GP Canada F1 2015: Williams in festa, ringrazia Raikkonen

In Williams ringraziano Raikkonen e la Ferrari per il podio nel Gran Premio del Canada 2015. Le parole di Bottas e Massa.

da , il

    Finalmente torna sul podio la Williams, anche se è un podio “regalato”. Il Gran Premio del Canada 2015 ha visto un Massa superbo nelle fasi iniziali di gara, rimontando dalle retrovie con sorpassi di forza, mentre Bottas copiava il passo di Raikkonen, fino a quando Kimi non ha perso il posteriore della Ferrari e si è girato, perdendo secondi cruciali e la terza piazza sul podio.

    «Sono molto contento per noi, sono fiero, c’è stato un gran lavoro per tutto il week end e l’errore di Kimi ci ha permesso di guadagnare una posizione», dice Valtteri.

    Le parole dei protagonisti

    Con prospettive diverse, plaude anche al muretto e alla rapidità nel decidere per un’altra strada rispetto a quella pianificata in origine: «Durante la gara abbiamo cambiato la strategia, il team è stato pronto. Questo risultato era necessario, ci ha dato una bella iniezione di fiducia. Dall’Austria in poi, con il pacchetto che abbiamo, speriamo di poter ripetere almeno altri risultati come questo», confida.

    Gara molto più complessa quella di Massa, costretto a strappare con i denti ogni posizione, per recuperare a qualifiche andate male, causa problemi alla power unit. «E’ una gara buona, sono riuscito a fare tanti sorpassi nei momenti importanti e sono molto contento, per la squadra e anche per Valtteri che è finito sul podio. Mi dispiace però quello che è successo ieri, potevo essere anche io lì a lottare per il podio».

    | LEGGI ANCHE: CRONACA GP CANADA 2015 | FERRARI, “BUTTATO VIA IL PODIO” | HAMILTON: “TUTTO SOTTO CONTROLLO” |

    Anche il brasiliano si allinea alle previsioni fiduciose per il futuro prossimo, su circuiti ancora da basso carico aerodinamico, come l’Austria: «Siamo riusciti a mostrare il nostro potenziale su piste che calzano alla nostra macchina, anche la prossima sarà molto buona, con cose nuove. In questa pista sì, abbiamo fatto un passo che ci ha avvicinato alla Ferrari, ora spero possiamo farne un altro». A ben vedere, però, senza il regalo di Raikkonen avremmo avuto Bottas dietro, certo con un ritmo che spesso ha ricalcato quello del finlandese, mentre Massa è stato un po’ più in difficoltà nel seguire Vettel, pur avendo il compound supersoft.