GP Canada F1 2010: vince Hamilton, doppietta McLaren! Ferrari sul podio con Alonso

Formula 1: Lewis Hamilton vince il Gran Premio del Canada edizione 2010

da , il

    GP Canada F1 2010: vince Hamilton

    In un caotico Gran Premio del Canada arriva un’altra doppietta McLaren. Analogamente alla trasferta di Istanbul, Lewis Hamilton vince davanti a Jenson Button approfittando di un pasticcio delle Red Bull. Stavolta Vettel e Webber non si sono buttati fuori ma il loro team ha confezionato per loro una strategia chiaramente negativa. Con il pesante deterioramento degli pneumatici, infatti, era doveroso partire con le morbide come hanno fatto le frecce d’argento e la Ferrari di Alonso che, non a caso, ha completato il podio. Non inganni il terzo posto, lo spagnolo poteva addirittura vincere!

    PARTENZA. Con Webber retrocesso di 5 posizioni per sostituzione del cambio, dietro al poleman Lewis Hamilton scattano Vettel, Alonso, Button, Liuzzi e Massa. Al via del GP del Canada, Alonso ha la possibilità di passare Vettel ma viene chiuso. Dietro di lui Felipe Massa è vittima di una carambola che coinvolge anche Liuzzi. Il brasiliano e l’italiano sono costretti a tornare al box e si trovano in fondo al gruppo. Kobayashi parcheggia nel muro dei campioni e si ritira. Dopo il primo giro la classifica vede Hamilton davanti a Vettel, Alonso, Button, Webber, Kubica, Sutil, Schumacher, Hulkenberg e Alguersuari.

    GIRO 05. Webber supera Button. Schumacher sorpassa Sutil.

    GIRO 07. Pit stop per Button che lascia le gomme morbide già andate in crisi e monta le dure. Anche gli altri mostrano problemi. Sarà una gara durissima su questo fronte.

    GIRO 08. Pit stop per Hamilton e Alonso con lo spagnolo che supera il pilota McLaren nella pit lane. Bel lavoro dei meccanici Ferrari.

    GIRO 13. Spettacolo tra Schumacher e Kubica dopo il loro pit stop. I due finiscono sull’erba ma riprendono la pista senza problemi.

    GIRO 14-15. Pit stop per Webber e Vettel. L’australiano conferma le gomme dure mentre il tedesco passa alle morbide.

    GIRO 15. Hamilton supera Alonso approfittando della lotta tra lo spagnolo e Buemi. Lo svizzero si era trovato in testa alla corsa prima di fermarsi al pit stop.

    GIRO 16. Dopo che tutti i big hanno effettuato la loro prima sosta, la classifica vede Hamilton davanti a Alonso, Button, Vettel, Webber, Kubica, Sutil, Buemi, Rosberg e Hulkenberg. Distacchi non molto pesanti per i primi 5. La gara è ancora apertissima anche perché le gomme si stanno deteriorando rapidamente e fanno temere da un momento all’altro l’obbligo di ulteriori cambi.

    GIRO 27-28-29. Si fermano nuovamente Hamilton, Alonso, Kubica e Vettel. Resta in pista Webber che sale al comando ma, al contrario dei rivali, deve ancora montare gomme morbide.

    GIRO 50. Hamilton supera uno Webber in crisi con le gomme. L’australiano decide, infatti, di fare il suo secondo pit stop e si ritrova in quinta posizione. Per lui, unico a girare adesso con mescola morbida, sarà dura effettuare 20 giri visto il grande deterioramento delle coperture.

    GIRO 56. Alonso è rallentato da un doppiato, ne approfitta Button che lo sorpassa ed agguanta il secondo posto alle spalle di Hamilton.

    GIRO 59. Hulkenberg effettua il quarto pit stop! Ne approfitta Felipe Massa che entra in zona punti.

    GIRO 63. Massa attacca Schumacher per la nona posizione, tocca il tedesco e rovina l’ala anteriore. Deve tornare ai box ed esce nuovamente dalla top ten dove vi entra Liuzzi.

    -GIRO 70. Lewis Hamilton è il primo a passare sotto alla bandiera a scacchi davanti al compagno Jenson Button e il ferrarista Fernando Alonso. McLaren e Ferrari sono stati i team più bravi ad interpretare la situazione della pista con un asfalto estremamente abrasivo sugli pneumatici. Per lo spagnolo arriva un terzo posto misero visto il potenziale della macchina. Senza il danneggiamento di un doppiato avrebbe comodamente tenuto la seconda posizione dimostrando di poter competere alla pari con il nuovo capo-classifica 2010 Lewis Hamilton. Fuori dal podio si piazzano a punti Vettel, Webber, Rosberg, Kubica, Buemi, Liuzzi e Sutil. I due della Force India superano Schumacher in crisi all’ultimo giro. Le Red Bull pagano la pessima scelta di partire con gomme dure.

    GP Canada F1 2010: ordine di arrivo

    1. Hamilton McLaren-Mercedes 1h33:53.456

    2. Button McLaren-Mercedes + 2.254

    3. Alonso Ferrari + 9.214

    4. Vettel Red Bull-Renault + 37.817

    5. Webber Red Bull-Renault + 39.291

    6. Rosberg Mercedes + 56.084

    7. Kubica Renault + 57.300

    8. Buemi Toro Rosso-Ferrari + 1 lap

    9. Liuzzi Force India-Mercedes + 1 lap

    10. Sutil Force India-Mercedes + 1 lap

    11. Schumacher Mercedes + 1 lap

    12. Alguersuari Toro Rosso-Ferrari + 1 lap

    13. Hulkenberg Williams-Cosworth + 1 lap

    14. Barrichello Williams-Cosworth + 1 lap

    15. Massa Ferrari + 1 lap

    16. Kovalainen Lotus-Cosworth + 2 laps

    17. Petrov Renault + 2 laps

    18. Chandhok HRT-Cosworth + 4 laps

    19. Di Grassi Virgin-Cosworth + 5 laps

    Giro più veloce: 1:16.972

    Ritirati:

    Glock Virgin-Cosworth 50

    Trulli Lotus-Cosworth 43

    De la Rosa Sauber-Ferrari 31

    Senna HRT-Cosworth 14

    Kobayashi Sauber-Ferrari 2

    Foto: gpupdate.net