GP Corea F1 2013, prove libere 1: Hamilton-Vettel, incidente per Raikkonen

Hamilton guarda tutti dall'alto dopo le prove libere 1 del Gran Premio di Corea 2013

da , il

    AP/LaPresse

    Lewis Hamilton, poi Vettel. Si chiudono così le prove libere 1 del Gran Premio di Corea 2013. Sessione caratterizzata da un lungo stop iniziale, a causa della pista molto sporca, poi tutti al lavoro per cercare il miglior assetto. Subito in palle le Mercedes e le Red Bull, mentre Alonso ha dimostrato che la Ferrari c’è nel T1 ma deve lavorare ancora nei settori più guidati. Foratura per Massa, che ha potuto girare con regolarità solo nell’ultimo quarto d’ora. Da segnalare anche un brutto incidente per Kimi Raikkonen, andato contro le barriere all’ultima curva, per un sovrasterzo improvviso. Alle 7:00 il via alla seconda sessione, sempre in diretta su Derapate.

    CLASSIFICA TEMPI PROVE LIBERE 1 GP COREA 2013 – YEONGAM

    1. HAMILTON -Mercedes- 1:39.630

    2. VETTEL -Red Bull- 1:39.667

    3. WEBBER -Red Bull- 1:39.816

    4. ROSBERG -Mercedes- 1:40.117

    5. BUTTON -McLaren- 1:40.215

    6. ALONSO -Ferrari- 1:40.374

    7. GROSJEAN -Lotus- 1:40.396

    8. RAIKKONEN -Lotus- 1:40.815

    9. PEREZ -McLaren- 1:40.860

    10. MASSA -Ferrari- 1:40.880

    11. HULKENBERG -Sauber 1:40.899

    12. SUTIL -Force India- 1:41.432

    13. MALDONADO – Williams- 1:41.482

    14. GUTIERREZ -Sauber- 1:41.776

    15. VERGNE -Toro Rosso- 1:41.924

    16. BOTTAS -Williams- 1:42.002

    17. RICCIARDO -Toro Rosso- 1:42.495

    18. CALADO -Force India- 1:43.008

    19. PIC -Caterham- 1:44.013

    20. VAN DER GARDE -Caterham- 1:44.053

    21. CHILTON -Marussia- 1:44.601

    22. GONZALEZ -Marussia- 1:46.810

    a cura di: @fabianopolimeni

    4:30 - Brutta botta per Raikkonen all’ultima curva. Lotus distrutta, pilota illeso che scende da solo dalla monoposto. Vedremo se avrà riportato problemi alla schiena. E’ andata dritta dopo il passaggio sul cordolo dell’ultima semicurva prima del traguardo, dove si è già in pieno. Dal camera-car si nota il sovrasterzo che ha fatto volar via la E21.

    4:27 - Dalle comunicazioni con il box, in Mercedes stanno già girando con un carico di benzina maggiore. A Hamilton viene detto che sulla macchina di Rosberg inizia a vedersi del degrado.

    Interessante il commento di Massa: sovrasterzo nelle curve veloci, sottosterzo nella fase d’ingresso in frenata.

    4:22 - Alonso migliora il suo T3, restando al sesto posto, dopo che Button ha scavalcato lui e Vettel, arrivando a mezzo secondo da Hamilton

    4:14 - Il brasiliano torna adesso in pista.

    Nessun giro ancora per Massa, dopo che il suo set di medie ha subito una foratura.

    4:09 - Rientra ai box dopo 11 tornate su gomme medie Alonso. Quinta piazza a 7 decimi e mezzo per lui. Al momento paga dazio nel T2 e qualcosa nel T3 la Ferrari.

    Impressiona la Red Bull e la stabilità nel T3 nonostante una pista ancora decisamente sporca. Webber fa 1’39″8 e il record nel T1, migliorato di un decimo da Hamilton.

    3:58 - Spinge fortissimo Vettel (35″1) nel T1, poi molla negli altri due. Alonso fa una sosta veloce ai box e cambia musetto, finora era montata l’ala anteriore nuova vista a Singapore, con tre soffiaggi sul piano principale e flap curvi.

    Risponde Alonso al tempo di Rosberg, migliorandolo di 6 centesimi. Vettel prosegue i rilevamenti aerodinamici con la vernice sui canali centrali del diffusore.

    3:52 - Rosberg balza davanti a tutti con 1’41″498. Interessante notare con le telecamere termiche come in Red Bull il fondo, nella zona del Tea-tray, sia caldo a indicare un’altezza particolarmente bassa.

    Hamilton va in testacoda ma riparte.

    Hamilton e Raikkonen fanno subito il tempo, rispettivamente 22 millesimi e 164 millesimi da Perez. Foratura per Massa sull’anteriore sinistra.

    3:45 - Perez davanti a Maldonado, poi Bottas e Calado: sono loro le prime posizioni finora.

    Resta scivolosa la pista nel T2, dove Calado è protagonista di un testacoda senza conseguenze

    3:40 – Si intensifica l’attività in pista, anche Maldonado sta girando con la Williams.

    Vettel al suo rientro ai box comunica come ci siano ancora detriti alla curva 14, punto in cui è andato a sbattere Gonzales.

    3:32 - E’ la McLaren di Perez a tornare sul tracciato dopo un lungo stop.

    3:28 - Tutto tace in pista, i piloti attendono altri “spazzini” che puliscano la traiettoria.

    I solerti commissari di pista per raccogliere il muso vanno addirittura in due… nemmeno fosse di piombo

    Primi danni in pista: Gonzales va a sbattere e distrugge il muso della Marussia. Sovrasterzo in uscita di una curva veloce nel T2 e poi a muro. E’ riuscito a ripartire e rientrare ai box, ma senza musetto.

    Continua il run della Marussia, seguita ora dalla Red Bull di Vettel, Gonzales è sceso a 1’46″810

    3:17 - Solo Gonzales con la Marussia l momento in pista. Miglior tempo 1’52″ per lui, ritoccato poi a 1’49″1. Dettaglio sulle due Mercedes: Rosberg monta il Drd, mentre la vettura di Hamilton ne è sprovvista.

    3:11 – La nuova uscita dei box è decisamente sconnessa: lamentele in vista?

    In Williams sfoggiano un’enorme griglia di Pitot sul lato sinistro della monoposto, davanti alle pance: iniziano i rilievi aerodinamici, mentre Alonso completa l’installation lap. Anche Vettel monta le appendici per verificare i flussi sulla Red Bull, lato destro per lui.

    3:01 - pitlane aperta, è Chilton a inaugurare gli installation lap.

    In Lotus si scherza sulle vicende di Singapore e il passaggio di Alonso a Webber: #UpForAFreeRide è l’hashtag Twitter, chiamate il taxi e passerà a prendervi.

    2:57 - Si parte con 28°C sull’asfalto a Yeongam, dove splende il sole sulla pista

    GP Corea F1 2013, quanto sei preparato? Fai il nostro quiz!

    Domanda 1 di 10

    Quale tra queste affermazioni sul Gran Premio di Corea è vera?