GP Cina F1 2016, qualifiche Ferrari. Vettel: “Non sono contento, non un bel giro”

GP Cina F1 2016, qualifiche Ferrari. Vettel: “Non sono contento, non un bel giro”

Sebastian riconosce le sue colpe ma né lui né Raikkonen demordono sulle chance di vittoria

da in Circuito Shanghai F1, Ferrari F1, Formula 1 2017, GP Cina F1, Qualifiche F1, Sebastian Vettel
Ultimo aggiornamento:
    GP Cina F1 2016, qualifiche Ferrari. Vettel: “Non sono contento, non un bel giro”

    La gara è domani, d’accordo. Oggi non si assegnano punti, vero. Ma le qualifiche del Gran Premio di Cina 2016 della Ferrari non possono non lasciare delusione nei tifosi. Raikkonen è stato sempre competitivo, più di Vettel, ma ha sbagliato nel tentativo cruciale, il secondo della Q3, azzeccato invece da Rosberg. Lungo alla frenata in fondo al dritto più lungo, lì ha perso sicuramente la prima fila, a vantaggio di Ricciardo. Non avrebbe fatto la pole comunque? Forse. Resta il fatto che con un Hamilton bersagliato dai guai – la sostituzione del cambio e l’arretramento di 5 posizioni e il problema in qualifica all’ERS – ci si aspettava “naturalmente” una Ferrari seconda. Così non sarà. Per seguire LIVE in diretta il Gran Premio di Cina di F1 2016, BASTA CLICCARE QUI!

    «Al giro precedente, nella stessa curva, ho staccato troppo dentro la curva. Nell’ultimo tentativo sono stato un po’ più attento ma sono andato lungo al tornantino e ho perso molto tempo», racconta Raikkonen. «E’ un peccato, avevamo la possibilità di essere davanti oggi, ma è così che è andata. Proveremo a fare il massimo domani». Deve affidarsi al gran passo gara espresso venerdì, tuttavia, senza il treno di gomme supermorbide e con un Rosberg che partirà sulle morbide e un primo stint prevedibilmente più lungo. Tutto ancora da decidere, le chance di vittoria restano intatte.

    Qualifiche, Rosberg strappa la pole all’ultimo giro

    Ha azzardato un unico tentativo Vettel, lui sì a risparmiare un set di gomme per la gara. Ha atteso, fatto un solo giro, purtroppo non quello magistrale: «Non dipende dal ritardo, dipende da me stesso, non sono stato in grado di fare un bel giro, sono partito col piede sbagliato dal primo settore.

    Non sono contento di quanto fatto nel Q3, so che la macchina può dare di più. Devo spingere, c’era la possibilità della pole, anche se con il giro finale di Nico forse era comunque fuori portata, però puntavamo alla prima fila.
    C’è sempre una chance, sono qui per gareggiare, abbiamo una macchina forte, anche oggi, purtroppo non ho fatto il lavoro migliore che potessi. La gara è lunga e abbiamo un set di gomme in più»
    , spiega il tedesco.

    Sulla strategia aggiunge: «Nico partirà con una mescola diversa e abbiamo altre gomme da parte. Sarà interessante vedere come si svilupperà la gara, come partiremo. Credo che possiamo essere più veloci della Red Bull e domani l’obiettivo è di avanzare. Il primo stint sarà interessante vedere come si comporteranno le gomme, abbiamo preso un azzardo oggi, ma sfortunatamente il mio giro non è stato sufficientemente buono».

    531

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Circuito Shanghai F1Ferrari F1Formula 1 2017GP Cina F1Qualifiche F1Sebastian Vettel
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI