GP Corea F1 2012, qualifiche: Webber in pole position! Vettel 2°, Alonso 4° con la Ferrari

Formula 1: cronaca diretta live delle qualifiche del Gran Premio di Corea 2012

da , il

    qualifiche gp corea f1 2012 vettel pole position

    Va a Mark Webber la pole position del Gran Premio di Corea di Formula 1 2012! L’australiano beffa il compagno di squadra Sebastian Vettel che aveva dominato il weekend fino a pochi minuti prima. Il tedesco della Red Bull non incolpa Massa, ma dichiara che la presenza del brasiliano nelle ultime curve del giro di lancio gli ha impedito di prepararsi al meglio per affrontare i primi due settori del suo giro di qualifica. In seconda fila scatterà Lewis Hamilton seguito dalla Ferrari di Fernando Alonso. Kimi Raikkonen, Felipe Massa, Romain Grosjean, Nico Hulkenberg, Nico Rosberg e Michael Schumacher completano la top ten.

    GP Corea F1 2012, qualifiche: risultati e griglia di partenza

    1. Mark Webber Red Bull-Renault 1m37.242s

    2. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m37.316s + 0.074

    3. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1m37.469s + 0.227

    4. Fernando Alonso Ferrari 1m37.534s + 0.292

    5. Kimi Raikkonen Lotus-Renault 1m37.625s + 0.383

    6. Felipe Massa Ferrari 1m37.884s + 0.642

    7. Romain Grosjean Lotus-Renault 1m37.934s + 0.692

    8. Nico Hulkenberg Force India-Mercedes 1m38.266s + 1.024

    9. Nico Rosberg Mercedes 1m38.361s + 1.119

    10. Michael Schumacher Mercedes 1m38.513s + 1.271

    Q2 cut-off time: 1m38.436s

    11. Jenson Button McLaren-Mercedes 1m38.441s + 0.674

    12. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1m38.460s + 0.693

    13. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1m38.594s + 0.827

    14. Paul di Resta Force India-Mercedes 1m38.643s + 0.876

    15. Pastor Maldonado Williams-Renault 1m38.725s + 0.958

    16. Daniel Ricciardo Toro Rosso-Ferrari 1m39.084s + 1.317

    17. Jean-Eric Vergne Toro Rosso-Ferrari 1m39.340s + 1.573

    Q1 cut-off time: 1m39.180s

    18. Bruno Senna Williams-Renault 1m39.443s + 1.235

    19. Vitaly Petrov Caterham-Renault 1m40.207s + 1.999

    20. Heikki Kovalainen Caterham-Renault 1m40.333s + 2.125

    21. Charles Pic Marussia-Cosworth 1m41.317s + 3.109

    22. Timo Glock Marussia-Cosworth 1m41.371s + 3.163

    23. Pedro de la Rosa HRT-Cosworth 1m42.881s + 4.673

    24. Narain Karthikeyan HRT-Cosworth no time

    GP Corea F1 2012, qualifiche: cronaca

    ORE 08.00 – Q3 Clamoroso Webber! L’australiano batte Vettel e si prende la pole position! Il tedesco non riesce a migliorarsi a differenza dei suoi altri colleghi e rischia persino di essere superato da Hamilton. Il pilota McLaren scavalca Alonso che, comunque, dà l’impressione di aver tirato fuori il massimo dalla Ferrari. Quinto è Raikkonen davanti a Massa, Grosjean, Hulkenberg, Rosberg e Schumacher. In una comunicazione radio con i box, Vettel si lamenta della presenza di Massa davanti a sé nel giro di lancio. Forse il brasiliano lo ha disturbato? Altro lavoro per i commissari.

    ORE 07.58 – Q3 Brivido in pit lane, Hamilton rischia di tamponare Schumacher mentre entrambi stanno uscendo per il secondo tentativo. Tutti e dieci i piloti sono nuovamente in pista. I prossimi saranno due minuti di fuoco.

    ORE 07.55 – Q3 Dopo il primo tentativo, Vettel è primo con il tempo di 1.37.316. Segue Alonso a 3 decimi, Webber a 4, Massa e Hamilton a 7, Raikkonen a 8, Grosjean ad oltre un secondo. Nessun giro cronometrato per Schumacher, Rosberg e Hulkenberg che, probabilmente, hanno deciso di non consumare altri pneumatici. Da segnalare un errore di guida del pilota della McLaren che non gli ha consentito di esprimere al meglio il potenziale della sua vettura.

    ORE 07.53 – Q3 Stanno per passare sul traguardo i piloti. Intertempi molto vicini tra tutti tranne Vettel che è il solito fenomeno.

    ORE 07.50 – Q3 Inizia la terza e ultima manche. 10 minuti a disposizione dei piloti. Tutti sono in pista da subito.

    ORE 07.48 – Q2 Guardando i replay delle ultime fasi della Q2, si hanno alcuni dubbi sul comportamento dei piloti. E’ possibile che qualcuno non abbia rallentato a sufficienza di fronte alle bandiere gialle. Al termine delle qualifiche, potrebbero esserci delle penalizzazioni.

    ORE 07.45 – Q2 Questa la classifica degli esclusi dalla Q3:

    11) Button 1m38.441s

    12) Perez 1m38.460s

    13) Kobayashi 1m38.594s

    14) di Resta 1m38.643s

    15) Maldonado 1m38.725s

    16) Ricciardo 1m39.084s

    17) Vergne 1m39.340s.

    ORE 07.44 – Q2 E’ Jenson Button il nome pesante ad essere eliminato. Probabilmente il pilota della McLaren è stato condizionato dalle bandiere gialle causate da Ricciardo. Assieme all’inglese della McLaren, sono fuori Perez, Kobayashi, Di Resta, Maldonado, Vergne e lo stesso Ricciardo. In cima alla classifica, Vettel conserva il miglior tempo così come Alonso, pur senza migliorandosi, resta secondo.

