GP Canada F1 2016: sarà il festival delle strategie?

GP Canada F1 2016: sarà il festival delle strategie?
da in Circuito Montreal F1, Formula 1 2017, GP Canada F1, News F1, Pirelli F1
Ultimo aggiornamento: Venerdì 04/11/2016 07:01

    GP Canada F1 2016: sarà il festival delle strategie?

    Raramente il circuito di Montreal regala gare noiose o scontate. Sarà così anche per l’edizione 2016 del Gran Premio del Canada di Formula 1? Gli ingredienti ci sono tutti, perché alle solite peculiarità della pista e dell’asfalto si somma la novità delle tre mescole di pneumatici diverse a disposizione dei team. Per l’occasione, la Pirelli ha scelto di portare i nuovi pneumatici P Zero Purple ultrasoft che hanno debuttato due settimane fa a Montecarlo oltre ai P Zero Yellow soft e P Zero Red supersoft. Ciò consentirà di inventarsi pressoché qualunque cosa, soprattutto pensando al fatto che è molto probabile l’ingresso di almeno una safety car durante il Gran Premio. Per seguire la gara LIVE in diretta web su Derapate, BASTA CLICCARE QUI!

    Non si sbilancia neppure Paul Hembery. Il direttore di Pirelli Motorsport non azzarda una previsione sul numero di pit stop da utilizzare per vincere sul circuito di Montreal:“In Canada c’è la possibilità di avere condizioni meteo variabili, come a Monaco, e questo potrebbe portare a una gara molto complessa, come spesso accaduto in passato. Le mescole che abbiamo nominato aprono alle strategie, su un circuito in cui è anche possibile superare in pista. Le ultrasoft hanno detto la loro nella prima apparizione a Monaco, ma quello del Canada è un tipo di circuito molto diverso, più impegnativo per i pneumatici. Questo potrebbe portare a numerose strategie differenti, come evidenziato dalle scelte di pneumatici fatte da ciascun team prima della gara”, ha dichiarato nel comunicato ufficiale del gommista italiano. Ricordiamo che un anno fa vinse Lewis Hamilton effettuando un solo pit stop e passando dalle supersoft alle soft al giro 32 di 70 totali. Raikkonen, quarto, fu il migliore tra quelli che fecero due pit stop: partì con le supersoft, passò alle soft per poi rimontare le supersoft nell’ultimo stint.

    Visto quanto successo a Montecarlo, secondo le indicazioni della vigilia, la gomma Gialla a mescola media Soft sarà quella più utilizzata in gara. L’abbinamento ideale, potrebbe essere con la Ultrasoft fucsia che non potrà essere evitata in qualifica e con la quale andrà affrontata la prima parte del Gran Premio. Quindi, i piloti proveranno ad arrivare in fondo al GP con un solo pit stop. Basti dire che alcuni team hanno addirittura deciso di non portare neppure un set di gomme Rosse Supersoft. A rendere complicati i calcoli, però, in aggiunta alle variabili già accennate sopra, ci penserà l’evoluzione dell’asfalto. Trattandosi di un circuito cittadino semi-permanente, quello di Montreal vede l’aderenza e l’usura cambiare nel corso del fine settimana via via che viene depositata gomma sulla traiettoria. Dopodiché, basterà una safety car al momento giusto, cioè in qualunque momento, a far saltare i piani…

    616

    PIÙ POPOLARI