GP Cina F1 2016, Raikkonen: “La velocità c’è, restiamo positivi”

GP Cina F1 2016, Raikkonen: “La velocità c’è, restiamo positivi”

Nonostante i due ritiri, in Ferrari c'è clima di fiducia. Alonso attende il responso dei medici

da in Circuito Shanghai F1, Formula 1 2017, GP Cina F1, Kimi Raikkonen
Ultimo aggiornamento:
    GP Cina F1 2016, Raikkonen: “La velocità c’è, restiamo positivi”

    Arrivano i nordici a Shanghai, e monopolizzano la conferenza stampa del Gran Premio di Cina 2016. Ci sarebbe dovuto essere anche Fernando Alonso, ma il pilota della McLaren non ha partecipato all’incontro ed è in attesa del responso dei medici della FIA, che dovranno dare o meno il via libera alla sua partecipazione al week end che scatterà domani.
    Assente Alonso, sono stati Bottas, Raikkonen, Magnussen, Ericsson ed Hulkenberg a rispondere alle domande dei giornalisti, particolarmente interessati alla cena dei piloti tenutasi mercoledì, alla quale erano assenti i due Renault e Raikkonen, impegnati altrove. E’ stata una manifestazione di unità, una sorta di replica alle critiche di Ecclestone dopo l’uscita polemica con la lettera della GPDA, critica sul governo della Formula 1. Per seguire LIVE in diretta il Gran Premio di Cina di F1 2016, BASTA CLICCARE QUI!

    «Il conto l’abbiamo diviso tra tutti. Volevamo solo dimostrare che noi piloti siamo uniti, è stata una cosa casuale, sapevamo che sarebbe stato difficile ritrovarci tutti. Credo sia stato Lewis a scegliere il ristorante», il commento di Ericsson. Ragionando più da vicino dei temi tecnici, resta la fiducia in casa Ferrari, nonostante due ritiri nelle prime due gare: «Siamo ancora positivi su quel che abbiamo costruito in inverno, anche se le prime due gare non sono state ideali: due podi ma anche due ritiri e non è quel che vogliamo. C’è del lavoro da fare ma la velocità c’è, non proprio in qualifica se esaminiamo le ultime prestazioni, ma a parte ciò va tutto bene, il pacchetto è buono e dobbiamo migliorarlo. La macchina è tutta nuova, non c’è solo un singolo aspetto che sia progredito.
    Dal punto di vista della guidabilità, quello che non ci soddisfaceva lo scorso anno siamo riusciti a migliorarlo»
    , le parole di Raikkonen. Il Gran Premio di Cina dovrà anzitutto spazzare via i fantasmi di ulteriori rotture e dovranno approfittare al massimo dell’arretramento di Hamilton per la sostituzione del cambio. C’è, inoltre, la possibilità che sabato piova. In merito, Raikkonen si augura: «Speriamo piova “nel modo giusto”, non a metà qualifiche, altrimenti potrebbero esserci dei problemi».

    Hamilton penalizzato di 5 posizioni per la sostituzione del cambio

    Cercano risposte in Williams, finora apparsi molto sottotono rispetto a quelle che erano le aspettative.

    E Bottas ne è consapevole: «Arriviamo da due gare difficili, soprattutto per me. Adesso cerchiamo un week end pulito e vedremo quale risultato otterremo. Sembra un anno difficile, Ferrari e Mercedes sono decisamente più lontane degli altri anni, a parte loro due siamo nella schiera di team vicini, con la Toro Rosso e la Red Bull. Vedremo se riusciremo a fare dei miglioramenti durante l’anno, sarà molto importante».
    Altra scuderia che non si è ancora espressa sui livelli attesi, la Force India. In inverno si ragionava di possibile quarto posto nel Costruttori, oggi assolutamente utopistico come obiettivo, anche se Hulkenberg crede che possano tornare competitivi: «Al momento è ancora realistico puntare al quarto posto. La sfida è difficile, ma le nostre gare sono state compromesse finora. Dobbiamo ancora capire l’utilizzo delle gomme, ma la situazione non è ancora compromessa.
    Sapevamo che gli aggiornamenti provati in Bahrain non avrebbero cambiato la vita, la parte centrale della griglia è molto competitiva al momento e se non riesci a tirare fuori il meglio dalla macchina ti trovi 4-5 posizioni indietro».

    630

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Circuito Shanghai F1Formula 1 2017GP Cina F1Kimi Raikkonen