    ORE 07.42 – Q2 Ricciardo va fuori pista, ci sono le bandiere gialle a creare scompiglio.

    ORE 07.40 – Q2 Tutti in pista tranne Vettel.

    ORE 07.35 – Q2 A cinque minuti dal termine, i piloti sono in attesa di scendere nuovamente in pista per il secondo tentativo. In zona pericolo troviamo la Williams di Maldonado, le Toro Rosso, le Force India e le Sauber. In realtà, si ha l’impressione che ci possano essere delle sorprese vista l’incertezza sull’evoluzione della pista con il passaggio delle vetture. Per questa ragione dal box della Red Bull avevano chiesto a Vettel di provare a migliorarsi ma il tedesco non c’è riuscito.

    ORE 07.32 – Q2 C’è una sorpresa al termine del primo giro cronometrato effettuato dai vari piloti. Se Vettel si conferma il più veloce con 1.37.767, Alonso si trova in seconda posizione pur usando gomme supersoft usate, riesce a ridurre il distacco dal tedesco a soli due decimi. lo spagnolo è l’unico assieme al rivale della Red Bull a scendere sotto al muro del minuto e 38”. Hamilton è terzo, Webber, quarto, Massa quinto. Button è solo ottavo a causa di un piccolo errore di guida.

    ORE 07.30 – Q2 La situazione in pista si sta ravvivando. Tutti i piloti sono in azione. Unica eccezione è rappresentata dai due delle Mercedes. Ovviamente, da questo momento in poi, le gomme usate sono le supersoft.

    ORE 07.27 – Q2 Inizia la Q2. Quindici minuti a disposizione dei piloti. Il primo ad entrare in pista è Perez. Gli altri attendono.

    ORE 07.23 – Q1 Questa la classifica degli ultimi sette. Da segnalare un problema ai freni che ha impedito a Karthikeyan di segnare un giro cronometrato.

    18) Senna 1m39.443s

    19) Petrov 1m40.207s

    20) Kovalainen 1m40.333s

    21) Pic 1m41.317s

    22) Glock 1m41.371s

    23) De la Rosa 1m42.881s

    NT) Karthikeyan –

    ORE 07.22 – Q1 Lo spagnolo della Ferrari, in realtà, poteva risparmiarsi l’uscita che lo ha costretto a sprecare un prezioso treno di gomme. Gli eliminati sono altri, vale a dire i piloti di HRT, Marussia e Caterham assiema a Bruno Senna con la Williams. Miglior tempo per Vettel. Unico a non distanziarsi troppo dal tedesco è il compagno di squadra Webber. Gli altri, da Button in giù, sono lontani oltre 4 decimi.

    ORE 07.18 – Q1 Alonso, in effetti, scende in pista con le supersoft.

    ORE 07.15 – Q1 A cinque minuti dal termine, solo alcuni top driver hanno messo al sicuro la loro posizione. Vettel è primo con 1.38.208 effettuato nel suo unico rilassato tentativo. Button è secondo a 4 decimi così come Webber, terzo. Seguono, dai 6 decimi fino ad 1 secondo di distacco, Raikkonen, Massa, Rosberg, Hamilton e Alonso. Lo spagnolo della Ferrari sembra costretto a tornare in pista per segnare un tempo leggermente più basso con gomme supersoft al fine di evitare brutte sorprese.

    ORE 07.11 – Q1 I top team girano con gomme soft mentre quelli nelle retrovie iniziano a montare le supersoft per provare a salvarsi. A metà dei 20 minuti a disposizione, in zona pericolo ci sono le due HRT, le due Marussia, le due Caterham, la Williams di Senna, la Toro Rosso di Vergne e le Sauber. In particolare difficoltà appare il brasiliano del team di Grove.

    ORE 07.09 – Q1 Massa e Alonso occupano le prime due posizioni quando vengono superati da Raikkonen. Devono ancora arrivare, però, le due McLaren e le due Red Bull. Vettel e Webber sono ancora al box.

    ORE 07.06 – Q1 Al box restano solo le due Red Bull. In questo momento tutti i piloti sono in pista.

    ORE 07.03 – Q1 Qualcosa comincia a muoversi. Il primo a segnare un giro cronometrato è Kovalainen. Via via escono anche tutti gli altri per un primo assaggio dell’asfalto.

    ORE 07.00 – Q1 Inizia la prima sessione. 20 minuti a disposizione dei piloti. Nessuno sembra voler entrare in pista. Ricordiamo che i piloti hanno a disposizione le gomme Pirelli con mescole soft e supersoft. Secondo Paul Hembery, la differenza tra le due specifiche è di circa mezzo secondo al giro.

    ORE 06.40 Temperatura ambientale di poco sopra ai 20 gradi, temperatura sull’asfalto attorno ai 28. Gran fermento nei box delle varie squadre. Mancano 20 minuti all’inizio della Q1.

    Tutto pronto per le qualifiche del Gran Premio di Corea di Formula 1 2012. Derapate.it segue l’evento con la web cronaca in diretta live. Per restare aggiornato su ciò che accade a Yeongam, è sufficiente ricaricare questa pagina. Ricordiamo che poche ore fa si è conclusa la terza e ultima sessione di prove libere con l’inequivocabile dimostrazione di superiorità da parte della Red Bull di Sebastian Vettel. Il tedesco, in formato qualifica, ha rifilato oltre mezzo secondo alle due McLaren di Hamilton e Button e oltre 1 alla Ferrari di Fernando Alonso.

    FOTOGALLERY QUALIFICHE GRAN PREMIO DI COREA 2012 – YEONGAM