GP di Germania: circuito di Hockenheim

Quando si parla di Hockenheim c’è sempre da fare una distinzione

da , il

    Circuito di Hockenheim

    Quando si parla di Hockenheim c’è sempre da fare una distinzione. Tra quello che era e quello che è.

    Tra la storica pista tutta rettilinei, 3 chicane e Motodrome alla nuova configurazione post 2002 forse più adatta ai sorpassi ma ormai simile a tanti altri circuiti.

    L’impianto sorge ad 87 km a sud di Francoforte, nei pressi della cittadina di Heidelberg.

    Dopo il traguardo si arriva a 300 orari alla Nordkurve da affrontare in 4a a 200 km/h. Qui in passato, al via, sono avvenuti molti incidenti spettacolari.

    Si percorre un breve rettilineo che termina con una brusca frenata ai 120 ed immette in un tratto semicurvo da percorrere in pieno raggiungendo i 330 all’ora. Al termine ad aspettare i piloti c’è la frenata più decisa della pista necessaria per affrontare uno stretto tornante a destra da 100 km/h.

    Comincia la parte guidata con un breve rettilineo, alcune curve a destra e sinistra di diverso raggio e un altro breve allungo che immette nello storico Motodrome. Qui si aprono le grandi tribune che – come in uno stadio – circondano la pista e si accendono al passaggio dei piloti. Quest’ultima parte del tracciato è la più difficile perché richiederebbe un carico maggiore rispetto al resto per poterla affrontare al meglio ed i piloti sono costretti a guidare con aderenza al limite.

    Con la nuova configurazione, la pista resta medio veloce ma nulla a che fare con il passato. Da segnalare c’è solo che, grazie ai V8, quest’anno si ritornerà a tenere il gas aperto per circa il 70% del giro.

    Le modifiche si sono rese necessarie dalla volontà di aumentare le tribune e di accorciare la lunghezza del circuito, in modo da far compiere più passaggi alle vetture. Negli ultimi anni, poi, i GP erano stati sempre meno avvincenti e – grazie alle modifiche – sono stati creati almeno un paio di punti “caldi” nei quali tentare il sorpasso.

    Molto probabilmente questo sarà l’ultimo anno per Hockenheim. Dal 2007 c’è il concreto rischio che sparisca dal calendario. Forse lo rivedremo se decideranno di alternare con il Nurbrugring la sede di svolgimento del GP di Germania.

    Questi gli orari del week-end del GP di Germania

    Venerdi’ 28 Luglio

    11:00-12:00 Prove Libere 1

    14:00-15:00 Prove Libere 2

    Sabato 29 Luglio

    11:00-12:00 Prove Libere 3

    14:00-15:00 Qualifiche Rai Due ore 13:45

    Domenica 30 Luglio

    14:00 Gara Rai Uno ore 13:10