GP del Brasile: Massa ancora profeta in patria? Parla il ferrarista dopo il rinnovo contrattuale

GP del Brasile: Massa ancora profeta in patria? Parla il ferrarista dopo il rinnovo contrattuale- L'obiettivo è ripetere il successo del 2006

da , il

    GP del Brasile: Massa ancora profeta in patria? Parla il ferrarista dopo il rinnovo contrattuale

    Felipe Massa profeta in patria? Ce l’eravamo chiesti lo scorso anno ed in effetti era andata proprio così. Anche Ayrton Senna ha faticato prima di poter trionfare davanti alla propria gente. Rubens Barrichello, invece, se l’è potuto solo sognare. Il pilota Ferrari, invece, c’è riuscito al primo vero tentativo.

    Con Raikkonen praticamente fuori dai giochi, potrebbe essere lui il protagonista della corsa?

    Nel 2006 Massa si è presentato con una discutibilissima tuta patriottica e, nonostante la sfiga che portano queste personalizzazioni estemporanee, ha vissuto un weekend da assoluto fuoriclasse. Un weekend talmente gagliardo da far pensare a qualcuno che fosse nata una nuova stella.

    Poi quest’anno ha mostrato ancora qualche limite e, al di là della sfortuna, non è mai riuscito a tirar fuori dal cilindro nessuna magia. Niente. Assolutamente niente. Solo quando la Ferrari era un missile e non aveva rivali, lui è riuscito a non commettere errori ed ha controllato la gara autorevolmente.

    Con queste credenziali c’è ben poca materia per suscitare i palati fini di tifosi e appassionati ma a Maranello hanno comunque voluto mettere le cose in chiaro e rinnovare con un anno d’anticipo il contrattino del brasiliano.

    “Sono molto felice di restare nella squadra - ha dichiarato Massa – e sono contento di averlo saputo con questo anticipo perché con la stabilità e la tranquillità si può lavorare molto meglio. Questa conferma la vedo come un premio per il lavoro che ho svolto fino ad ora e come un riconoscimento per gli sforzi fatti in questi anni”.

    Con queste premesse, il pilotino non può che guardare con fiducia a quest’ultima tappa del mondiale. Si vuole di nuovo congedare alla grande per poter alimentare durante l’inverno le sue ambizioni:“Sarei felice che la nostra squadra vincesse anche il Campionato Piloti, ma sicuramente quella che si prepara non sara’ una gara semplice. Per questo io farò di tutto per vincere…”