GP Corea F1 2011: vince Vettel schiacciasassi! Ferrari 5a con Alonso

Formula 1: cronaca e classifica finale del Gran Premio di Corea di F1 edizione 2011

da , il

    vettel gp corea f1 2011

    Sebastian Vettel rullo schiacciasassi! E’ suo anche il Gran Premio di Corea di Formula 1 2011. Nel weekend che segna la fine del dominio Red Bull in qualifica, il vincitore del secondo titolo di campione del mondo si prende sin dalla partenza la prima posizione ai danni del poleman Lewis Hamilton e viaggia concentrato e concreto, come suo solito, verso il traguardo che porta alla Red Bull anche il titolo costruttori. Sul podio salgono anche il pilota McLaren e il compagno di box Mark Webber. I due si rendono protagonisti di una gran bella battaglia. Va male alle Ferrari con Fernando Alonso che mostra una gran velocità nella seconda metà del GP ma è ormai troppo distante dalle posizioni che contano.

    PARTENZA. Lewis Hamilton è in pole position. Dietro di lui Vettel, Webber, Button, Massa e Alonso. Allo spegnersi dei semafori è gran bagarre. Al termine del primo giro la classifica dei primi dieci è la seguente: Vettel, Hamilton, Webber, Massa, Alonso, Button, Rosberg, Petrov, Di Resta, Schumacher.

    GIRO 14. Button e Rosberg effettuano il primo pit stop. Il tedesco scavalca il pilota McLaren che dopo oltre un giro di lotta riesce a rispedire dietro il collega della Mercedes GP.

    GIRO 15. Pit stop di Webber e Massa.

    GIRO 16. Pit stop di Hamilton e Alonso.

    GIRO 17. Pit stop di Vettel. Petrov tampona Schumacher durante un azzardato tentativo di sorpasso. I due sono costretti al ritiro. Entra in pista la safety car.

    GIRO 20. Alla ripartenza la classifica dei primi dieci è la seguente: Vettel, Hamilton, Webber, Button, Rosberg, Massa, Alonso, Alguersuari, Di Resta, Sutil e Maldonado. Tra i big, solo i piloti McLaren hanno gomme supersoft. Gli altri passano alle soft. Da notare che il tardivo pit stop delle Ferrari ha fatto scivolare indietro entrambi i piloti che si trovano bloccati dal più lento Rosberg.

    GIRO 27. Dopo sette giri di pressioni, Massa e Alonso riescono a sorpassare un Rosberg in crisi. Il pilota tedesco effettua il cambio gomme.

    GIRO 33. D’ora in poi tutti monteranno gomme soft. Webber e Hamilton effettuano la seconda sosta. Al rientro in pista prosegue la lotta per il secondo posto tra i due. Grande correttezza e grande spettacolo con l’anglo-caraibico della McLaren che si deve difendere dagli attacchi dell’australiano della Red Bull.

    GIRO 34. Pit stop per Vettel, Button e Massa.

    GIRO 37. Pit stop di Alonso. Il ferrarista sbuca davanti a Massa e, trovando pista libera, stampa giri veloci a ripetizione. A soste concluse, la classifica vede Vettel comodamente al comando seguito da Hamilton, Webber e Button vicinissimi. Alonso è lontano di circa 5 secondi. Completano la top ten Massa, Rosberg, Alguersuari, Di Resta e Buemi.

    GIRO 49. Sorpasso e controsorpasso tra Hamilton e Webber. Lo spettacolo prosegue. Alonso, intanto arriva in scia di Button il quale segue da vicino i due appena citati.

    GIRO 55. E’ Sebastian Vettel il primo a passare sotto alla bandiera a scacchi del GP di Corea di F1 2011. Dietro di lui arrivano Hamilton e Webber con Button e Alonso a loro volta incollati. Le prestazioni dei primi si sono sostanzialmente equivalse per tutta la gara. Ha fatto eccezione la Ferrari di Alonso che ha tirato fuori un passo strepitoso dopo l’ultimo pit stop. Troppo tardi. L’aver posticipato la prima sosta ha penalizzato fortemente la gara dei piloti del team italiano che hanno trascorso la fase centrale della corsa imbottigliati tra avversari più lenti. A punti anche Massa, Alguersari, Rosberg, Buemi e Di Resta. Grazie ai punti conquistati dai suoi piloti, la Red Bull vince matematicamente anche il campionato Costruttori. Clicca qui per vedere le classifiche 2011.

    GP Corea F1 2011: ordine di arrivo

    1. Vettel Red Bull-Renault 1h30:01.994

    2. Hamilton McLaren-Mercedes + 12.019

    3. Webber Red Bull-Renault + 12.477

    4. Button McLaren-Mercedes + 14.694

    5. Alonso Ferrari + 15.689

    6. Massa Ferrari + 25.133

    7. Alguersuari Toro Rosso-Ferrari + 49.538

    8. Rosberg Mercedes + 54.053

    9. Buemi Toro Rosso-Ferrari + 1:02.762

    10. Di Resta Force India-Mercedes + 1:08.602

    11. Sutil Force India-Mercedes + 1:11.229

    12. Barrichello Williams-Cosworth + 1:33.068

    13. Senna Renault + 1 lap

    14. Kovalainen Lotus-Renault + 1 lap

    15. Kobayashi Sauber-Ferrari + 1 lap

    16. Perez Sauber-Ferrari + 1 lap

    17. Trulli Lotus-Renault + 1 lap

    18. Glock Virgin-Cosworth + 1 lap

    19. Ricciardo HRT-Cosworth + 1 lap

    20. D’Ambrosio Virgin-Cosworth + 1 lap

    21. Liuzzi HRT-Cosworth + 3 laps

    Fastest lap: Vettel, 1:39.605