GP Cina F1 2015: Mercedes prepara controffensiva verso Ferrari

Formula 1: la Mercedes si prepara al GP della Cina avendo paura di trovare una Ferrari ancora competitiva mentre Rosberg e Hamilton affilano le armi per la loro lotta in famiglia

da , il

    La Mercedes ha conosciuto un brusco risveglio con la vittoria della Ferrari di Vettel nel Gran Premio di Malesia 2015 di Formula 1. Forti del loro vantaggio tecnico, i tedeschi avevano il preciso obiettivo di dominare la stagione lasciando agli altri solo le briciole. Invece, dopo due gare, la stella a tre punte è ferma sull’1 a 1 nei confronti della compagine italiana. Che smacco! O, per meglio dire, che shock: a Brackley ritengono che l’episodio vada contestualizzato come eccezionale ma non sono affatto rimasti con le mani in mano. Il direttore tecnico Paddy Lowe ha spiegato che è stato impostato un lavoro specifico per migliorare la resa degli pneumatici Pirelli in ogni condizione ambientale e d’asfalto. Risultati e LIVE della GARA del GP Cina F1 2015, BASTA CLICCARE QUI!

    Lowe: “Lavoriamo per avere auto perfetta ovunque”

    “Ci sono state temperature eccezionalmente alte anche per le medie che si registrano solitamente in Malesia. E ciò ci ha penalizzato – si legge su Autosport – Sta a noi, però, essere in grado di portare in pista una macchina che sappia adattarsi a tutte le condizioni, quindi siamo al lavoro su questo aspetto. Fortunatamente in Cina ci saranno condizioni diverse e sarà un’altra storia, ha assicurato. “In Cina ci sono temperature sempre diverse ma non sono mai troppo alte – ha proseguito Paddy Loweanche la pista ha un disegno diverso da quella di Sepang, c’è un buon mix di curve ed un rettilineo molto lungo”.

    Mercedes: “La Ferrari non ci stupirà più”

    “Abbiamo capito che c’è un nuovo avversario quest’anno - ha concluso Lowe parlando in modo diretto della Ferrari - per cui dovremo lavorare a pieno regime per tenere sempre alto il nostro livello di prestazione”. La minaccia italiana ha fatto alzare anche le antenne di Niki Lauda:“Ci sono stati degli incontri a Brackley ai quali ha partecipato l’intero team – ha spiegato il tre volte iridato sul Bild am Sonntag – sono stati verificati tutti i dati di Sepang al fine di preparaci meglio per la trasferta in Cina. Ora dobbiamo compattarci per combattere al meglio contro Maranello“.

    Rosberg: l’unico avversario resta Hamilton

    Mentre la Mercedes si preoccupa di contenere l’avanzata della Ferrari, Nico Rosberg inquadra – giustamente – un solo avversario. Si tratta del compagno di squadra Lewis Hamilton. “A Kuala Lumpur non ho dato il massimo. Non ho fatto un buon giro in qualifica e ho faticato anche in gara. La pista cinese, invece, mi è sempre stata favorevole. Ricordo di aver ottenuto lì la mia prima pole position e la mia prima vittoria in Formula 1. Sono fiducioso di poter ribaltare il risultato dei due primi appuntamenti della stagione”, ha dichiarato Rosberg sul sito della casa tedesca. Il compagno di box, però, è determinato a ribadire il proprio valore:“In Malesia ci sono state difficoltà e non tutto è andato secondo i piani. In Cina sarà diverso. La pista si adatta al mio stile di guida, lì ho vinto lo scorso anno e solo due volte non sono salito sul podio”.

    @pierimanuel