GP degli USA: Hamilton vince ancora!

gp usa f1 2007, hamilton vince, alonso è secondo, massa terzo

da , il

    go USA F1 2007 - vince Hamilton

    Nel GP degli USA arriva la seconda vittoria consecutiva per Lewis Hamilton. Il pilota della McLaren parte in testa e tiene davanti a tutti la sua McLaren fino alla bandiera a scacchi. Alonto tenta un attacco, ma si deve accontentare del secondo posto. La Ferrari sale sul podio, ma dimostra tutti i suoi limiti.

    In partenza non ci sono problemi per Alonso ed Hamilton. Anche Massa conserva la sua posizione. Dietro, invece, Raikkonen è l’unico a montare gomme dure e – nonostante non parta malissimo – si trova penalizzato dalla contemporanea presenza di Heidfeld e Kovalainen alla prima curva e finisce sesto. Questo episodio condizionerà la sua gara.

    Le vittime della prima curva sono Ralf Schumacher, sempre più un fantasma, David Couthard e Rubens Barrichello. Se la cava con un’escursione sull’erba Vettel. Al secondo giro, Fisichella mette due ruote sull’erba e va in testacoda. Riprende e dà spettacolo in rimonta, ma la sua gara è compromessa.

    Dopo 10 giri le posizioni si consolidano e vedono i primi otto, nell’ordine: Hamilton, Alonso, Massa, Heidfeld, Kovalainen con in scia Raikkonen, Trulli e Webber.

    Alla tornata numero 20 Heidfeld commette un errore, viene superato da Kovalainen e perde tutto il vantagigo che aveva anche su Raikkonen. Il tedesco poi si fermerà il giro seguente assieme a Hamilton e Massa. Subito dopo tocca ad Alonso mentre Kovalainen e Raikkonen proseguono ancora.

    I due finlandesi si fermeranno più avanti di qualche giro, al rientro in pista Raikkonen, sbarazzatosi delle gomme dure, monta le morbide e dimostra di avere un passo molto interessante. Il primo a farne le spese è Nick Heidfeld che viene sorpassato.

    Dopo il primo passaggio ai box Hamilton è tallonato da Alonso che ha ricucito il piccolo distacco creato in precedenza e che – con l’aiuto di qualche doppiato – tenta un attacco ma si vede chiudere la porta in faccia da un freddissimo compagno di squadra. La classifica dei primi dieci vede, dietro ai due della McLaren, Massa, Rosberg che è l’unico a non essersi ancora fermato, Raikkonen, Heidfeld, Kovalainen, Trulli, Webber e Vettel.

    Attorno al 50° passaggio ci sono le seconde soste e, mentre i piloti di Ron Dennis sembra congelino le posizioni, Raikkonen riagguanta Felipe Massa evidenziando un ritmo eccellente che gli consente persino di aggiudicarsi il giro più veloce della corsa.

    Heidefeld, intanto, saluta il gruppo per colpa del cambio. Anche Rosberg esce dalla zona punti con il motore fumante. Grazie a questi due ritiri entrano in zona punti Mark Webber e il debuttante Sebastian Vettel.

    F1 GP degli USA 2007. Ordine d’arrivo

    1. Hamilton McLaren-Mercedes (B) 1h39:09.065

    2. Alonso McLaren-Mercedes (B) + 1.518

    3. Massa Ferrari (B) + 12.842

    4. Raikkonen Ferrari (B) + 15.422

    5. Kovalainen Renault (B) + 41.402

    6. Trulli Toyota (B) + 1:06.703

    7. Webber Red Bull-Renault (B) + 1:07.331

    8. Vettel BMW Sauber (B) + 1:07.783

    9. Fisichella Renault (B) + 1 giro

    10. Wurz Williams-Toyota (B) + 1 giro

    11. Davidson Super Aguri-Honda (B) + 1 giro

    12. Button Honda (B) + 1 giro

    13. Speed Toro Rosso-Ferrari (B) + 2 giri

    14. Sutil Spyker-Ferrari (B) + 2 giri

    15. Albers Spyker-Ferrari (B) + 3 giri

    16. Liuzzi Toro Rosso-Ferrari (B) + 5 giri

    17. Rosberg Williams-Toyota (B) + 5 giri