qui.

    La Renault se ne stia tranquilla e preghi. Preghi che non ci siano cordoli cattivi e troppo spigolosi che sbattano le sue strepitose macchine contro qualche muretto. E prepari la calcolatrice, perché sta arrivando l’ora di fare i conti.

    Detto ciò, non scordiamoci di Trulli. Uno che a sorpassarlo è duro come pochi e che, se non viene fatto fuori dopo le prime curve, potrebbe restare indigesto a molti.

    A lui raccomandiamo di arrivare in fondo e portarsi qualcosa a casa.

    A tutti, infine, ricordiamo che – dopo la partenza – uscire indenni dalla prima curva vuol dire essere già a metà gara…