GP Canada F1 2014, prove libere 2: Hamilton c’è, le Ferrari pure [FOTO]

Le seconde prove libere del Gran premio del Canada 2014 confermeranno che è la Mercedes la squadra da battere, ma la Ferrari c'è, eccome

da , il

    Sai che c’è? La Ferrari finalmente riduce il gap dalla Mercedes. Se le prove libere 2 del Gran premio del Canada 2014 ripropongono la stessa classifica ai primi due posti, con Hamilton davanti a Rosberg di un decimo e poco più, al quarto posto c’è un Raikkonen promettente, distanziato di “soli” 5 decimi, seguito da Alonso a meno di 6 dall’inglese. Vettel riesce a strappare con i denti una terza piazza nella battute finali, quando tutti gli altri provavano il ritmo gara. Ha beneficiato di un asfalto molto più gommato e non dovrebbe impensierire i due ferraristi. Tanto più guardando le difficoltà messe in mostra quando si è caricata la macchina di carburante in vista del gran premio. Esercizio nel quale hanno brillato più di tutti, a vario titolo, Raikkonen, Massa, e – solo con gomme morbide – le Mercedes. Si correrà con la mescola morbida, apparsa la più consistente e veloce, mentre le supersoft assicurano il miglior giro in qualifica. Si prospetta un week end tutto da giocare, quantomeno con maggior battaglia di quella vista finora. La controprova sulla veridicità di queste prove libere 2 l’avremo domani, nell’ultimo turno prima delle qualifiche.

    a cura di: @fabianopolimeni

    CLASSIFICA TEMPI PROVE LIBERE 2 – GP CANADA 2014

    1. HAMILTON -Mercedes- 1:16.118 30

    2. ROSBERG -Mercedes- 1:16.293 27

    3. VETTEL -Red Bull- 1:16.573 15

    4. RAIKKONEN -Ferrari- 1:16.648 22

    5. ALONSO -Ferrari- 1:16.701 18

    6. MASSA -Williams- 1:16.774 23

    7. BOTTAS -Williams- 1:16.893 24

    8. MAGNUSSEN -McLaren- 1:17.052 28

    9. BUTTON -McLaren- 1:17.059 25

    10. VERGNE -Toro Rosso- 1:17.180 28

    11. GROSJEAN -Lotus- 1:17.626 23

    12. RICCIARDO -Red Bull- 1:17.644 23

    13. HULKENBERG -Force India- 1:17.712 22

    14. PEREZ -Force India- 1:17.819 29

    15. MALDONADO -Lotus- 1:17.868 19

    16. SUTIL -Sauber- 1:17.964 36

    17. GUTIERREZ -Sauber- 1:18.340 30

    18. CHILTON -Marussia- 1:18.693 24

    19. KVYAT -Toro Rosso- 1:18.732 9

    20. KOBAYASHI -Caterham- 1:20.244 25

    21. ERICSSON -Caterham- 1:22.418 13

    22. BIANCHI -Marussia- 1:32.127 3

    21:33 – A prove concluse arriva una comunicazione via radio del box a Raikkonen, con un non meglio precisato problema sulla potenza.

    21:25 - Dovendo stilare una classifica dei migliori sul passo gara, Massa si è dimostrato il più veloce, le due Mercedes le più regolari, Raikkonen consistente e veloce. La vera sorpresa potrebbe essere la Williams, perché se è vero che a Rosberg sono mancati acuti, è altrettanto vero che ha fatto oltre 30 giri con le stesse gomme. Sembrano essere le morbide quelle da privilegiare, perché appena le ha montate Hamilton ha fatto subito 19.838.

    21:20 - Anche Hamilton passa alle morbide, come il compagno di team e Vettel, il ritardo sul programma e ancora senza tempi significativi in ottica gara.

    Ricciardo non brilla, invece, con le supersoft.

    21:18 - Rosberg ai box, cambia gomme così come Raikkonen. Non ha stupito la Mercedes, pur essendo molto veloce. Massa per ora è il potenziale cavallo pazzo per la gara.

    21:15 - A essere molto consistenti non sono solo le Mercedes, ma anche Raikkonen. Un martello, mai sopra l’1.20.4, con diverse puntante sul 1.20 basso. Attenzione anche a Massa, che riprende a girare come nessun altro, sul 19 basso. Bottas, invece, è allineato sul 20.7

    21:12 – Non impressiona per ora la Mercedes, tutt’altro… Raikkonen invece è molto costante sul 20 basso: due giri 20.4, poi 20.0, con Hamilton che fa 20.5, 20.1, 20.1; molto competitivo anche Massa: 19.8, 19.5, poi balza a 21.6

    21:10 - Vettel risale in terza posizione! 1.16.573, ma dobbiamo considerare una pista con più gomma rispetto a quando hanno fatto il tempo Mercedes e Ferrari.

    21:07 - In “ritardo” sulla tabella di marcia, Vettel ottiene ora il suo miglior giro con le supermorbide. E’ sesto, 1.16.841 a più di 7 decimi da Hamilton.

