GP Canada F1 2010: l’anteprima

Formula 1: anteprima del Gran Premio del Canada di F1 2010 con scheda circuito Montreal, numeri e statistiche della corsa, riepilogo degli orari in Tv e aggiornamento delle previsioni meteo

da , il

    Tra poco più di 24 ore inizieranno le prime prove libere del Gran Premio del Canada di Formula 1 2010. La corsa di Montreal che si tiene sul circuito intitolato a Gilles Villeneuve ritorna in calendario dopo un anno d’astinenza rinnovando entusiasmo in tutti i protagonisti del Circus iridato: dai piloti, ai team, passando per giornalisti, opinionisti e… soprattutto tifosi! Raramente, infatti, la corsa canadese è stata banale, scontata e priva di emozioni. Nella nostra marcia di avvicinamento all’evento, rivediamo caratteristiche della pista, storia della corsa, previsioni meteo e altre curiosità.

    .

    GP CANADA F1. La Formula 1 corre in Canada dal lontano 1967. Il primo GP si ebbe in occasione dell’Esposizione Universale di Montreal. Fino al 1977 la gara si è disputata sul circuito di Mosport (con sole due eccezioni al Mont Trembant). Dal 1978 arriva il tracciato semipermamente sull’isola di Notre Dame dove si sono scritte pagine importanti di questo sport. Nell’edizione inaugurale vince l’idolo di casa Gilles Villeneuve che nel 1981 si rende protagonista di una delle sue imprese epiche guidando per mezza gara sotto la pioggia con l’ala anteriore danneggiata che, tra l’altro, gli impedisce pure di avere una buona visuale. Nel 1982 c’è il momento più tragico con la morte di Riccardo Paletti. Nel 1991 quello più comico con Nigel Mansell che si ritira a poche curve dal traguardo perché, distratto dal salutare il pubblico, non scala una marcia e la macchina gli si spegne! Nel 1995 arriva l’unica vittoria in Formula 1 per il ferrarista Jean Alesi. La vicinanza delle barriere alla pista e l’alta velocità di percorrenza ha fatto sì che siano avvenuti vari incidenti gravi anche in epoca recente: ricordiamo Panis nel 1997 e Kubica nel 2007. Causa mancati accordi economici con Bernie Ecclestone, il GP del Canada è sparito dal calendario nel 2009. L’ultima edizione del 2008 è stata caratterizzata da una condizione indecente del manto stradale che ha fatto gridare allo scandalo tutti i piloti anche se è principalmente ricordata per il tamponamento di Lewis Hamilton a Kimi Raikkonen in corsia box quando i due si trovavano al comando.

    CIRCUITO MONTREAL. Pista veloce e pericolosa che alterna lunghi rettilinei a brusche frenate e, pertanto, offre spettacolo e tanti spunti per il sorpasso. E’ questo il circuito di Montreal, un impianto semipermanente che segue il perimetro dell’isola di Notre Dame e, conseguentemente, non offre la possibilità di inserire vie di fuga. Non a caso, una costante durante le gare che lì si disputano è la safety car. Un giro di pista misura 4.361 metri che moltiplicati per le 70 tornate previste danno una distanza totale di 305,270 km. Le curve sono 13 di cui 8 a destra e 5 a sinistra. Le mescole portate dalla Bridgestone sono supersoffici e medie.

    STASTICHE E RECORD. Il giro più veloce è di Ralf Schumacher che nel 2004 al volante della Williams ha fermato i cronometri sull’1:12.275. Il più rapido sulla distanza, invece, è stato Michael Schumacher con la Ferrari nel 2004. Il tedesco ha coperto i 70 giri previsti in 1h28:24.803. Schumacher è anche il pilota con più vittorie, ben 7, più pole position (6), più podi (12) e più giri veloci (4). La Ferrari è il team con più successi (11) e più podi (30) mentre la McLaren è quello con più partenze al palo (10). Per dare un’idea dell’incertezza del risultati registrati in Canada, basti dire che nelle ultime 20 edizioni, solo 10 volte chi ha vinto la corsa è poi diventato campione del mondo. Peggio ancora negli ultimi 4 eventi dove è successo solo una volta (2006, Fernando Alonso)!

    METEO MONTREAL. Rispetto alle previsioni meteo di qualche giorno fa, registriamo un sensibile peggioramento della situazione. La perturbazione che doveva interessare il circuito solo da lunedì, sembra voglia anticipare il suo arrivo e far cadere pioggia su Montreal proprio nel pomeriggio di domenica. Per sabato, invece, il cielo sarà poco nuvoloso mentre sarà a rischio acqua anche la giornata delle prove libere del venerdì. I venti restano deboli mentre le temperature scendono con massime che non supereranno mai i 20 gradi.

    ORARIO F1. Come abbiamo già detto parlando degli orari e dei programmi Tv di Montreal, causa 6 ore di fuso orario più qualche spostamento nell’ora locale, le qualifiche andranno in onda quando in Italia saranno le 19 di sabato (trasmissione in diretta Tv su Rai Due) mentre la partenza del GP del Canada è fissata per le ore 18 di Domenica (Diretta su Rai Uno).