GP Cina F1, libere 2: arriva l’incognita meteo

Seconda sessione di prove libere sul circuito di Shanghai per il Gran Premio della Cina di Formula 1 edizione 2009

da , il

    Mentre i team hanno concluso le loro prove del venerdì per il Gran Premio della Cina dando i soliti fuorvianti risultati, sul circuito di Shanghai arriva un nuovo elemento a destabilizzare i pronostici: il maltempo. Al di là di ciò che accadrà sabato, infatti, per domenica sono in forte ascesa le percentuali che danno pioggia, soprattutto verso il finire della gara.

    SECONDA SESSIONE. Nella seconda sessione di prove del Gran Premio della Cina il miglior tempo e’ stato raggiunto da Jenson Button, a bordo della sua Brawn GP. Il pilota precede Nico Rosberg a bordo della Williams e il compagno di squadra della Brawn GP, Rubens Barrichello. A seguire troviamo Weber, Vettel, Trulli, Nakajima, Glock, Kovalainen, Bourdais.

    Felipe Massa chiude con il dodicesimo tempo, mentre Raikkonen si deve accontentare del quattordicesimo. Tra i due Lewis Hamilton.

    METEO A SHANGHAI. Secondo le previsioni, il tempo andrà gradualmente peggiorando a partire dalla giornata di sabato. Il momento più brutto sarà domenica sera ma, durante la corsa, già si segnano percentuali di pioggia che oscillano tra il 15% ed il 40%. Questa notizia è stata accolta con favore soprattutto da Ferrari e Renault che sperano di poter dire la loro approfittando di un po’ di fortuna o indovinando una strategia azzeccata. Diversamente, il pallino del gioco resterà in mano ai soliti noti.

    BRIATORE POLEMICO. A proposito di Renault, il clima in casa francese è altamente polemico. Il primo a sparare è stato Briatore che definisce Button un “paracarro” e dà del pensionato a Barrichello. Il team manager piemontese vuole dimostrare come la F1 stia perdendo di credibilità relegando i top team nelle retrovie:“E’ come se tornassi in Italia dopo un anno, comprassi il giornale e vedessi in testa alla classifica la Reggina, poi il Lecce, il Bologna, il Torino e dietro Inter, Juve e Milan”. Il rischio maggiore, sempre secondo Briatore, è che il pubblico si disinteressi a questo sport. Detto del boss, tocca poi al fenomeno proseguire la linea dura della Renault. Secondo Alonso ad essere assurda è la scelta delle gomme. A suo dire, infatti, le super-soft, sono del tutto inadatte al circuito di Shanghai esattamente come lo erano state a Melbourne:“E’ la peggior decisione mai presa. Andremo 6″ più piano, con gomme che andrebbero cambiate ogni 5 giri: è una scelta in nome dello show, ma pericolosa. Non so se a decidere sia stata la Bridgestone o la FIA – prosegue Alonso – ma credo che si debba ripensare a questa scelta perché esporrebbe i piloti ad una figura ridicola, sia davanti agli spettatori all’autodromo che a quelli della tv” Cosa non si inventa il vecchio zio Ecclestone pur di fare spettacolo!

    GP della Cina di F1 2009, prove libere 2: risultati e classifica dei tempi

    1. Button Brawn-Mercedes (B) 1:35.679 35

    2. Rosberg Williams-Toyota (B) 1:35.704 + 0.025 36

    3. Barrichello Brawn-Mercedes (B) 1:35.881 + 0.202 35

    4. Webber Red Bull-Renault (B) 1:36.105 + 0.426 32

    5. Vettel Red Bull-Renault (B) 1:36.167 + 0.488 22

    6. Trulli Toyota (B) 1:36.217 + 0.538 42

    7. Nakajima Williams-Toyota (B) 1:36.377 + 0.698 32

    8. Glock Toyota (B) 1:36.548 + 0.869 40

    9. Kovalainen McLaren-Mercedes (B) 1:36.674 + 0.995 34

    10. Bourdais Toro Rosso-Ferrari (B) 1:36.800 + 1.121 34

    11. Sutil Force India-Mercedes (B) 1:36.829 + 1.150 30

    12. Massa Ferrari (B) 1:36.847 + 1.168 34

    13. Hamilton McLaren-Mercedes (B) 1:36.941 + 1.262 28

    14. Raikkonen Ferrari (B) 1:37.054 + 1.375 33

    15. Buemi Toro Rosso-Ferrari (B) 1:37.219 + 1.540 34

    16. Piquet Renault (B) 1:37.273 + 1.594 36

    17. Kubica BMW-Sauber (B) 1:37.491 + 1.812 34

    18. Heidfeld BMW-Sauber (B) 1:37.544 + 1.865 28

    19. Alonso Renault (B) 1:37.638 + 1.959 28

    20. Fisichella Force India-Mercedes (B) 1:37.750 + 2.071 31