GP d’Italia F1, qualifiche lotteria: Vettel in pole

prima storica pole positione per sebastian vettel sul circuito di monza per il gran premio d'italia

da , il

    Prima storica ed entusiasmante pole position per Sebastian Vettel nel GP d’Italia. Il pilota della Toro Rosso approfitta di una qualifica bagnata, disputata in condizioni al limite della praticabilità dove, come era facile prevedere, non sono mancati i colpi di scena. Hamilton e Raikkonen, infatti, non entrano neanche nella top ten.

    Q1. Eliminate le due Honda, la Williams di Nakajima, la Renault di Piquet e la Force India di Sutil. L’altra vettura indiana, invece, coglie con Giancarlo Fisichella una storica promozione in Q2. Le condizioni della pista vanno migliorando nel finale e tutti abbassano i tempi fino all’esposizione della bandiera a scacchi.

    Q2. I tempi che si abbassano fanno azzardare alcuni piloti. Hamilton è tra questi. L’inglese monta le intermedie salvo poi accorgersi che la pista non le sopporta. Torna allora al box a mettere le gomme da bagnato ma è troppo tardi: la pioggia aumenta di intensità e l’inglese non può migliorarsi. Resta quindicesimo. Stessa sorte per Raikkonen che non fa meglio del quattordicesimo tempo. Sono fuori. Assieme a loro Coulthard, Fisichella e Kubica. Massa è decimo e si salva per soli 2 centesimi.

    Q3. Sotto una pioggia che non accenna a diminuire sono in molti ad issarsi in pole provvisoria. Tra i più pimpanti citiamo Kovalainen, Bourdais e Vettel. Quest’ultimo con il tempo di 1 minuto 37 secondi e 555 millesimi non viene battuto da nessuno. Nel box Toro Rosso si festeggia qualcosa che somiglia molto al titolo mondiale. Il ragazzo ringrazia in italiano con un entusiasmo che non nasconde la sua giovane età. Il suo è un record che, fatto con una vettura da metà schieramento, rappresenta un vero prodigio. In prima fila partirà anche la McLaren superstite mentre per arrivare a Felipe Massa si deve scorrere fino alla sesta piazzola. Davanti a lui ci saranno anche Webber, Bourdais e Rosberg. Dietro, invece, Trulli, Alonso, Glock e Heidfeld. Sia chiaro: ne abbiamo viste delle belle oggi, ma il grosso delle emozioni deve ancora venire.

    GP d’Italia F1 2008, qualifiche: risultati e griglia di partenza

    1. Vettel Toro Rosso-Ferrari (B) 1:35.464 1:35.837 1:37.555

    2. Kovalainen McLaren-Mercedes (B) 1:35.214 1:35.843 1:37.631

    3. Webber Red Bull-Renault (B) 1:36.001 1:36.306 1:38.117

    4. Bourdais Toro Rosso-Ferrari (B) 1:35.543 1:36.175 1:38.445

    5. Rosberg Williams-Toyota (B) 1:35.485 1:35.898 1:38.767

    6. Massa Ferrari (B) 1:35.536 1:36.676 1:38.894

    7. Trulli Toyota (B) 1:35.906 1:36.008 1:39.152

    8. Alonso Renault (B) 1:36.297 1:36.518 1:39.751

    9. Glock Toyota (B) 1:35.737 1:36.525 1:39.787

    10. Heidfeld BMW Sauber (B) 1:35.709 1:36.626 1:39.906

    11. Kubica BMW Sauber (B) 1:35.553 1:36.697

    12. Fisichella Force India-Ferrari (B) 1:36.280 1:36.698

    13. Coulthard Red Bull-Renault (B) 1:36.485 1:37.284

    14. Raikkonen Ferrari (B) 1:35.965 1:37.522

    15. Hamilton McLaren-Mercedes (B) 1:35.394 1:39.265

    16. Barrichello Honda (B) 1:36.510

    17. Piquet Renault (B) 1:36.630

    18. Nakajima Williams-Toyota (B) 1:36.653

    19. Button Honda (B) 1:37.006

    20. Sutil Force India-Ferrari (B) 1:37.417