GP di Francia, commenti fuori dal podio

commenti dei protagonisti del gp di francia di formula 1

da , il

    GP FRANCIA interviste alonso, fisichella, heidfeld, kubica...

    Robert Kubica, quarto

    E’ stata una buona gara per il team con il quarto e il quinto posto, e un ottimo weekend per me. E’ stata una gara molto tranquilla. Ho fatto una buona partenza ma eravamo sul lato sporco con Lewis Hamilton, quindi non avevo chances di superare. Dopo gli sono stato vicino in un’occasione quando stava uscendo dai box e abbiamo lottato un po’, ma era con gomme nuove, ha frenato piu’ tardi al tornante e mi ha superato di nuovo.

    Negli ultimi 20 giri ho solo pensato a portare a casa la vettura per dare un buon risultato al team, visto che Lewis era lontano e Nick era dietro di me. La vettura e’ stata buona, fisicamente ero al cento e per cento e anche mentalmente, potrei correre subito un’altra gara“.

    Nick Heidfeld, quinto “Sono molto contento del risultato. E’ stata una gara fantastica per noi, e abbiamo raccolto punti importanti. All’inizio le due Renault erano in mezzo alla pista, ho provato a superare Giancarlo Fisichella sul lato destro, ma si e’ spostato, il che non e’ corretto. La lotta con Fernando Alonso e’ stata molto divertente e anche utile per il mio risultato. Ho dovuto difendermi con i denti ma e’ stata una lotta corretta. Non e’ stato facile tenerlo dietro, soprattutto nel tratto centrale era molto veloce e ovviamente con poco carico di carburante. La Ferrari e’ stata molto forte qui, come avevamo gia’ visto dagli ultimi test. Non bisogna mai sottovalutare la Renault, sono i campioni del mondo in carica”.

    Giancarlo Fisichella, sesto “Ho fatto del mio meglio oggi. Il mio passo era molto vicino a quello della BMW e persino vicino a quello dei top team poiche’ sono riuscito a tenere Fernando dietro di me con lo stesso carico di benzina. Sicuramente stiamo migliorando e ci stiamo avvicinando ai primi. Ho perso pero’ una posizione questo pomeriggio e non e’ buono, soprattutto quando si tratta della BMW. Il problema principale e’ stato il sottosterzo con il carico di benzina nel secondo stint che mi ha fatto perdere molto tempo. Ho avuto una lotta con Fernando per alcuni giri ma poi sono riuscito a mettere un piccolo distacco tra me e lui. La macchina ora sta funzionando bene con le gomme e cercheremo la prossima settimana di guadagnare punti sulla BMW a Silverstone.”

    Flavio Briatore. “Le cose sono sembrate andare bene dopo la qualifica, ma la corsa ci ha indicato che abbiamo ancora del lavoro da fare. Heikki ha avuto una corsa compromessa dal primo giro e non per colpa sua. Giancarlo ha guidato bene ma la macchina e’ sembrata troppo pesante nello stint centrale e gli ha fatto perdere molto tempo. Ha mostrato una buona aggressivita’ per tenere Fernando dietro. Il gap dalla BMW sembra essersi ridotto ma dobbiamo cercare di finalizzare i buoni risultati che otteniamo in qualifica.”

    Fernando Alonso, settimo “Ho fatto il massimo possibile oggi, ma sapevamo che sarebbe stato difficile partendo decimo con un carico di carburante mirato inizialmente alle prime tre posizioni in griglia. Cio’ significa che ai pit stop ho sempre perso posizioni finendo di nuovo alle spalle di chi avevo gia’ superato in pista. La lotta con Nick Heidfeld e’ stata divertente, ma ha richiesto un duro lavoro. Ho anche superato Giancarlo. Sono in lotta per il campionato, quindi dovevo fare tutto il possibile oggi e non mi sono preoccupato dei rischi. E’ un risultato deludente, ma cercheremo di migliorare la settimana prossima, dove dovremmo essere piu’ forti”.

