GP Cina F1 2013, Ferrari modifica l’aerodinamica sulla F138 [FOTO]

Primi aggiornamenti per le monoposto nel Gran Premio di Cina 2013

da , il

    Iniziano a trapelare le prime immagini delle monoposto dalla Cina, pronte a scendere in pista per il terzo appuntamento del mondiale. La sosta di tre settimane ha consentito di ultimare la realizzazione dei primi aggiornamenti, così ci attende un venerdì di prove libere nel quale andare a caccia dei cambiamenti più o meno visibili.

    Iniziamo dalla Ferrari, con la F138 rivista nell’aerodinamica, ma non è l’unica la scuderia di Maranello a proporre modifiche. Tra le scuderie particolarmente attive abbiamo scovato anche la Williams, chiamata a recuperare una situazione tecnica decisamente negativa nelle prime gare. Attesa anche per la Lotus, che porterà sulla vettura di Grosjean la nuova conformazione degli scarichi adottata da Raikkonen in Malesia.

    Ferrari

    L’intervento più visibile sulla F138 è senza dubbio l’adozione di nuovi turning vanes sotto al muso, quasi in stile McLaren prima versione, quella dei test di Jerez. La rossa finora aveva adottato un profilo molto ricurvo e in parte diviso a metà da una feritoia. In Cina ne è stata aggiunta un’altra, pur nell’unitarietà dell’elemento principale.

    Anche l’alettone anteriore sfoggia una piccola novità sulle paratie laterali, con una seconda apertura nella zona orizzontale più esterna.

    Infine per quanto riguarda gli scarichi, si può apprezzare in maniera chiara (gallery) come si sfrutti l’effetto Coanda grazie ai terminali collegati al bordo dei condotti incaricati di direzionare i flussi verso la zona esterna del diffusore.

    Williams

    A Shanghai sono apparsi due diversi alettoni anteriori per la FW35. Apparentemente molto simili, sono piccoli dettagli a differenziarli.

    L’intervento più evidente e utile a identificare le varie specifiche si trova sul bordo del piano principale dell’ala, in prossimità delle paratie esterne, adesso con due gobbe rispetto a quella singola vista in Malesia. Inoltre, cambia la conformazione dell’elemento a sbalzo, curvilineo in maniera uniforme. Infine, il profilo alare più vicino al muso è costituito da un elemento a L rovesciata.

    seguono aggiornamenti