GP della Cina 2006: video e storia

video e storia dal gp della cina 2006 di f1 a shangai

da , il

    Schumacher in Cina

    Così un anno fa…

    GP della Cina 2006: Schumi capolavoro!

    Succede tutto e il contrario di tutto a Shangai. Pioggia, asciutto e umido. In 56 giri

    Alonso prima stravince, poi va in crisi e alla fine si salva.

    Schumacher scampa il naufragio, si trova a dominare e poi vince di misura.

    In partenza Alonso va via, Fisichella è tallonato da Raikkonen scattato in quinta posizione e già terzo mentre Schumacher conserva la sua sesta posizione.

    Dopo 10 giri e già più di mezz’ora che non piove, cominciano a formarsi le prime chiazze d’asciutto. La classifica vede Alonso da solo, Fisichella superato da Raikkonen, Schumacher e Button. Questi ultimi due in rimonata su chi sta davanti.

    Al 19° giro Raikkonen si ritira e getta un’altra grande occasione per aggiudicarsi una gara quest’anno.

    Al 21° passaggio Schumi ai box, resta con le gomme intermedie e rientra conservando la terza posizione. Il giro dopo tocca ad Alonso che cambia l’anteriore destra. A distanza di un’altra tornata, infine, è il turno di Fisichella.

    A questo punto gli unici a non aver ancora fatto soste, tra i primi, sono Heidfeld e Kubica che occupano il 4° e 5° posto. Quando si ferma il polacco monta le gomme da asciutto ma è una scelta chiaramente prematura e dopo un giro allo sbando nel quale perde un’infinta di tempo, si ferma nuovamente per tornare alle intermedie.

    Alonso intanto continua ad avere problemi. Non gli è bastato cambiare una gomma nella sua sosta per risolverli e va sempre più piano. Schumacher ha ormai ricucito il divario da Fisichella e i due raggiungono e superano il campione spagnolo dopo 3 giri.

    Al 35° passaggio Alonso si ferma e per risolvere la situazione monta pneumatici da asciutto. I meccanici hanno dei problemi alla posteriore destra e perde ben 18 secondi. Poi rientra e di lì a poco riesce a fare tempi molto interessanti che inducono anche Schumi, a 16 giri dalla fine, a montare le stesse gomme al suo pit-stop e Fisichella il giro dopo.

    Quando quest’ultimo rientra è in vantaggio sul tedesco ma alcuni problemi di aderenza e le gomme fredde non gli permettono di chiudere la traettoria e un arrembante Schumi si fionda nel pertugio lasciato dal romano e conclude definitivamente la sua spettacolare rimonta iniziata al via. E’ questo il momento chiave della gara.

    La velocità della Ferrari non consente alla Renault di Fisico di rientrare sul settevolte campione del mondo neanche con gomme in temperatura. Per cui il team francese preferisce far aspettare Alonso e consentire allo spagnolo di superare Giancarlo e concludere secondo, salvando il salvabile.

    Non pago, Fernando continua a spingere per dare pressione a Schumacher e riduce un distacco abissale di 25 secondi a meno di dieci. Il tedesco non si fa però intimorire e continua ad andare ad un passo tranquillo per controllare la corsa.

    A 5 giri dalla fine comincia di nuovo a piovere ma i due grandi campioni non si fanno fregare e portano le loro macchine al traguardo.

    Dietro di loro, invece, è grande bagarre per il quarto posto con Button, Barrichello, De La Rosa e Heidfeld tutti insieme al tornantino. Ne esce meglio l’inglese, seguito dallo spagnolo, poi l’altra Honda e la BMW. Chiude in zona punti anche la Williams di Webber che approfitta del contatto che a dieci giri dalla fine aveva messo fuori causa Massa e Coulthard.

    >

    GP Cina 2006, ordine d’arrivo

    1.M.SCHUMACHER Ferrari B 1h37’32″747

    2.ALONSO Renault M + 0’03″110

    3.FISICHELLA Renault M + 0’44″120

    4.BUTTON Honda M + 1’12″030

    5.DE LA ROSA McLaren Mercedes M + 1’17″140

    6.BARRICHELLO Honda M + 1’19″160

    7.HEIDFELD BMW Sauber M + 1’31″970

    8.WEBBER Williams Cosworth B 1 giro

    9.COULTHARD RedBull Ferrari M 1 giro

    10.LIUZZI Toro Rosso Cosw. M 1 giro

    11.ROSBERG Williams Cosworth B 1 giro

    12.DOORNBOS RedBull Ferrari M 1 giro

    13.KUBICA BMW Sauber M 1 giro

    14.SATO S. Aguri F1 Honda B 1 giro

    15.SPEED Toro Rosso Cosw. M 1 giro

    16.ALBERS Midland Toyota B 3 giri

    17.YAMAMOTO S. Aguri F1 Honda B 4 giri

    18.R.SCHUMACHER Toyota B 7 giri

    19.MASSA Ferrari B 12 giri

    20.TRULLI Toyota B 18 giri

    21.MONTEIRO Midland Toyota B 19 giri

    22.RAIKKONEN McLaren Mercedes M 38 giri