    Torniamo sul ritmo gara per dire che nessuna delle due Mercedes riesce a stare sul target dato al mattino, 19.8; Rosberg prosegue la sua sequenza con 20.7, 20.5, 204; per dare un’idea, Raikkonen con le morbide, fa 21.0, 20.6, dando un ottimo riscontro. Massa adesso si segnala: 1.19.84!

    21:03 - Primi riscontri sul passo gara. Rosberg inizia da 20.2, poi 20.3, 20.3, 19.9, 21.1. Hamilton, invece, 20.0, 20.1, 20.0, 20.1.

    Per dare un riferimento, Perez, sempre con le supersoft fa: 20.8, 20.9, 20.6, 20.9, 21.0; Raikkonen proverà inizialmente le morbide, Alonso le supersoft.

    20:57 - Ragionando del ritmo gara, stamane il target dato a Rosberg era di 1.19.8; il tedesco ora inizia da 1.20.2

    20:55 - Testacoda di Raikkonen in uscita dal tornantino del Casino: riparte senza problemi e ritorna ai box. Tutti i primi 12 piloti sono fermi, mentre esce ora Rosberg per lavorare sul long run con le supersoft.

    20:53 - La controprova di queste buone prestazioni Ferrari l’avremo domani nelle libere 3, perché di venerdì nelle prime posizioni ne abbiamo visti tanti. Ottenere un risultato come quello attuale in Canada, però, avrebbe un significato importante, su un circuito tutto fatto di trazione e motore.

    20:51 – Ottima prestazione di Raikkonen! Terzo con 1.16.648, meglio di Alonso per 5 centesimi e con meno di 5 decimi di ritardo da Hamilton.

    20:49 – Dopo un giro lento, Alonsao si rilancia è migliora il T1. Lento, invece, nel settore centrale.

    20:44 - Lavoro a rilento in Red Bull. Vettel è bloccato ai box e sono state fatte indagini sul cambio. Alonso e Raikkonen con le supersoft.

    Molte difficoltà per Ricciardo in uscita dalla seconda variante, nel mettere giù la potenza. Massa conferma che le supermorbide possono fare due giri veloci, mentre Alonso nel T1 è più lento di 180 millesimi rispetto al record di Hamilton. Meglio nel T2, rimediando pur sempre 1 decimo abbondante: chiude a quasi sei decimi dalla Mercedes, ma ha perso molto nel finale. Il miglioramento è stato inferiore ai 5 decimi, potrebbe avere ancora qualcosa in tasca l’asturiano, specialmente nel T3.

    20:43 – Il delta tra le due gomme sembra attestarsi intorno ai 6 decimi in favore delle supersoft, vedremo se le due Ferrari confermeranno il dato. Bottas e massa stanno facendo anche loro il tentativo in prospettiva qualifica, il finlandese migliora di quasi sette decimi, Felipe di 8.

    Interessante la gestione delle gomme di Hamilton. Giro veloce-giro lento-giro veloce e fa il record nel T2, mentre il T1 è più lento di 1 millesimo rispetto al suo record.

    20:39 – Record nel T1 di Rosberg, ma c’è solo 1 decimo e mezzo di guadagno. Nel T2 non migliora il riferimento di Hamilton, resta a 1 decimo abbondante. Record nel finale: 1.16.687, leva solo 1 decimo complessivamente dal suo crono. Seguiamo Hamilton ora, che fa 21.210 nel T1, 24.709 nel tratto centrale (record) e chiude – dopo 326 orari di velocità massima – con 30.199 nel T3: 1.16.118, ovvero quasi 6 decimi di guadagno.

    20:36 - Dopo una pausa ai box, oltre a Raikkonen torna in azione Rosberg e monta le supersoft. Occhio al tempo e alla gestione della gomma. Hamilton lo segue a ruota.

    20:34 - Prove finite per Ericsson. Parcheggia la Caterham nella via di fuga della chicane 3 con problemi al motore.

    20:32 - Aspettando riferimenti più significativi, sulla Marussia le gomme supermorbide assicurano un miglioramento di 1″3

    20:30 - La top ten è dominata da motorizzati Mercedes, con l’eccezione delle due Ferrari, terza e quarta. La prima macchina con motore Renault è Vergne, 11mo su Toro Rosso.

    20:25 - Dove sembra dover recuperare ancora la Ferrari è nell’ultimo settore, che comprende il tornantino e l’allungo finale, oltre alla chicane prima del traguardo. Lì Alonso perde quasi 2 decimi da Hamilton. Sutil monta le supersoft, come Grosjean, ma salta nella via di fuga della chicane finale e non sfrutta a dovere le gomme, a causa di Magnussen che ha rallentato parecchio in entrata.

    20:21 - Alonso continua a spingere e a quello che è il quinto giro con questo set di gomme fa il record nel primo parziale, poi però rientra ai box. Raikkonen risale quarto, 1.17.503, comunque più staccato. Tutto questo prima che Hamilton chiudesse il giro: 1.16.692 con tre parziali record. In forte difficoltà è Vettel, solo 16mo al momento, con Ricciardo messo poco meglio: 12mo.

