GP Canada F1 2017, storia e highlights: 1978-2016

La storia e le curiosità del Gran Premio del Canada di Formula 1. La gara di Montreal è storica ed è stata vinta da grandi campioni. In Canada la F1 ha tanti ricordi, incidenti drammatici e record.

da , il

    Raramente sono mancate le emozioni nel Gran Premio del Canada F1: incidenti drammatici, record e gare quasi mai banali, per un appuntamento storico nel calendario della Formula 1. Il record di vittorie spetta a Schumacher, 7 successi, seguito da Lewis Hamilton a quota 5 e Nelson Piquet fermo a 3. Tredici le affermazioni McLaren, 11 Ferrari e 7 Williams. Quanto a pole position, 6 partenze davanti a tutti per Schumacher, a quota 4 Hamilton, tre per Senna, Piquet e Vettel. Entrata in calendario nel 1978, prendendo il posto del circuito di Mosport, il tracciato su cui si corre il Gran Premio del Canada è stato intitolato nel 1982 all’Aviatore, Gilles Villeneuve. Vinse proprio nella prima edizione a Montreal, Gilles. Era il 1978 e grazie al ritiro di Jarier salì sul gradino più alto del podio in un clima invernale. Riviviamo insieime le edizioni più belle e storiche del Gran Premio del Canada di Formula 1. Clicca qui per seguire LIVE in diretta web lagara del GP Canada F1 2017 con risultati e classifica!

    GP CANADA F1 1982

    1982: la tragedia di Paletti. Pochi anni dopo, nel 1982, il primo evento drammatico a Montreal. Al via, Didier Pironi resta fermo in griglia, in prima fila. Riescono a scansarlo quasi tutti i piloti alle sue spalle. Purtroppo, Riccardo Paletti lo centra in pieno e morirà a seguito dell’impatto e delle fiamme che avvolsero la sua Osella dopo l’intervento dei commissari, incapaci di domare il rogo e operare celermente. Era la seconda partenza in Formula 1 per il milanese Paletti.

    GP CANADA F1 1995

    1995: Alesi finalmente vincente. Il francese della Ferrari, dopo innumerevoli tentativi riesce a conquistare la prima vittoria in Formula 1. Gara dominata da Schumacher, fino al 58mo giro con Alesi che si ritrova in testa per un problema sulla Benetton del tedesco e guiderà fino al termine della gara. Alle sue spalle, due piloti che lo avrebbero sostituito negli anni a venire in Ferrari: Barrichello e Irvine, entrambi su Jordan.

    GP CANADA F1 1996

    1996: solo in 8 all’arrivo. Vince Damon Hill davanti a Jacques Villeneuve. Una gara a eliminazione, con Schumacher che è costretto al ritiro per la rottura di un semiasse alla ripartenza dai box dopo il cambio gomme. Ancora a podio Alesi, terzo.

    GP CANADA 1997

    1997: le fratture di Panis. L’edizione del 1997 verrà ricordata principalmente per il brutto incidente accorso a Olivier Panis, che a causa della rottura della sospensione posteriore della sua Prost finirà dritto contro le barriere della seconda chicane veloce dopo il via. Un impatto che bloccò la vettura sotto alle gomme di protezione, causando la frattura di entrambe le gambe. La gara si concluderà al 54mo giro, con l’esposizione della bandiera rossa. Vittoria di Schumacher davanti ad Alesi e Fisichella, al primo podio in carriera.

    GP CANADA 1998

    1998: le due partenze. Al via del Gran Premio del Canada Ralf Schumacher resta fermo in griglia: è caos alla prima curva. Wurz tenta di guadagnare posizioni ma sbaglia la staccata, l’austriaco finisce addosso ad Alesi e si capotta più volte. Bandiera rossa e restart. Tutti di nuovo pronti per la seconda partenza, ma questa volta è Hakkinen ad aver problemi con la frizione: nuovo scompiglio e safety car che entra in pista. Dopo 6 giri si ripartirà dietro alla vettura di sicurezza. Vittoria di Schumacher davanti a Fisichella e Irvine, ma la gara del tedesco è macchiata dall’incidente con Frentzen. Al rientro in pista dopo il pitstop, Schumacher non si accorge di Frentzen e lo chiude verso le barriere della prima staccata: Heinz Harald sarà costretto al ritiro.

    GP CANADA F1 1999

    1999: il Muro dei Campioni. A Montreal i muretti sono una caratteristica del tracciato. Un po’ come la il Colosseo a Roma. Quell’anno, il muro in uscita dall’ultima chicane, con la rassicurante scritta Bienvenue au Quebec diventa il capolinea della gara di tanti campioni del mondo. Saranno Hill, Schumacher e Villeneuve ad andarci a sbattere.

    GP CANADA F1 2004

    2004: Williams e Toyota irregolari. Vittoria di Schumacher su Ferrari, ma dopo la gara le due Williams e le due Toyota verranno squalificate perché usarono prese d’aria dei freni troppo grandi.

    GP CANADA F1 2007

    2007: la prima di Lewis. Hamilton agguanta il primo successo in Formula 1, nell’anno della grande paura per Robert Kubica. La promessa polacca, alla guida della Bmw, va a sbattere in maniera violenta e quasi perpendicolare contro il muro prima del tornantino. Vettura disintegrata, che rimbalza in pista più volte: miracolosamente Kubica uscirà vivo da quell’impatto.