    Jenson Button, ottavo “È stata una gara piacevole e abbiamo dimostrato che la macchina, grazie al nuovo pacchetto, e’ migliorata notevolmente. È bello avere una monoposto che ti consente di spingere in sicurezza e sono inoltre soddisfatto del mio miglior tempo in gara confrontato con quelli dei nostri rivali. Cio’ dimostra che il nostro passo di gara sta via via migliorando, anche se occorre ancora lavorare su quello delle qualifiche. Una volta che saremo a posto anche sotto questo punto di vista, ci troveremo in una posizione decisamente migliore dalla quale potere lottare regolarmente per i punti. Rivolgo grandi complimenti all’intero team, perché e’ in virtu’ di una gara senza errori e di pitstop impeccabili che ho potuto sfruttare al massimo la strategia scelta. È stato un buon weekend e spero di potermi ripetere nel GP d’Inghilterra la settimana prossima.”

    Nico Rosberg, nono “In generale, questo fine settimana e’ stato positivi per me, ma oggi non e’ stata la mia migliore gara. Button era un po’ piu’ veloce di me e quindi mi ha preceduto in ottava posizione. E’un peccato perche’ ho fatto del mio meglio e non sono riuscito ad avere una ricompensa. Questo non ha compromesso la nostra posizione in classifica costruttori, ma dobbiamo iniziare ad andare a punti costantemente soprattutto perche’ ora siamo a meta’ stagione.”

    Ralf Schumacher, decimo “E’ stato un peccato non aver segnato punti, perche’ il nostro passo era competitivo. Le circostanze scaturite dal primo giro, quando Jarno ha colpito Kovalainen al tornantino, hanno giocato anche a mio sfavore. Non potevo andare da nessuna parte ed ho perso un paio di posizioni, dopo di che ero piu’ veloce di Barrichello, ma non riuscivo a sorpassarlo. In pratica, prima del mio primo pit-stop, avevo gia’ perso 20 secondi. Alcuni giri sono stati comunque buoni e dimostrano il potenziale della vettura: i nostri sviluppi sulla vettura sono continui e sono sicuro che miglioreremo. I recenti test a Silverstone sono stati promettenti e quindi per la gara provero’ ad andare a punti”.

    Rubens Barrichello, undicesimo “Nello stint iniziale, avevo una notevole quantita’ di carburante imbarcato, ma non sono in grado di dire se questo abbia influito negativamente sul mio primo set di gomme semplicemente perché non riuscivo a trovare un ritmo di gara discreto. Poi, il passo e’ migliorato, ma ormai era troppo tardi per tentare di recuperare posizioni. Dovremo analizzare il problema per cercare di individuarne le cause, ma almeno possiamo dire senza tema di smentite che la macchina e’ stata piu’ competitiva in questa gara e quindi ci auguriamo di potere continuare a progredire. Ora, dobbiamo rimanere concentrati e continuare a lavorare con il massimo impegno per rendere ancora piu’ competitiva la nostra monoposto.”

    Jarno Trulli, ritirato “Il mio e’ stato il classico incidente di gara. C’erano molte vetture e ad essere onesto ho valutato male la situazione entrando al tornantino. Non stavo attaccando nessuno, ma ho semplicemente frenato troppo tardi ed ho colpito Kovalainen. Sono molto dispiaciuto per lui perche’ ho rovinato la sua gara, cosi’ come la mia. L’urto ha danneggiato la sospensione ed il muso della vettura e di conseguenza, anche se ho guadagnato la pit-lane, non c’e’ stato modo di continuare. E’ stato un vero peccato, in quanto avevamo una buona strategia e avevo l’aspettativa di andare a punti. Tuttavia, la prossima gara arrivera’ prestissimo e lavorando con la squadra spero di avere un risultato migliore”