    20:19 – Un decimo perso da Rosberg nel primo settore per Alonso; poco meno di un altro decimo nel T2; un ulteriore decimo nel T3: Alonso è terzo con 1.17.153, ovvero quasi 4 decimi da Rosberg.

    20:18 – Problemi per Gutierrez sulla power unit, si lamenta della potenza che non è continua. Rosberg si prende il miglior tempo: 1.16.892 con tre intermedi record. Hamilton si avvicina, a 173 millesimi. Seguiamo ora Alonso. Questo primo giro veloce non è significativo e continua a zigzare sul rettilineo per scaldare le gomme

    20:16 – Sembrerebbe che le gomme morbide consentono di fare più giri veloci. Hamilton è da record nel T1, ma alza il piede nel T3. Resta terzo

    20:13 – La pista è molto sporca fuori traiettoria. Rosberg arriva nel T1 e fa il record (21.700), oltre 2 decimi più rapido di Bottas. Nel T2 è però più lento di pochi centesimi, e anche nel finale non stacca il record: secondo tempo per Nico a 1.17.610.

    20:11 - Maldonado si ferma al termine della pitlane e dev’essere recuperato dai meccanici. Bottas scende a 1.17.597, poi Magnussen, Massa, Button, Vergne, Hulkenberg, Kvyat, Sutil e Chilton.

    20:07 – Al momento il miglior tempo è di Button, 1.18.546, con Magnussen sta arrivando con intermedi record, così come Bottas. La Williams del finlandese marca 1.18.2 e a 1 decimo c’è Massa. Occhio a entrambi, per la qualifica saranno davanti a sparigliare il gruppo dei big.

    20:06 - Kobayashi va in testacoda alla curva 2 ma riesce a riprendere. In Ferrari, Alonso e Raikkonen si scambiano il pacchetto aerodinamico del posteriore, toccherà adesso a Kimi valutarlo e consentire i raffronti con la specifica precedente. (a fondo articolo le novità sperimentate stamane)

    20:05 – Le difficoltà nel mandare in temperatura le gomme morbide sono evidenti guardando Magnussen, che zigzaga nel corso del suo giro cronometrato. Appena esce il sole c’è da dire che l’asfalto guadagna temperatura, ora è a 32° C e i problemi nel fare entrare nel working range le gomme dovrebbero diminuire

    20:03 – Il rischio pioggia per questa sessione è del 30% appena

    20:00 - Iniziano le prove libere 2 a Montreal. Magnussen è il primo a entrare in azione.

    19:54 - Temperatura stazionaria rispetto al mattino, abbiamo 28° C sull’asfalto e 19 nell’aria. Cielo molto nuvoloso, la pioggia potrebbe arrivare in qualsiasi istante.

    19:45 – Stamane Raikkonen è stato rallentato da un problema tecnico. Importanti novità ci sono anche sul piano della squadra di ingegneri che segue il finlandese. E’ stato “promosso” David Lloyd dalla squadra test, il quale andrà ad affiancare Antonio Spagnolo. Da fonti inglesi ben informate si spiega la mossa come funzionale a migliorare la comunicazione tra team e pilota, avendo lavorato proficuamente in passato con ingegneri inglesi, Raikkonen.

    19:42 - Ci avviciniamo alle prove libere 2. Proprio sul format del week end potremmo assistere a importanti novità nel 2015. Si sta discutendo della possibilità di eliminare le prove libere 1, lasciando un solo turno pomeridiano, spostato in avanti, all’incirca alle 17:00 locali. Questo favorirebbe un risparmio nei costi per i team, che arriverebbero un giorno dopo sul luogo della gara, con conseguenti minori spese per gli alloggi. Non c’è che dire, sono davvero alla frutta!

    [sondaggio id="443"]

    19:03 - Appassionati di Formula 1, benvenuti! Sono Fabiano Polimeni e tra quasi un’ora seguiremo insieme le prove libere 2. Nell’attesa, però, abbiamo modo di osservare un’importante modifica alla carrozzeria della F14 T nella zona posteriore. Anzitutto Alonso ha girato con l’ala “vecchia”, almeno nei supporti principali: due anziché uno. Al di sopra dello scarico, poi, è stata realizzata una seconda pelle molto più aderente che in passato, come conferma anche lo spazio che separa la pinna dallo scarico medesimo.

    Altri interventi hanno riguardato la carrozzeria davanti alle ruote posteriore, con i condotti di sfogo dell’aria calda allungati fino all’altezza dei bracci della sospensione posteriore.

    carrozzeria ferrari f14 t canada

    FAI IL NOSTRO QUIZ SUL GP DEL CANADA!

    Quiz gp canada f1 2013

    Per cominciare il nostro Test e Quiz è semplicissimo: basta cliccare sul tasto sottostante inizia il quiz, e puoi rispondere al nostro questionario. Scopri se sei promosso o bocciato, CLICCA QUI PER INIZIARE IL QUIZ!

    Paddock Girls GP Monaco F1 2014