GP Corea F1 2010: circuito di Yeongham [video giro di pista]

Formula 1: video del circuito di Yeongham che ospiterà il Gran Premio di Corea 2010

da , il

    Sono terminati i lavori sul circuito di Yeongam per il primo Gran Premio di Corea della storia della Formula 1 in programma il 24 ottobre prossimo (vedi video con ricostruzione virtuale). Nonostante lo scetticismo, alla fine gli organizzatori sono riusciti a spalmare l’ultimo strato d’asfalto, ad installare i cordoli omologati dalla FIA e mettere a norma le barriere esterne per la sicurezza dei piloti. Adesso non resta che l’OK del direttore di corsa Charlie Whiting. Ma il suo esame pare oramai una sola formalità.

    BERNIE ECCLESTONE. L’uomo che cura i diritti commerciali della F1 è il grande responsabile della presenza della Corea nel calendario della F1. Bernie Ecclestone ha aggiunto un altro nome alla lunga lista di sue creazioni (quasi tutte nell’area orienalte e mediorentale del globo). “Si fa, si fa, e sarà un gran bel Gran Premio”, ha detto durante il weekend di Suzuka. Le sue parole suonavano come una liberazione dopo che i coreani lo hanno tenuto in bilico sul filo del rasoio fino all’ultimo. Sono stati oltre 2 i mesi di ritardo nel completamento dell’impianto. L’OK definitivo arriverà domani dopo che Charlie Whiting avrà ultimato la sua due giorni di ispezioni.

    CIRCUITO YEONGHAM. Chissà se tra qualche decennio il nome Yeongham diventerà familiare come quello di altri circuiti presenti nel calendario della F1. Per adesso l’impianto situato ad oltre 300 km a sud di Seul, è un mezzo mistero. Kim Jae-Ho, portavoce degli organizzatori del Gp di Corea ha dichiarato:“Whiting sta passeggiando a piedi per il circuito studiando ogni punto della pista. Abbiamo avuto dei riscontri positivi da parte sua e siamo fiduciosi. Il circuito passerà l’ispezione che si focalizza sulla conformità e la sicurezza”.

    GP COREA F1. Ecclestone anticipa un grande spettacolo. Sarà così davvero? Lui usa sempre le stesse parole quando deve debuttare una nuova pista in calendario. Lo ricordo parlare così per Valencia, Singapore e Abu Dhabi. Tanto per restare alle sue ultime invenzioni. Dando un’occhiata al layout del circuito di Corea sembra esserci la possibilità di vedere delle belle battaglie. Magari non da fantascienza come nel video proposto dalla Red Bull, ma sicuramente interessanti. Il tracciato è misto. Presenta due importanti allunghi ma anche una serie di cambi di direzione che esalteranno le caratteristiche della Red Bull. Sarà, quindi, un’altra lotta in famiglia tra Vettel e Webber? Può darsi. Speriamo solo, però, che il team non insista sul fargli congelare le posizioni subito dopo il via. Se fosse questa la risposta “strategica” agli ordini di scuderia della Ferrari pro-Alonso, sarebbe ancor più deprimente…