GP di Gran Bretagna, voci dal podio: Fernando Alonso si arrende al duo Ferrari-Raikkonen

GP di Gran Bretagna, voci dal podio: Fernando Alonso si arrende a Kimi Raikkonen

da , il

    GP di Gran Bretagna, interviste dal podio

    Kimi Raikkonen:?E? stata una bella corsa per me. Dopo l?errore in qualifica di ieri ero molto deluso ma oggi siamo riusciti a rifarci: se fossi partito in pole sicuramente le cose sarebbero state piu’ facili.

    Nella prima parte ho cercato di preservare le gomme e risparmiare benzina: ad un certo punto sono arrivato molto vicino a Lewis ma non ho voluto prendermi dei rischi, sperando in una sua sosta anticipata rispetto alla mia. Nella seconda, sapevamo che Alonso aveva optato per una strategia diversa e che si sarebbe fermato prima di me: dovevo rimanere a contatto e poi spingere nel momento decisivo. Sono molto felice. Abbiamo guadagnato dei punti nella classifica Piloti e il campionato e’ ancora lungo. Dobbiamo continuare a spingere sullo sviluppo della macchina: stiamo lavorando nella giusta direzione.?

    Fernando Alonso: “Il secondo posto e’ il massimo che potevamo ottenere oggi. Abbiamo deciso di cambiare la strategia durante la gara con una sosta piu’ corta nello stint centrale, sperando di mantenere il comando dopo la seconda sosta. Sfortunatamente non siamo riusciti a costruire un vantaggio sufficiente sulla Ferrari durante quel periodo, e non e’ stato possibile contrastare i sei giri di Kimi con meno carburante. E’ stato un rischio ma senza dubbio la cosa giusta da fare. Ho avuto qualche problema con il traffico, e non avevamo il passo della Ferrari, quindi non e’ andata bene”.

    Lewis Hamilton:“E’ stata una gara interessante. Ho fatto una buona partenza e ho provato a creare un vantaggio, ma Kimi era estremamente veloce. Sfortunatamente ho fatto un errore al pitstop, che ovviamente mi e’ costato qualche secondo. Ho provato a spingere, ma ho continuato a soffrire con il bilanciamento. Ho provato a risolvere i problemi e nonostante fossi un po’ piu’ consistente verso la fine il team ha scelto di risparmiare il motore per il Nurburgring e ho messo al sicuro il terzo posto. Penso che la scelta delle gomme abbia giocato un ruolo chiave in gara, e senza dubbio partire con le gomme piu’ dure non e’ stata la scelta ideale visto che le gomme morbide erano chiaramente piu’ veloci. Devo dire che i fans sono stati fantastici in questo weekend, e la gara sarebbe stata piu’ dura senza il loro supporto”.

    Jean Todt: ?Un Kimi semplicemente magistrale, dal primo all?ultimo giro, ci ha dato la quinta vittoria della stagione, la sua seconda consecutiva, la terza in assoluto con la Ferrari. Felipe e’ stato autore di una corsa straordinaria ma e’ stato penalizzato da un problema tecnico alla partenza che lo ha costretto a prendere poi il via dalla pit-lane: con questo handicap il quinto posto e’ un risultato davvero notevole. Da un lato siamo contenti per la vittoria, ottenuta in casa dei nostri principali avversari, dall?altro abbiamo avuto l?ennesima conferma che, in questo campionato, il nostro tallone d?Achille resta l?affidabilita’: anche oggi abbiamo perso dei punti preziosi che ci hanno impedito di guadagnare terreno nella classifica Costruttori pur avendo il miglior pacchetto in pista. Dobbiamo impegnarci per continuare a spingere sullo sviluppo della prestazione in modo da ritrovare il massimo dell?affidabilita’; per riuscirci abbiamo bisogno del supporto di tutti i nostri partner tecnici, in primis della Shell, che stanno facendo un ottimo lavoro. Non lasceremo nulla di intentato per proseguire questa striscia vincente.?

    Ron Dennis:“Fernando ha fatto un lavoro incredibile girando con poco carburante nel tratto centrale. Ovviamente abbiamo chiesto a lui e a Lewis di risparmiare i motori per assicurarci di avere le migliori chances di attaccare di nuovo in Germania. E’ chiaro che non avevamo il passo, ma entrambi i piloti hanno fatto un lavoro ecclelente, e andiamo via con alcuni punti importanti e con motivazioni ancora piu’ grandi per fare meglio al prossimo evento”.