GP Cina F1 2017, qualifiche Ferrari. Vettel: “Macchina forte in ogni condizione”

GP Cina F1 2017, qualifiche Ferrari. Vettel: “Macchina forte in ogni condizione”

Un altro risultato convincente per la Ferrari. Vettel e Raikkonen analizzano le qualifiche del GP di Cina F1 2017

da in Circuito Shanghai F1, Ferrari F1, Formula 1 2017, GP Cina F1, Interviste Piloti F1, Kimi Raikkonen, Qualifiche F1, Sebastian Vettel
Ultimo aggiornamento:
    GP Cina F1 2017, qualifiche Ferrari. Vettel: “Macchina forte in ogni condizione”

    Melbourne poteva essere un caso, Shanghai no. Secondo e quarto, meno di 2 decimi con Sebastian Vettel dalla pole. Le qualifiche del Gran premio di Cina F1 2017 confermano il gran potenziale Ferrari. Sebastian fortissimo nel primo settore, ha pagato un po’ nel secondo e terzo tratto, ma il bilancio finale è di quelli da lasciare un ampio sorriso. Cambierà tutto in gara. Dovesse essere asciutta, possibilità remota, la Ferrari SF70H a Melbourne ha dimostrato di saper spingere e sfruttare le gomme Pirelli al meglio, senza mostrare degrado. In realtà si attende una pista bagnata, l’incognita di scoprire il funzionamento delle intermedie e delle full wet in condizioni non solo di acqua ma con temperature basse. Intanto c’è una qualifica da analizzare con la fiducia di chi sa di aver lavorato bene. Per seguire LIVE in diretta web la gara del GP Cina F1 2017, BASTA CLICCARE QUI!

    «Vedremo domani quanto sarà stata importante questa prima fila. E’ stata una bella sessione, mi sono divertito molto, sono molto contento del giro fatto, ho perso qualcosina all’ultima curva forse, avrò frenato un po’ troppo presto. E’ stato un buon lavoro, con il margine sufficiente per stare in prima fila», spiega Seb. Un millesimo appena fondamentale nell’impostazione della corsa, per poter mettere pressione in partenza.
    Qualifiche o gara, «la macchina è forte in qualunque condizione, dipende anche da cosa fanno gli altri», prosegue Vettel. «Negli anni precedenti abbiamo visto che Mercedes riesce a sfruttare al meglio quello che hanno, noi dobbiamo migliorare. Vedremo cosa accadrà domani, con condizioni piuttosto diverse».

    Qualifiche: pole di Hamilton, Vettel a un soffio

    Se in Australia c’era la delusione per la mancata prestazione di Raikkonen, dopo le qualifiche del Gran Premio di Cina il quadro è più confortante.

    Rimedia solo 4 decimi e mezzo da un super-Hamilton e circa 280 millesimi da Vettel, con una Ferrari non assettata ancora alla perfezione, come vorrebbe il finlandese. «La macchina non era male, c’è ancora qualche settore nel quale dobbiamo migliorare, ma i pochi giri che abbiamo fatto, dopo una gara complicata come la prima, non ci hanno semplificato le cose. E’ mancato qualcosa nelle prime curve, in quel settore abbiamo perso tantissimo tempo. Quarto non è male ma non dove vogliamo essere». E individua bene Kimi il deficit nel giro veloce, nel T1 ha pagato 123 millesimi a Vettel, rispetto al quale è andato 4 centesimi più forte nel T2 per poi perdere un altro decimo abbondante nel T3.

    Spiega anche il perché di un secondo tentativo in Q2, nel quale ha ottenuto la miglior prestazione: «Avevamo delle gomme extra e volevamo vedere come si comportava la macchina». Ovviamente un’incognita la gara: «Sul bagnato non lo so, non abbiamo mai girato, dovremo tirare a indovinare e vedremo come sarà il meteo».

    570

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Circuito Shanghai F1Ferrari F1Formula 1 2017GP Cina F1Interviste Piloti F1Kimi RaikkonenQualifiche F1Sebastian Vettel