GP del Canada, atto 7: classifica piloti e costruttori 2008

classifica formula 1 2008 doppo il gran premio del canada, appuntamento numero 7 del mondiale

da , il

    GP del Canada, atto 7: classifica piloti e costruttori 2008

    Alla vigilia del Gran Premio del Canada ci siamo ben dilungati nel dire che sarebbe stata una lotteria. Ed ora mica possiamo stupirci se troviamo in vetta alla classifica del mondale tale Robert Kubica da Cracovia, pilota BMW Sauber

    Il punto è soltanto uno. Kubica non sta lì, in vetta al mondiale, per caso. Non sta lì neanche perché è stato più di tanto fortunato o “solo” molto regolare. Ci sta perché è veramente il migliore fino ad oggi. Esagero? Puo darsi. Alla lunga è possibile che perda il contatto. Ma con questi avversari pasticcioni, tutto può succedere.

    Vanno sottolineate due cose fondamentali. La prima è che la media punti dei Gran Premi conclusi da Kubica è di 7 per gara. Continuando così finirebbe il campionato a quota 119 (lo scorso anno Raikkonen vinse con 110…). Se si considera l’Australia dove ebbe una battuta a vuoto, la media scende a 6 punti per gara che significano comunque 108 a fine stagione. Questo piccolo ragionamento matematico dovrebbe aver convinto anche i più scettici che Kubica sarà lì a battagliare se non fino alla fine, almeno per un bel pezzo di stagione.

    La seconda cosa da sottolineare, tanto per ribadire il concetto che il ragazzo non sta lì per caso, riguarda un altro primato. Con la seconda posizione in griglia nel Gran Premio del Canada, Kubica ha superato Felipe Massa come miglior pilota del 2008 in qualifica.

    Tanto di cappello, allora, al giovanotto della BMW che cerca di non montarsi la testa per quanto risulti molto difficile adesso:“Devo essere grato a Lewis che ha urtato Kimi e non me. E’ una grande soddisfazione raggiungere la vetta del mondiale e ripaga me e tutti quelli che mi sono stati vicino dei tanti sacrifici che abbiamo fatto. Adesso proverò a difendere questa posizione consapevole che non siamo ancora del tutto attrezzati per vincere”.

    Dietro di lui restano a secco tutti tranne Felipe Massa che non solo ha recuperato interamente il distacco accumulato con lo sciagurato errore del Gran Premio di Malesia, ma ha dimostrato di essere un pilota decisamente trasformato. Veloce, pratico e costante come mai lo si era visto e come mai, onestamente, si pensava potesse più diventare. E’ ancora presto per dare giudizi definitivi, ma Kimi Raikkonen sembra aver trovato veramente quel rivale in più che ad inizio stagione era mancato.

    Quanto ad Hamilton, si deve riconsocere che il fenomeno continua a fare leggerezze gravi, perdonabili solo in virtù di un talento puro ai limiti dell’incredibile. Se anche quest’anno, però, dovesse mancargli una manciata di punti a fine stagione, il suo diventerebbe un caso da studiare.

    Classifica Piloti Formula 1 2008

    Robert Kubica 42

    Felipe Massa 38

    Lewis Hamilton 38

    Kimi Raikkonen 35

    Nick Heidfeld 28

    Heikki Kovalainen 15

    Mark Webber 15

    Jarno Trulli 12

    Fernando Alonso 9

    Nico Rosberg 8

    Kazuki Nakajima 7

    David Coulthard 6

    Sebastian Vettel 5

    Rubens Barrichello 5

    Timo Glock 5

    Jenson Button 3

    Sebastien Bourdais 2


    Classifica costruttori Formula 1 2008

    Ferrari F1 73

    BMW Sauber F1 70

    McLaren Mercedes 53

    Red Bull – Renault 21

    Toyota F1 17

    Williams – Toyota 15

    Renault F1 9

    Honda Racing F1 8

    Scuderia Toro Rosso – Ferrari 7