GP Cina F1 2015, qualifiche Williams. Massa: sarà lotta con le Red Bull

Dopo le qualifiche del Gran premio di Cina 2015 si prospetta una lotta tra Williams e Red Bull. Il podio resta lontano in condizioni normali. Le parole di Massa e Ricciardo.

da , il

    Dietro ai big ci sono le qualifiche degli altri, della Williams e della Red Bull. Il Gran premio di Cina 2015 sarà una battaglia tra loro, per i posti immediatamente sotto al podio, sperando in un colpaccio che possa stravolgere un copione altrimenti prevedibile, senza grandi chance di agguantare la terza piazza. Brilla quello che doveva essere un bollito e prenderle da Bottas, ma Felipe Massa mette in pista una qualifica concreta e veloce, a meno di 3 decimi da Vettel, anche se non altre prospettive pensando alla gestione delle gomme. Fa quel che può anche Ricciardo, solo settimo, 3 decimi da Raikkonen per lui e un margine di 4 su un Grosjean buon ottavo. Risultati e LIVE della GARA del GP Cina F1 2015, BASTA CLICCARE QUI!

    Le parole dei protagonisti

    «Sono contento del giro, del lavoro fatto da ieri a oggi; anche stamane la macchina non era perfetta nel modo di usare le gomme. La gara sarà difficile e proviamo a usare tutto quel che possiamo, la Mercedes è un’altra storia», dice Felipe, ammettendo come la bagarre sarà con la RB11 più che una Ferrari difficile da agguantare.

    | LEGGI ANCHE: CRONACA QUALIFICHE GP CINA 2015 |

    Da parte sua, Ricciardo è contento dei progressi compiuti, certo la velocità sul dritto manca e farà bene a guardarsi dalle Sauber alle sue spalle, mentre attaccare le Williams potrebbe essere difficile proprio per l’assenza di velocità pura, ricercata scaricando le ali e barattando un po’ di carico nel guidato. «Non è andata male, ieri sembrava un po’ meglio, ma le Williams trovano sempre più velocità al sabato e per questo sono arrivato settimo. Sono contento del mio lavoro e di quello della squadra, a ogni giro abbiamo trovato qualcosa in più. Per la gara penso che siamo più vicini alla Williams, la Ferrari è troppo lontana, ma con la Williams c’è una possibilità», commenta Daniel.

    | VETTEL: DOMANI POTREMO AVVICINARCI |

    Red Bull azzoppata, perché Kvyat va fuori in Q2, partirà 12mo e con un week end finora molto negativo, costellato di problemi e pochi giri coperti. Cosa riuscirà a fare in gara è un mistero, l’augurio è che porti la RB11 davanti alle Toro Rosso, temibili alle sue spalle e con l’azzardo di una sola sosta in mente.

    Fabiano Polimeni