GP Canada F1 2013, risultati prove libere 1: Di Resta davanti a Button, Alonso quarto [FOTO]

Le prove libere 1 inaugurano il week end del Gran Premio del Canada 2013

da , il

    E’ Paul Di Resta a guardare tutti dall’alto dopo il primo turno di prove libere del Gran Premio del Canada 2013. Il pilota della Force India – al centesimo gran premio questo week end – ottiene la miglior prestazione negli ultimi minuti della sessione, quando tutti i piloti hanno girato con gomme medie. Prima, largo alle gomme da bagnato, senza che i riferimenti fossero troppo significativi.

    Al secondo posto chiude Button, distanziato di pochi millesimi, poi Grosjean e Alonso. La Ferrari ha messo in campo numerose novità, provate sulla monoposto di Massa e relative all’aerodinamica anteriore e posteriore. Bene le Mercedes quando si è girato sul bagnato, Rosberg chiude settimo e Hamilton addirittura 16mo. Quanto alle Red Bull, Vettel e Webber occupano la nona e decima posizione. Alle 20:00 italiane la seconda sessione di prove libere, quando si dovrebbe correre su asfalto asciutto.

    La cronaca delle prove libere

    A Montreal è tutto pronto per la prima sessione di prove libere del Gran Premio del Canada 2013. Come ampiamente previsto nei giorni scorsi, è il maltempo a farla da padrone, con la pioggia incessante nelle ultime ore. Asfalto bagnato nelle libere 1 e addio a ogni valutazione delle nuove mescole Pirelli, da introdurre in gara al prossimo gran premio d’Inghilterra.

    I primi novanta minuti potrebbero restituirci ben poca attività in pista, se le condizioni non miglioreranno. Un’attenzione particolare la riserveremo alle novità tecniche sfoggiate dalle monoposto, alle prese con ali posteriori da basso carico e ritocchi più o meno visibili. La diretta delle prove libere, se vorrete, seguitela con noi a partire dalle 16:00.

    CLASSIFICA TEMPI PROVE LIBERE GP CANADA 2013

    1. DI RESTA -Force India- 1:21.020 10 GIRI

    2. BUTTON -McLaren- 1:21.108 -20

    3. GROSJEAN -Lotus- 1:21.258 -21

    4. ALONSO -Ferrari- 1:21.308 -16

    5. RAIKKONEN -Lotus- 1:21.608 -22

    6. RICCIARDO -Toro Rosso- 1:22.068 -18

    7. ROSBERG -Mercedes- 1:22.402 -22

    8. PEREZ –McLaren- 1:22.587 -17

    9. VETTEL -Red Bull- 1:23.047 -26

    10. WEBBER –Red Bull- 1:23.131 -16

    11. MASSA -Ferrari- 1:23.341 -13

    12. BOTTAS -Williams- 1:23.352 -17

    13. VERGNE -Toro Rosso- 1:23.386 -19

    14. SUTIL -Force India- 1:23.417 -19

    15. GUTIERREZ -Sauber- 1:23.957 -33

    16. HAMILTON -Mercedes- 1:25.054 -21

    17. HULKENBERG -Sauber- 1:25.354 -22

    18 VAN DER GARDE -Caterham- 1:25.753 -21

    19. CHILTON -Marussia- 1:25.821 -19

    20. ROSSI -Caterham- 1:27.143 -20

    21. MALDONADO -Williams- 1:27.522 -11

    22. BIANCHI -Marussia- 1:29.306 -8

    17:28 – Il tempo di Button è stato fatto con gomme medie sperimentali.

    Bandiera gialla alla seconda chicane, Maldonado è andato a muro distruggendo l’ala anteriore. Anche Sutil va in sovrasterzo, un 270° e recupera la Force India prima che sia troppo tardi, in uscita dal tornantino.

    17:24 – Tutti in pista con gomme medie. Button scala la classifica e fa 1’21″551. In questi ultimi minuti si stravolgerà la classifica.

    17:07 - Vergne ha montato le gomme medie sperimentali. Vettel va in testa: 1’23″047.

    Nel dettaglio, si nota come l’ala di Vettel sia più piccola e con un profilo principale dalla corda molto ridotta, simile a quello Mercedes. Vettel che scala la classifica e si piazza secondo, a 3 decimi da Rosberg che, però, sta migliorando: record nel T1 (23″6), sempre con gomme intermedie.

    alettone posteriore redbull canada

    16:57 - Ricciardo e Vergne pronti a girare con le gomme medie.

    Tra non molto potremmo assistere ai primi giri con gomme slick. Hamilton via radio dice: «Sembra che la pista stia diventando troppo asciutta per questo tipo di gomme, [rientro] e le conserviamo per dopo».

    16:53 - Anche quest’anno la Red Bull si caratterizza per essere la monoposto di vertice con l’ala posteriore più piccola, con minor carico aerodinamico per guadagnare in velocità di punta.

    Problemi al Kers sulla Sauber di Hulkenberg. Via radio gli chiedono un reset.

    16:50 – Sempre sull’inglese della Mercedes, si è lamentato di non avere ancora la piena confidenza in frenata, lui che si è contraddistinto per una guida al limite in staccata, con frequenti bloccaggi e assetti molto rigidi, quando era in McLaren.

