Gp Canada, voci dal podio

Interviste dichiarazioni dopo il GP del Canada

da , il

    Raikkonen e Schumacher

    Alonso:«E’ stata una gara difficile. C’era sempre il percolo che facessi degli errori ma poi alla fine è andato tutto bene. L’assetto della macchina era perfetto e nonostante la safety car che questa volta ha danneggiato tutta la fatica fatta negli altri giri è andata bene».

    Schumacher:«Peccato che non c’erano altri giri altrimenti avrei potuto dire la mia anche con Alonso. Il tracciato era molto sporco ed era molto facile uscire. Qui si poteva sorpassare e ho attaccato e poi con un po’ di fortuna ho raggiunto il secondo posto».

    Raikkonen:«E’ stata una gara non facile. La macchina aveva un buon setup ma nel pit ho perso troppo tempo per alcuni problemi. A quel punto ho cercato di recuperare ma non c’era niente da fare. Mi accontento del podio e non mi preoccupo molto per il lungo che ho fatto e che mi è costato una posizione. L’importante è arrivare sul podio oppure vincere. Il resto non mi cambia molto dato che ormai sono già fuori per il mondiale».

    Briatore: «E’ stata una gara dura, perché all’inizio volevamo conservare le gomme ma siamo stati costretti a spingere più del previsto. La Safety car non ci ha però impensierito perchè quando abbiamo cominciato a spingere non ce n’è stato per nessuno».

    Todt: «Complimenti a Michael perché ha fatto una grande gara. Anche Massa ha fatto quello che gli abbiamo chiesto. Purtroppo i nostri rivali non perdono un colpo. La fortuna ci ha anche aiutato con Raikkonen. Ora guardiamo avanti e cercheremo di vincere nella prossima occasione che arriverà molto presto».