GP Cina 2012: Mercedes in prima fila con la paura del degrado gomme

Formula 1: Rosberg e le Mercedes esultano per la loro prima pole positon nel GP della Cina

da , il

    GP Cina 2012, Rosberg in pole con Mercedes

    Abbiamo criticato Nico Rosberg nei primi due Gran Premi della stagione 2012 di Formula 1 per non essere riuscito a capitalizzare il potenziale della Mercedes neppure sul giro secco. Stavolta, invece, il tedesco riesce al meglio nel suo intento: ottenere la prima pole position della carriera e regalare alla casa di Stoccarda una vera gioia dopo due stagioni amarissime. A tal proposito Norbert Haug, storico responsabile del progetto Mercedes Motorsport, dichiara:“Nico ha fatto un giro fantastico. La pista è rallentata e nessuno è riuscito a migliorare ma lui è stato strepitoso. In gara siamo curiosi di vedere cosa succederà con le gomme. Gli pneumatici sembrano essere a posto. Abbiamo fatto un buon lavoro con Pirelli nelle simulazioni e nei long-run per cui potrebbe essere un buon Gran Premio per noi”.

    Nico Rosberg:”Sensazione speciale”

    Per uno che veste da quando è nato i panni del predestinato deve essere dura attendere ben sei stagioni in Formula 1 prima di ottenere una pole position. Nico Rosberg, però, non ha mai perso l’ottimismo e ora si gode quello che spera sia solo un primo passo verso un futuro ricco di soddisfazioni. “E’ una sensazione speciale e mi sento veramente bene – ha dichiarato in conferenza stampa - la pista si stava raffreddando e le nostre gomme hanno cominciato a lavorare meglio soprattutto al posteriore. Ho cambiato l’assetto e sono uscito per fare un giro che si è rivelato perfetto. Tutto è andato per il meglio”.

    Michael Schumacher: “Complimenti a Nico”

    Michael Schumacher aveva fatto altri sogni: la prima pole position e la prima vittoria della nuova era Mercedes in Formula 1 dovevano essere nel suo segno. Eppure l’eptacampione si mostra soddisfatto e sinceramente contento per le luci della ribalta accese sul suo compagno di box:“Devo fare i complimenti a Nico per quello che ha fatto. Il divario che si è creato tra me e lui è stato una sorpresa ma sappiamo che lui è bravissimo in qualifica ed ha fatto un giro fantastico”. La rivincita del Kaiser potrebbe arrivare in gara dove fino ad ora è sembrato più performante di Rosberg:“Nelle due corse che ho fatto mi sono ritirato o sono finito in testacoda scivolando indietro per cui non posso esattamente sapere quale sarà il mio potenziale”, ha concluso.

    Ross Brawn: “Gomme fondamentali”

    Guarda lontano Ross Brawn che si gode la pole position ma spera di avere ben altre soddisfazioni nel corso della stagione:“E’ un piacere per noi aver ottenuto la prima pole position della Mercedes dagli anni ’50 ad oggi. Non abbiamo ancora raggiunto grandi risultati e spero che questo sia il primo passo per ottenerli a partire dalla gara di domani. Oggi in qualifica avete visto dei risultati abbastanza stani. Tutto dipende da come si riesce a far lavorare le gomme: se si esce dalla zona di lavoro arrivano dei risultati strani. Per fare una buona gara dovremo capire il comportamento degli pneumatici Pirelli, altrimenti sarà frustrante per noi. Credo, comunque, che siamo messi bene su questo fronte”.

    Pirelli: strategie con 2 o 3 pit stop

    Senza pioggia ad interferire nei piani delle scuderie impegnate nel Gran Premio della Cina, potremmo vedere strategie a 2 o 3 pit stop. A spiegare la situazione è il direttore Motorsport Pirelli, Paul Hembery:“La pioggia della prima sessione delle prove libere (del venerdì, ndr) ha consentito ai Team di stabilire i punti di crossover tra la gomma intermedia e le gomme slick: un dato che potrebbe essere utile in caso di gara bagnata. Da quello che abbiamo visto, ci aspettiamo che la differenza tra la mescola morbida e la mescola media si aggiri intorno ai 0,6 secondi al giro e possiamo prospettare da due a tre pit stop per macchina, in caso di condizioni normali”.