    GP CANADA F1 2008

    2008: dopo la paura la gioia. Un anno prima rischiò la vita a Montreal, Robert Kubica. Nel 2008 firma la prima vittoria in Formula 1, guadagnando anche la testa del Mondiale. Tra gli episodi chiave, la coda da città che si creò nella pitlane. Kubica e Raikkonen vedono il semaforo rosso e si fermano, Hamilton non se ne accorge e termina addosso a Raikkonen: ritirati entrambi, mentre Kubica si invola verso il successo. Sarà anche la gara della prima doppietta per la Bmw, con Heidfeld secondo.

    GP CANADA F1 2010 e 2011

    2010-2011: McLaren sugli scudi. Hamilton ottiene il bis in Canada nel 2010, con un podio che vede tre campioni del mondo: Hamilton, Button, Alonso. Lo scorso anno, il record: la gara più lunga di sempre. Sono servite 4 ore e 40 minuti per completare il Gran Premio del Canada 2011. Un acquazzone violento ha caratterizzato la gara, sospesa per circa 2 ore in attesa che le condizioni migliorassero. Alla fine, dal nubifragio è emerso Jenson Button, con 5 pit-stop, 1 drive through, una lotta fatta di contatti e ruotate – anche con Hamilton e Alonso: all’ultimo giro sopravanza Vettel e vince una gara epica, con ben 89 sorpassi. Sarà anche la miglior gara del 2011 di Michael Schumacher, che si esibirà in una serie di sorpassi emozionante, prima di dover cedere il podio a Webber e Button.

    GP CANADA F1 2012 e 2013

    L’edizione del 2012 sarà ricordata per l’azzardo della Ferrari e Alonso sulla tattica di gara. Insieme a Vettel puntano a effettuare una sosta in meno, ma la strategia non è premiante. Hamilton non segue i rivali e con gomme più fresche si prende la vittoria, diventando il settimo vincitore diverso in altrettante gare. Alonso chiuderà soltanto quinto, scavalcato anche da Vettel, in extremis rientrato ai box e in recupero nel finale. Sul podio, con Hamilton, anche Grosjean e Perez.

    Montreal nel 2013 smentisce un vecchio adagio, quello della Red Bull che sulle piste superveloci doveva correre sulla difensiva. Vettel domina il gran premio dall’inizio alla fine, concedendosi pure una distrazione che poteva costargli cara, un lungo alla prima curva figlio della rilassatezza. Alle sue spalle sono Alonso e Hamilton a lottare per il podio, con il ferrarista che dovrà sudarsi sul campo ogni posizione. Riuscirà a rimontare fino al secondo posto dopo l’avvio in griglia quinto, dietro anche alla Williams di Bottas. C’è una nota tragica però nella domenica sul circuito intitolato a Gilles Villeneuve: un commissario muore dopo essere stato colpito da un mezzo di servizio, intervenuto per rimuovere la Sauber di Van der Garde.

    GP CANADA F1 2014

    Fu un Gran Premio storico per la carriera di Daniel Ricciardo. Il pilota australiano riuscì infatti a conquistare il suo primo successo in carriera a bordo di una Red Bull Racing. Sul podio salirono anche Nico Rosberg con la Mercedes e Sebastian Vettel con l’altra Red Bull. La gara delle Mercedes fu molto problematica con entrambe le vetture che accusarono problemi all’impianto frenante. Hamilton dovette ritirarsi mentre Rosberg riuscì a resistere fino al traguardo. La Ferrari chiuse sesta con Alonso. Nel finale spettacolare incidente tra Massa e Perez. Il pilota della Williams aveva praticamente superato il messicano che cambio leggermente traiettoria e nel contatto i due finirono a muro.

    GP CANADA F1 2015

    E’ un’edizione caratterizzata dalle difficoltà della Rossa, che iniziano dalla qualifica, con Vettel fuori in Q1 a causa di problemi al MGU-K: 16mo, partirà 18mo per l’arretramento di 5 posizioni, per aver passato nelle libere 3 la Manor di Merhi sotto bandiera rossa. Insieme al tedesco, problemi anche per Massa. E saranno loro due ad animare la gara, vinta da Hamilton davanti a Rosberg, una parata nella quale Raikkonen non è mai riuscito a impensierire i due. Anzi, causa un errore al tornantino, dopo la prima sosta ai box, verrà passato da Bottas. Nel tentativo di riprendersi il podio, passerà alla strategia da due pit-stop, come Vettel, per utilizzare le gomme supermorbide nello stint finale, ma non ci sarà nulla da fare e sarà la Williams a salire sul podio. Vettel chiuderà la rimonta in quinta posizione, ad appena 5″ da Raikkonen.

    GP CANADA F1 2016

    L’edizione 2016 è stata vinta da Lewis Hamilton. L’inglese, partito in pole position, si fa bruciare dalla Ferrari di Vettel allo start. Alla prima chicane Rosberg tenta l’attacco a Hamilton ma finisce nella via di fuga e viene superato da molte monoposto. Il tedesco della Mercedes inizia a spingere per recuperare le posizioni. La sua rimonta viene nuovamente interrotta per una foratura al 45° giro. Rientrato in pista riesce a passare prima la Red Bull di Ricciardo, poi la Ferrari di Raikkonen. Alla fine Rosberg chiuderà al 5° posto dietro alla Red Bull di Max Verstappen. Sul podio, oltre al vincitore Lewis Hamilton, anche la Ferrari di Vettel. Il tedesco, nella parte finale di gara, ha provato a recuperare terreno su Hamilton ma ha commesso qualche errore di guida e non è riuscito a vincere. Terza la Williams di Bottas.

    Paddock Girls GP Monaco F1 2014