    Un po’ di confusione all’ultima chicane, con Webber e Massa a occupare la pista e Hamilton, che arrivava in pieno, a tagliare sull’erba per evitare il tamponamento. Hamilton attualmente sesto e autore del miglior T1, pochi millesimi meno di Rosberg.

    16:40 - Bandiera gialla alla seconda chicane, è Bianchi con la Marussia a esser andato lungo nella via di fuga, non riesce a riprendere la pista ed è costretto a tornare a piedi ai box.. Rosberg, intanto, ritocca il proprio tempo è fa 1’24″902.

    Alonso ottiene il quarto tempo e sulla F138 non monta la nuova specifica dell’ala anteriore, impiegata invece da Massa.

    16:35 - Rapida evoluzione nei tempi, con Vergne che scende fino a 1’26″4, davanti a Rosberg (26″7) e Raikkonen (27″1)

    Raikkonen e Vettel tornano in pista, il finlandese ottiene il secondo tempo a 1″3 da Webber, ma sta migliorando al secondo passaggio.

    16:24 - Webber migliora il tempo di Gutierrez, scende a 1’27″9 con gomme intermedie e continua a girare: è l’unico insieme a Grosjean.

    In questo momento i box stanno valutando il crossing-time, quando si può passare da full wet a intermedie e Gutierrez ha confermato via radio che è il momento giusto. Difficilmente servirà in gara, mentre più interessante sarà capire quando si potranno azzardare le slick da asciutto.

    16:18 - Vettel prova le intermedie, dopo che il primo giro l’aveva completato con le full wet. Non piove, ma la traiettoria ancora non mostra i binari asciutti, anche perché sono pochi i giri completati dai piloti: Gutierrez è quello che ne ha di più, cinque. Il pilota della Sauber ottiene il primo tempo cronometrato: 1’30″224

    Sembra esserci un asfalto molto molto sconnesso, in particolare sul rettilineo che porta alla chicane dei box, con le monoposto che saltellano notevolmente.

    16:10 - Scende in pista Massa, con la vernice tipica per rilevare i flussi aerodinamici nella zona modificata dell’ala anteriore. Il brasiliano monta i deviatori di flusso sulle pance raccordati con il cockpit, quelli già visti nelle libere a Barcellona. Ancora nessun tempo cronometrato.

    16:00 - Semaforo verde, iniziano le prove e sono Gutierrez, Chilton, Vettel, Rossi e Van der Garde a scendere in pista per l’installation lap, tutti con full wet. Una curiosità: quanti gradi ha un alettone di Formula 1? Gutierrez ha un’ala anteriore con 14° di incidenza.

    15:57 - Appena 15° C nell’aria a Montreal. Alexander Rossi guiderà la Caterham al posto di Pic, protagonista poi nelle seconde libere.

    Non sarà semplice che si asciughi rapidamente l’asfalto, anche a causa della presenza dei muretti a bordo pista.

    alettone posteriore ferrari f138 canada

    15:50 - E’ pista agli antipodi rispetto a Montecarlo, Montreal. Così, tutte le scuderie si sono attrezzate con pacchetti aerodinamici che vadano a premiare la velocità di punta. Gli alettoni posteriori da massimo carico cedono il posto a profili più ridotti nelle dimensioni, come il caso di Mercedes e Ferrari. Sulla W04, il piano principale ha una corda ancor minore rispetto alla F138, caratterizzata dalla zona centrale leggermente ondulata. Niente a che vedere con il profilo fortemente ricurvo della Williams.

    alettone mercedes canada

    15:35 - Non è l’unica scuderia a presentare modifiche alla monoposto, la Ferrari. In Lotus, infatti, cambia il musetto, senza il caratteristico becco a pellicano nella parte inferiore, adesso completamente rettilinea. Viceversa, la Sauber ha portato a Montreal un musetto in “stile-vecchia Lotus”.

    Gran Premio di Formula 1 Canada, Giovedì pre gara

    15:15 – Porta diverse novità in Canada, la Ferrari. Alcune già intraviste a Montecarlo, altre specifiche per Montreal. Anzitutto cambia il profilo del musetto, adesso marcatamente triangolare sin dal bordo d’attacco, senza l’andamento iniziale verticale. Anche nella vista frontale si apprezzano cambiamenti importanti: più “panciuta” la parte anteriore, come evidenzia la bandiera tricolore ben in vista anche tra i piloni di supporto dell’ala.

    nuovo musetto ferrari

    Altra novità riguarda gli elementi a sbalzo dell’alettone anteriore, prima ancorati alle paratie esterne e adesso con una forma ondulata a S, raccordata con il profilo principale.

    nuovo alettone anteriore ferrari, gp canada

    FAI IL NOSTRO QUIZ SUL GP DEL CANADA!

    Quiz gp canada f1 2013

    Gli orari sono qui, la nostra anteprima è qui. Il GP del Canada si avvicina, e come nostra tradizione ecco il quiz sull’argomento. 15 domande sul Gran Premio d’oltre oceano sul circuito di Montreal, tra i laghi dell’isola di Notre Dame. Tu quante ne sai sul GP del Canada? Allora mettiti alla prova!

    Per cominciare il nostro Test e Quiz è semplicissimo: basta cliccare sul tasto sottostante inizia il quiz, e puoi rispondere al nostro questionario. Scopri se sei promosso o bocciato, CLICCA QUI PER INIZIARE IL QUIZ!