GP del Giappone F1, libere 2

seconda sessione di prove libere del gran premio del giappone che ha visto in pista tutti i piloti di formula 1: massa, raikkonen, hamilton, kovalainen, kubica, heidfeld, vettel, alonso, piquet, nakajima, rosberg, trulli, fisichella

da , il

    Regna ancora il sereno nel venerdì di prove libere del Gran Premio del Giappone. Nella seconda sessione il miglior tempo è di Timo Glock, a bordo della sua Toyota, con un tempo di 01’18″383.

    I TEMPI.

    Timo Glock apre a sorpresa la classifica delle seconde prove libere del Gran Premio del Giappone. Dietro di lui, Fernando Alonso sulla sua Renault, separato da meno di mezzo decimo, con un tempo di 01’18″426. Terzo posto per Lewis Hamilton, che riesce a strappare un tempo di 01’18″463.

    IL SEMAFORO II, IL RITORNO. Accantonato, ma solo provvisoriamente dalla Ferrari, il semaforo al pit stop fa capolino in casa Honda. Non a caso il team è guidato dall’ex-ferrarista Ross Brawn. Per adesso si è trattato solo di un esperimento che probabilmente verrà replicato anche in Cina e Brasile. Dal prossimo anno potrebbe divenire la norma. “I recenti problemi avuti dalla Ferrari non cambiano la mia convinzione che si tratti di uno strumento utile ed efficace. Per cui penso che lo utilizzeremo anche noi in futuro” - ha sentenziato Brawn.

    SICUREZZA IN PIT LANE. Sempre in tema di pit stop, Adrian Sutil ha portato all’ordine del giorno il problema delle uscite pericolose dalla pit lane ed ha chiesto alla Federazione regole più stringenti e, soprattutto, più chiare. Proprio lui si è trovato per ben due volte in una situazione di pericolo con Felipe Massa. LA GPDA, per bocca di Jarno Trulli, ha reso noto di ritenere molto giusta l’osservazione del pilota Force India:“Il pit stop è una situazione molto delicata perché ci sono molte persone in gioco. La sicurezza dei meccanici non può essere un optional ed auspico che quanto prima ci si possa sedere per valutare nuove soluzioni in merito. A discolpa di noi piloti posso solo dire che molta della responsabilità in quei momento è del team che ci indica quando possiamo ripartire”.

    GP del Giappone F1 2008, libere 2: risultati e classifica dei tempi

    01. T. Glock Toyota 01’18″383 206.96 Km/h

    02. F. Alonso Renault 01’18″426 +00″043

    03. L. Hamilton McLaren Mercedes 01’18″463 +00″080

    04. F. Massa Ferrari 01’18″491 +00″108

    05. K. Raikkonen Ferrari 01’18″725 +00″342

    06. M. Webber Red Bull – Renault 01’18″734 +00″351

    07. K. Nakajima Williams – Toyota 01’18″734 +00″351

    08. S. Vettel Toro Rosso – Ferrari 01’18″761 +00″378

    09. H. Kovalainen McLaren Mercedes 01’18″803 +00″420

    10. J. Trulli Toyota 01’18″863 +00″480

    11. R. Kubica BMW Sauber 01’18″865 +00″482

    12. N. Piquet Jr. Renault 01’18″888 +00″505

    13. N. Rosberg Williams – Toyota 01’18″981 +00″598

    14. S. Bourdais Toro Rosso – Ferrari 01’19″040 +00″657

    15. R. Barrichello Honda 01’19″258 +00″875

    16. A. Sutil Force India – Ferrari 01’19″287 +00″904

    17. D. Coulthard Red Bull – Renault 01’19″327 +00″944

    18. G. Fisichella Force India – Ferrari 01’19″482 +01″099

    19. N. Heidfeld BMW Sauber 01’19″894 +01″511

    20. J. Button Honda 01’19″999 +01″616