GP Cina F1 2014, qualifiche: Hamilton spera nell’asciutto in gara per tenere a distanza le Red Bull

Terza pole dell'anno per Lewis Hamilton

da , il

    hamilton sabato cina

    Piloti Mercedes e Red Bull contenti per diversi motivi al termine delle qualifiche del Gran Premio di Cina. I primi per aver ribadito la loro superiorità, i secondi per aver colmato in parte il gap in condizioni di bagnato. Tutti si aspettano molto dalla gara di domani. “Speriamo ci sia asciutto, perché la pioggia riduce la differenza tra noi e gli avversari” dice Lewis Hamilton, terza pole dell’anno su quattro tentativi. Quarto l’altro pilota Mercedes Rosberg che fa autocritica: “non sono dove dovrei essere”. Per seguire il LIVE della gara, BASTA CLICCARE QUI!

    “La macchina mi ha dato buone sensazioni in qualifica e sono contento” esordisce in conferenza stampa Lewis Hamilton, alla sua terza pole position stagionale su quattro gare. “Questa è una pista che amo particolarmente e ottenere la pole qui mi rende felice, specie in ottica gara. Mi aspettavo che le Red Bull ci fossero più vicine sul bagnato, ma noi abbiamo più potenza, quindi speriamo che domani in gara sia asciutto, così da poterla sfruttare fino in fondo”.

    “Ieri non è stata una buona giornata per me – ha aggiunto Hamilton – la macchina non era ottima, abbiamo fatto alcuni cambiamenti durante la notte, ma oggi era bagnato quindi non ho idea se abbiamo preso la direzione giusta. La gara sarà un po’ un’incognita, ma non credo siamo lontani dall’avere una buona macchina”.

    Chinese Grand Prix, Shanghai 17 20 April 2014

    Meno contento, ma comunque ottimista per domani l’altro pilota Mercedes, Nico Rosberg, quarto in griglia, a oltre un secondo da Hamilton. “Ho commesso un errore nel mio ultimo giro veloce perché ho chiesto troppo a me stesso e alla macchina. Poco male, però, perché andavo comunque più piano di chi mi sta davanti e avevo anche un problema al freno. Hamilton ha comunque un buon vantaggio sulle Red Bull, che come abbiamo visto vanno forte sul bagnato. Siamo sempre davanti, abbiamo un buon margine, sono solo io a non essere dove dovrei“.