GP Canada F1 2015, prove libere Ferrari. Raikkonen: “Motore ok, pochi giri per trarre conclusioni”

Ferrari in luce nelle prove libere del Gran Premio del Canada 2015. Specialmente il passo gara sorride a Vettel e Raikkonen, ecco i loro commenti.

da , il

    Le prove libere della Ferrari a Montreal si chiudono con un bilancio ampiamente positivo. Il Gran Premio del Canada 2015 può essere l’occasione giusta per tornare a mettere pressione sulle Mercedes, questo dicono le simulazioni gara del pomeriggio, quando Vettel sulle supermorbide e Raikkonen sulle morbide hanno girato costantemente più veloci di Hamilton e Rosberg. Mezzo secondo, tanto si è registrato in più passaggi, è valore irrealistico, tuttavia c’è un fondo di verità sulla bontà delle prestazioni della SF15-T. Per seguire il LIVE delle qualifiche del Gran Premio del Canada, BASTA CLICCARE QUI!

    Le parole dei protagonisti

    A Montreal, 10 kg di benzina in più o in meno contano parecchio, perché le continue accelerazioni e frenate incidono anche fino a 4 decimi al giro, ma anche ammettendo carichi di benzina diversi, si ha un livellamento ma non un predominio totale delle W06. E le sensazioni dei piloti? C’era un motore evoluzione da provare, un piccolo aiuto nella corsa alla chiusura del gap di potenza e un altro nel miglioramento dell’affidabilità: «Ha funzionato come ci aspettavamo. E’ stata una giornata complicata, abbiamo dovuto anticipare il programma, non ci aspettavamo così tanta pioggia. Abbiamo fatto quel che potevamo, per il resto del week end sarà asciutto», commenta Vettel, per aggiungere, sul confronto con le Mercedes, «è difficile giudicare il venerdì, non so cos’abbiano fatto loro, hanno scelto di partire con le soft (a inizio della sessione pomeridiana; ndr), ora dobbiamo guardare ai pochi giri fatti e cercare di capire in vista di domenica».

    | LEGGI ANCHE: CRONACA PROVE LIBERE 1 | PROVE LIBERE 2, LA CRONACA |

    Allineato ai tempi di Vettel sul giro singolo c’è Kimi Raikkonen, apparso però più veloce sul passo gara, nonostante la gomma morbida, accreditata di un delta di 8 decimi di svantaggio sulle supermorbide. «Il motore ha dato quello che ci aspettavamo, sembra tutto vada bene. Il meteo ci ha disturbato molto, ma è stato uguale per tutti. Non credo che abbiamo girato abbastanza per tirare conclusioni, credo che siamo più o meno lì, c’è molto lavoro da fare, è solo venerdì, vedremo se avremo dei miglioramenti. Ci aspettavamo la pioggia, per cui abbiamo dovuto fare al mattino alcune cose e cambiare il programma».